Al Forlì basta un punto per qualificarsi ai paly off promozione

I ragazzi di Coach Temeroli, col punto offensivo di bonus centrato a cinque minuti dalla fine, si aggiudicano il terzo ed ultimo posto rimasto libero per la Poule Promozione con una giornata di anticipo.
Ad Imola i biancorossi, in un incontro che ha messo a nudo le lacune difensive di entrambi gli schieramenti (10 mete in totale subite dalle due difese), giocano 60 minuti inguardabili salvo poi riscattarsi ed infilare un tris di mete in 14 minuti
che spengono le speranze dei padroni di casa e li relegano nel Girone Salvezza. Ma andiamo con ordine.
Forlì scende in campo con una formazione quasi obbligata a causa delle numerose assenze e la maglia numero 8 viene assegnata a Silvani, mentre Cornacchia viene preferito ad Ancona nel ruolo di ala. L’inizio è
da incubo con Imola che spadroneggia nel gioco al largo mentre Forlì si limita a contrastare le fonti di gioco, in maniera non efficace fra l’altro. Imola segna a ripetizione ed al 30′ ha già raggiunto il punto di bonus
offensivo grazie alle mete segnate al 5′, al 20′ al 22′ ed al 30′ appunto (sono tre le trasformazioni), mentre i BiancoRossi non riescono ad imbastire un’azione che una degna di questo nome. Sul fischio finale la quinta meta
imolese fissa il punteggio sul 33 a 0 che sembra rimandare tutto all’ultima giornata.
Nell’intervallo il tecnico biancorosso, oltre che strigliare i propri ragazzi, inserisce qualche forza fresca per cercare di cambiare l’inerzia del match così Biondo prende il posto di Silvani e Ancona quello di Cornacchia. Il trend
sembra cambiare con la meta di di Mattiacci che inventa al piede e finalizza lui stesso (trasformata da Nanni) al 44′, ma il gioco torna inesorabilmente in mano all’Imola che al 55′ marca la meta del 38 a 7. Il rientrante D’agostino, Savini, Pezzi e Perugini entrano in campo
al posto di Stempkowsky, Piegari, Biondo e Perugini e qui iniziano i nove minuti che consentono ai mercuriali di passare un sereno Natale. Prima ci pensa Ancona (splendido calcio-passaggio di un Mattiacci in grande spolvero) a varcare la linea di meta, poi è la volta di Turroni a sfondare, letteralmente, la difesa di Imola e depositare il pallone
oltre la linea bianca ed infine è il turno di Parrinello a trasformare nella meta del bonus un abile riciclo di D’agostino. Il piede di Nanni oggi è inguardabile, ma la cosa
interessa relativamente in quanto con le quattro mete il punto di bonus e l’accesso alla Poule Promozione è in cassaforte. Gli ultimi minuti passano con i tifosi forlivesi in festa e quelli dei padroni di casa ammutoliti fino a che, dopo qualche
minuto di recupero, il Signor Chiaroni manda tutti al Terzo Tempo.

“Abbiamo raggiunto con una giornata d anticipo l’obiettivo che ci eravamo dati ad inizio stagione e questo è un segnale positivo” sono le prime parole di Coach Temeroli. “Ora dobbiamo lavorare sul come l’abbiamo raggiunto perchè oggi abbiamo regalato ai nostri avversari 50 minuti abbondanti”.
Dopo le vacanze ci sarà l’ultimo incontro, interno, con Ferrara e poi si aspetteranno i calendari per la seconda fase che stabiliranno la squadra che salirà in Serie B.

Imola Rugby – ER LUX RF79 38-22 (Primo Tempo 33-0, mete 6-4, punti in classifica 5-1)
Formazione
Giardini (CAP), Cornacchia (Ancona), Cerchier, Piegari (Savini), Nanni, Mattiacci, Parrinello, Silvani (Biondo, Pezzi), Roncuzzi, Stempkowsky (D’agostini), Damassa, Gordini, Zaccariello, Magnani, Perugini (Turroni). NE Ciotola ALL. Temeroli Marco

Marcatori
Mattiacci 5 (1 meta), Ancona 5 (1 meta), Turroni 5 (1 meta), Parrinello 5 (1 meta), Nanni 2 (1 trasformazione)

SERIE C1
Risultati

Imola – ER LUX RF79 38-22
Faenza – Pieve 28-51
Ferrara – Castello 71-0

SERIE C1
Classifica
1* Ferrara 39
2* Pieve 34
3* ER LUX RF79 26
4* Imola 20
5* Faenza 9
6* Castello -11

ALTRO RISULTATO RF79

Ravenna – GenCom RF79 U18 13-5

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: