Casale conquista Verona

Verona , impianti di via della Diga – domenica 20 marzo 2016

 

Franklin & Marshall Cus Verona rugby – Dopla Casale rugby 25 -27 (pt. 1-4)

 

Marcatori : p.t. 7’ Neethling R.m.-tr.Share (7-0); 9’ cp. Benetti (7-3); 17Leso m.-tr. Share (14-3); 26’ Leso m. (19-3); 33’ meta di punizione tr. Benetti (19-10); 40’ Zappalorto M. (19-15);

s.t. 12’ cp. Benetti (19-18); 21’cp. Benetti (19-21); 28’ cp. Benetti (19-24); 37’ cp. Share (25-24); 40’ cp. Benetti (25-27;

 

Franklin & Marshall Cus Verona rugby : Michelini, Gobbi-Frattini, Innocenti, Neethling M. (cap.), Lindaver (12’pt Bertucco), Share, Leso, Badocchi (cap), Mazzi (1’st Pauletti), Paghera, Liboni, Olivieri (31’st Bergamin), D’Agostino (9’st Girelli), Neethling R.(20’st Balistreri), Munteanu (33’st Tomei), a disposizione: Russo, D’Antuono, – All. Zanichelli

 

DOpla Casale: Torresan, Cattel, Meneghello, Gerotto Fed.(13’st Gerotto Fed.), Visentin (13’st Pelizzon), Benetti, Zappalorto, Camata, Di Maggio(cap) (13’st Francescutti), Fregonese (20’st Chinellato), Sala, Gerini (20’st Bottazzo), Pesce, Carnio, Gambardella A. a disposizione: Zanardo ( a posto di Fregonese dal 36’pt al 3’st), Miotto, All. Giacomimi

 

Note: cartellini gialli al 26’ pt Badocchi (CUS Verona) e Di Maggio (Casale) al 33’pt Pesce (Casale)

Cartellino rosso al 33’pt a Pachera (CUS Verona)

 

Arbitro: Gianmarco Toneatto di Udine

 

Man of the match: ……

 

Con oggi fosse un incontro ostico per i caimani in riva all’Adige,sierra messo in preentivo, ma che la partita avesse preso la piega della rissa no, una lieta positiva l fatto per il Casale di aver “strappato“ quattro punti .

L’inzio partita e frenetco, e vede subito i veronesi imporsi sulla meta campo avversaria, e già ci sono delle avvissaglie di schermaglie tra gli opposto giocatori, a modesto parere immotivate, ma dopo aver conquistato per tre volte la touche di seguito il tallonatore Neethling R. appoggia la palla oltre la lineadi meta e Share trasforma , 7 a 0.

Calcio di ripartenza dal centro delcasale che ottiene subito un calcio di punizione sui 22 avversariche facilmente Benetti trasforma.

Rovesciamento di fronte ed è il veronese Lindavier a rimanere a terra su di un suo placcaggio, tale da rimanere stordito, con il successive intervento dell’arbitro a chiederne a ssttuzione.

Da questo momento inizia una bagarre tra le due formazioni, che di tenica e disciplina a ben poco, dove una “mano” viene messa anche dall’arbitro, non sufficientemente in grado di gestire I giocatori.

Intanto in mezzo a tutto questo il Cus trova al 26’ un’altra meta con Leso che “ruba” palla agli avversari a meta campo e si invola sotto l’acca, e Share non trasforma.

Dal 26’ del primo tempo non si vedrà più rugby in campo, ma lotta, e dopo la terza meta da moule avvanzante del Cus e la mancata trasformazione di Share, iniziano ad arrivare le prime spusioni dei due capitani, con le quail l’arbitro vuole dare un segnale di disciplina, cosa non percepita dai giocatori in campo.

Passano 5’ ed il momento del Casale che prima ottiene una meta di punizione trasformata da Benetti , ma tanto che da una prte alcuni atleti giocano a rugby, dall’altra altri si mettono le mani adosso e a fanele spese son oil pilone del Casale Pesce e la tre linea del Verona Pachea ,il primo se ne esce con un giallo il second definitivamente con un rosso.

Casale il superiorità numerica accorcia le distanze allo scadere del tempo con una meta di Zappalorto.

do per dare   con pallone che batte contro l’acca e ritorna il campo trasformazione di o u , si può dire

 

Inizia il secondo tempo con I caimani in superiorità numerica, ma non si vede gioco da nessuna parte con I veronesi che cercano di arginare “in qualsiasi modo” la spinta degli avversari ma l’unica cosa che ottengono e che dopo due calci piazzati il Casale , al 21’ si trova in vantaggio di due lunghezze .

I caimani allora capiscono che oggi non ègiornat per I bonus, l’importane e vincere,ma in sicrezza, eci pens ail piede di Benetti al 28’ calcio piazzato e siamoa +5.

La replica dei veronesi, non si fa attedre e Share piazza , siamo a -2 , e non basta , poichè ancano ancora 11’ al fischio finale.

37’ arriva un calcio di punzione a favore dei veronesi, forti e coriacei nel resistere nel 14 contro 15 e Share li stimola realizzandolo 25 a 24 per il Cus

Calcio di ripartenza dalcentro ed il Casale si porta tutto verso la meta campo avversaaria fino che al 40’ costrine gli ospiti ad effettuare un errore che vale un calcio di punizione a favore , Benetti calmo , si carica e trasforma … finale 27 a 25 per il Casale.

L’arbitro fischia la fine delle ostilità e manda tutti giocatori negli spogliatoi a farsi una bella “doccia fredda” … ed entrambi ne hanno bisogno , mentre l’arbitro viene anch’esso fragorsamente accompagnato da insulti di ogni genere da parte dei pubblico di casa , non per niente

unnamed-74

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: