C’è il derby a Settimo sulla strada dell’Itinera CUS Ad Maiora

Dalla deludente sconfitta di Genova a quella molto più lottata, a dispetto di un punteggio ancora severo, contro la Sitav Lyons Piacenza. In una settimana è migliorata sensibilmente la prospettiva dell’Itinera CUS Ad Maiora Rugby 1951. «È stata una partita giocata a viso aperto – spiega coach Lucas D’Angelo – e non dimentichiamoci che un anno fa c’era una categoria di mezzo fra noi, perché i Lyons erano in Eccellenza e noi in serie B. Se prendiamo come riferimento la partita contro il CUS Genova, sicuramente ci sono stati miglioramenti in vari ambiti e soprattutto dal punto di vista mentale. Il Piacenza è stato bravo a sfruttare due o tre cali di concentrazione nostri e ne ha approfittato per segnare dei punti. In attacco non siamo sempre riusciti a mettere in atto il sistema di gioco che alleniamo costantemente, anche per merito della pressione che ci metteva difensivamente la Sitav. Nonostante ciò, abbiamo trovato delle soluzioni molto valide per andare oltre la linea del vantaggio».

Domenica alle ore 15,30, sul campo di via Cascina Nuova a Settimo Torinese, sarà derby contro il Tk Group Rugby Torino (arbitro Francesco Russo di Milano), che insegue la coppia di testa formata da CUS Genova e Lyons. «Sarà un bel match da giocare, uno dei più belli del campionato, che gli atleti di entrambe le parti aspettano. Siamo contenti di essere stati inseriti nello stesso girone. Per quanto ci riguarda, continuiamo nel nostro processo di massima attenzione e, come si sono visti dei progressi nella seconda partita rispetto alla prima, faremo il possibile a Settimo per essere migliori di quelli che siamo stati contro i Lyons». Una sfida nella sfida sarà quella in panchina fra D’Angelo e Roberto Marchiori, che l’anno scorso erano insieme alla guida dei cussini. «Ci siamo conosciuti 13 anni fa – ricorda il tecnico dell’Itinera – attraverso la squadra di Seven che si chiama Clandestinos, composta da argentini che giocano in Europa. Ci si ritrova in estate per disputare dei tornei. La nostra è dunque un’amicizia di lunga data. Abbiamo lavorato una stagione insieme con grande successo, conquistando il primo posto in regular season in serie B e la vittoria ai playoff, poi le nostre strade professionali si sono divise, ma il nostro bel rapporto è rimasto».

Ieri il CUS Ad Maiora è stato protagonista della XIV edizione della Giornata di Sport al Politecnico. A rappresentarlo sono stati Andrea Caputo, Francesco Failla, Facundo Lopez Bontempo, Elia Mantelli e Piergaspare Spinelli, accompagnati dal direttore sportivo Salvatore Fusco, che hanno svolto attività di promozione fra gli studenti dell’ateneo. Caputo, Failla e Lopez Bontempo hanno anche partecipato alla IX PoliTour Run, corsa di un miglio in programma all’interno del Politecnico e del Centro di Ingegneria e Sviluppo General Motors Global Propulsion Systems di Torino.

 

Tags: , , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: