Bella vittoria gigliata sul Noceto

Un 46 a 0 che già dice tutto al Ruffino Stadium Mario Lodigiani. Il risultato del match tra Toscana Aeroporti I Medicei e Rugby Noceto regala bello spettacolo al pubblico fiorentino e consolida il morale della squadra in vista dei due ultimi appuntamenti del Girone 1 prima di imboccare la strada della Poule Promozione, ormai acquisita. Quello che salta agli occhi della squadra di Presutti e Martin, è la qualità della fase difensiva, tale da annullare a zero le iniziative avversarie. In questa fase il lavoro organico della squadra è stato oggi magistrale con tanti singoli in evidenza, tra gli altri il tallonatore Broglia (Ruffino MoM) e l’ala Morsellino.

È su queste fondamenta che si costruisce poi il bel gioco d’attacco visto anche oggi. Maran, Cerioni, Masera, Battisti, Citi, Lubian e ancora Maran, questa la sequenza delle mete segnate, tutte di bella fattura e costruite muovendo la palla, in azioni multifase e non dando riferimenti agli avversari che si sono anche imbattuti in inutili falli di frustrazione ai limiti del regolamento. Le colonne della squadra si sono riconfermate, ma il merito che va ai tecnici gigliati è di aver cresciuto una rosa con alternative oltremodo valide. Il match contro i nocetani ha messo in evidenza anche questo aspetto con degli esempi lampanti come Taddei. Giocatori che nel momento di prendere le veci di un Apperley o un Newton si sono fatti trovare pronti e che possono essere una risorsa strategica importante in un campionato con una formula a più fasi come l’attuale Serie A.

La cronaca – Inizio bruciante per i Medicei. Vinte due mischie Morsellino varca la linea di meta al 3°, il guardalinee non convalida per passaggio in avanti di Santillo, che aveva tagliato in due la difesa nocetana. È però solo questione di minuti, i ragazzi di Presutti e Martin sembrano controllare il gioco. portato bene a terra un touch, I Medicei organizzano un maul vincente, con Maran a schiacciare. Newton non trasforma, si va sul 5 a 0. I Medicei mantengono la pressione sugli ospiti, e un Newton oggi insolitamente impreciso prende tre punti dalla piazzola, 8 a 0. Si registra qualche infrazione di troppo dei Medicei, che sciupano costruzioni promettenti.

Quando mantengono la concentrazione, però, sono dolori per i nocetani. Al 20’ è Cerioni a finalizzare un bel movimento di palla che vede tutti i reparti coinvolti. Da posizione molto defilata Newton non trasforma. Replica quasi subito l’altro centro, Masera, bravo a innescare Santillo, che penetra ancora nella difesa avversaria come un coltello nel burro, e va poi a sostenerlo. Ancora non trasformata la meta, si va sul 18 a 0. C’è tempo per una timida incursione del Noceto e due iniziative promettenti dei Medicei. Incontro senza troppi problemi per i fiorentini, un poco complicato da qualche fallo evitabile.

Ancora infrazioni medicee ad inizio ripresa ma il Noceto non riesce ad approfittarne. Nasce da un touch vinto bene la quarta meta, realizzata da Battisti dopo un bel maul. Newton trasforma per il 25 a 0. I Medicei si distendono, al termine di un bello scambio tra tre quarti Morsellino lancia Citi, che segna. Reale coglie una trasformazione non facile, 32 a 0. Al 39 è Lubian a siglare, al termine di una bella galoppata di Boccardo. Reale trasforma e si va sul 39 a 0. I Medicei sono ormai lanciati, chiude le marcature Maran per il 46 a 0 finale dopo la trasformazione di Reale che va a 3/3.

Intervista al tallonatore e Ruffino MoM Nicolò Broglia
Niccolò Broglia, ancora una bella partita de I Medicei. Quali difficoltà, in campo?
Ci aspettavamo difficoltà in mischia; ci siamo preparati di conseguenza e abbiamo fatto bene. Un’altra sono i dislivelli dal punto di vista della concentrazione. Quando siamo rientrati nel secondo tempo abbiamo subito preso un calcio contro ma abbiamo avuto una bella reazione. Dobbiamo lavorare su quello, sull’approccio mentale.

Dal punto di vista della disciplina, oggi abbiamo concesso qualche calcio di troppo. Penso che questa settimana Pasquale (Presutti) avrà su cosa lavorare.
Devo dire che in qualche occasione l’arbitro ci ha colti impreparati. Ci ha aggiornato su alcune regole che ancora non conoscevamo. E’ un obbiettivo che ci siamo posti, quello di prendere meno calci rispetto alla scorsa partita. Non so quanti ne abbiamo concessi oggi ma ci stiamo lavorando.

Il touch ha funzionato bene, tanti palloni rubati, anche in difesa. Anche i tuoi lanci sono stati buoni.
E’ una cosa su cui sto lavorando e su cui mi sono posto un obbiettivo. C’è da dire che anche Matteo Maran mi ha messo a mio agio, facendomi delle chiamate non facili ma che mi agevolassero. Ci siamo comportati bene, abbiamo avuto una buona conquista ed anche in difesa abbiamo osato, in particolare in un’occasione sui 5 abbiamo deciso di saltare ed è andata bene. Anche nel punteggio, ci eravamo dati l’obbiettivo di non concedere segnature ed è andata.

Se sei qui come Ruffino MoM è anche per i tanti placcaggi. Oggi dalla tribuna ti abbiamo visto tante volte sul punto del pallone. Una buona difesa, con tanti placcaggi puliti. Complimenti.
Grazie. È una cosa su cui sto lavorando e su cui mi sento di dover lavorare ancora.

Intervista al mediano Enrico Taddei
Enrico Taddei, quasi un derby oggi per te.
Sì, c’erano molti miei ex compagni di squadra, in campo oggi. Molti li conosco fin dalle giovanili, ci ho giocato contro tante volte. All’inizio c’era un po’ d’emozione ma poi è andata molto bene.

Il mio personale MoM era per te, oggi ti sei trovato a tuo agio prima come mediano di mischia, poi come apertura. Mi sembra che tu abbia risposto nel migliore dei modi.
Faccio di tutto per farmi trovare pronto quando c’è bisogno e do sempre tutto. Nel momento in cui ci sarà bisogno e sarò chiamato in causa, cercherò di dare sempre il mio apporto e, se sarà buono come oggi, ben venga, meglio per la squadra.

Il brutto infortunio dello scorso anno è ormai dietro le spalle. Il tuo rientro è stato tranquillo, in queste settimane, e oggi hai giocato tutta la partita. Fisicamente stai bene.
L’infortunio è capitato proprio alla fine, per fortuna, per cui ho avuto tutta l’estate per recuperare al meglio e adesso sono pronto e a disposizione. Non vedo l’ora che arrivino le partite importanti per poter dare il mio contributo insieme ai compagni e raggiungere l’obbiettivo che ci siamo prefissati.

Sì, perché il bello deve ancora cominciare. Dopo le feste inizierà il girone promozione e lì vedremo il valore di questa squadra.
Sì, noi siamo pronti. Abbiamo altre due partite per mettere a punto qualche meccanismo e provare soluzioni alternative. Oggi abbiamo giocato moltissimo. Noi siamo pronti e non vediamo l’ora che arrivino le partite che contano, perché è bello anche giocare con l’acqua alla gola e con la pressione ed è li che si vede dove i veri uomini, diciamo, possono arrivare.

Firenze, Ruffino Stadium “Mario Lodigiani” – domenica 11 dicembre 2016

Toscana Aeroporti I Medicei v R. Noceto FC 46 – 0 (5-0)

Marcatori: p.t. 9’ m Maran (I Medicei) nt 5 – 0, 12’ cp Newton 8-0, 20’ m Cerioni (I Medicei) nt 13-0, 25’ m Masera (I Medicei) nt. 18-0; s.t. 12’ m Battisti (I Medicei), tr Newton 25-0, 20’ st m Citi (I Medicei) tr Reale 32-0, 39’ st m Lubian (I Medicei) tr Reale 39-0, 40’ st m Maran (I Medicei) tr. Reale 46-0.

Toscana Aeroporti I Medicei: 15 Santillo (15’ st Citi), 14 Lubian, 13 Masera, 12 Cerioni (3’ st Reale), 11 Morsellino, 10 Newton (15’ st Apperley), 9 Taddei, 8 Boccardo, 7 Cosi (vc), 6 Meyer (13’ st Bottacci), 5 Maran, 4 Ippolito (c) (15’ st Savia), 3 Bigoni (3’ st Battisti), Broglia (18’ st Fanelli), 1 Furia (13’ st Cesareo).
All. Presutti, Martin.

R. Noceto FC: 15 Savina, 14 Ghiretti, 13 Gabelli, 12 Greco (25’ st Malinovskyy), 11 Ilinca (5’ st Guidetti), 10 Albertini (c), 9 Negrello, 8 Bongiorni, 7 Bergenti (25’ st 20 Mancuso), 6 Ravanetti (30’st Coraci), 5 Pulli (vc) (14’ st Boccalini), 4 Caila, 3 Almeira (25’ st Bernini), 2 Marcoleoni (1’ st Singh), 1 Bersani (25’ st Mancuso).
A disposizione: 23 Menichelli.
All. Guerci.

Arb. Salierno

Cartellini: 9’ st c. giallo Singh (R: Noceto FC), 37’ st c. giallo Mancuso (R. Noceto RC)
Calciatori: Newton 2/5, Reale (I Medicei) 3/3
Note: pomeriggio di pallido sole con circa 14 gradi. Campo in discrete condizioni. Circa 500 spettatori presenti.
Punti conquistati in classifica: Toscana Aeroporti I Medicei 5; R. Noceto FC 0.
Ruffino Man of the match: Broglia (Toscana Aeroporti I Medicei)

Gli altri risultati:
Cus Genova – Pro Recco 12-27 (0-4)
Accademia Nazionale Ivan Francescato – Cavalieri Union Prato Sesto 33-22 (5-1)

La classifica:
Accademia Nazionale Ivan Francescato 33
Toscana Aeroporti I Medicei 32
Pro Recco 28
CUS Genova 10
R. Noceto 8
Cavalieri Union Prato Sesto 5

CADETTI – Serie C1 – Pesante vittoria (7 a 50) in trasferta contro la Rugby Club Emergenti Cecina per la Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 1 che allunga sulla seconda – Cavalieri Union Prato Sesto Cadetti sconfitta contro la Lions Amaranto – confermando il bel gioco visto nelle precedenti partite. Primo tempo molto combattuto, con molte fasi di gioco e una buona difesa da parte del Cecina. Nella ripresa si è visto un Firenze determinato a conquistare il prezioso bonus.

Soddisfatto coach Lo Valvo: «I ragazzi hanno mantenuto la concentrazione e rispettato le scelte di gioco. La squadra continua a crescere».

Rugby Club Emergenti Cecina v Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 1 7 – 50 (0 – 5)
Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 1: Marucelli, Guariento, Petrangeli, D’Andrea, Logi, Nava, Cintelli, Di Donna, Cini, Michelagnoli, Calabrese, Massimo, Manigrasso, Kapaj, Chiostrini. A disposizione tutti entrati: Panerai, Piccioli, Burattin, Mercantelli, Falleri, Elegi, Comizzoli.

Serie C2 – Rimane in striscia positiva anche la Toscana Aeroporti I Medicei Cadetti 2 con la vittoria in trasferta con cui si è imposta a Pontedera per 24 a 0 sul Rugby G.S. Bellaria Cappuccini. Anche il XV di Sposato e Cerchi sembra aver trovato il giusto assetto dopo un difficile inizio di campionato.

unnamed-60

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: