Coppa Italia Femminile: il Forlì vince ad Imola e ritrova il primo posto in graduatoria

A Imola è andata in scena l’ottava tappa della fase regionale di Coppa Italia e le forlivesi dell’ER LUX RF79 Femminile dovevano far risultato a tutti i costi per riprendere la vetta della classifica persa a marzo, quando hanno rinunciato alla tappa di San Marino per effettuare la trasferta in Galles. La composizione dei gironi mette la capolista Ferrara nello stesso girone con il RF79 e subito le forlivesi capiscono che, in caso di vittoria, recupererebbero immediatamente i 4 punti in classifica generale. Completa il girone il Ravenna che non ci sta assolutamente a fare da vittima sacrificale e che affronta subito le forlivesi nel primo incontro di giornata. Le bizantine mettono in mostra un buon gioco che imbriglia le forlivesi nascondendo loro il pallone. Le BiancoRossoRosa faticano ad imbastire delle azioni degne di nota e riescono a sfruttare solo un paio di disattenzioni che Lamberti e Bellavista concretizzano in mete e così al termine della prima frazione di gioco il punteggio è 10 a 0 per le forlivesi. Nella ripresa Piolanti, giovane 99 oggi aggregata alle Senior, segna quattro mete in successione sfruttando al meglio gli spazi larghi con le sue veloci gambe e mette il risultato al sicuro, mentre Lolli sul finale di incontro segna la meta del 35 a 0 che punisce le ravennati oltremodo.
Il secondo incontro vede Ravenna ancora in campo con Ferrara e le estensi fanno loro la contesa con un punteggio più ampio, 55 a 0, così la vittoria del girone passa ancora una volta dal match RF79 – CUS Ferrara.
Le biancorosse partono imballate ed in 3 minuti subiscono 2 mete su due errori clamorosi della difesa e la strada subito si fa in salita. Poi piano piano il cuore, unito a ritmo e competenze tecniche, tattiche ed atletiche, inizia a venire fuori e così in 5 minuti grazie alle mete di Leoni (2), Lamberti e Bellavista il risultato è di 20 a 10 quando mancano pochi secondi al termine della prima frazione. Ferrara subisce un giallo sull’ultima azione del primo tempo così le forlivesi sanno che giocheranno i primi minuti della ripresa in superiorità numerica. Nonostante il sovrannumero le biancorosse rimangono imprigionate dalle estensi che, anzi, accorciano le distanze con una meta di rapina, ma al 15′ ed al 17′ ci pensa Leoni, con una doppietta, a chiudere la contesa per il 30 a 15 finale che catapulta le forlivesi nella finale per il primo e secondo posto di giornata.
Nell’altro girone Pieve di Cento regola 20 a 5 sia Imola che Pellerossa ed accede alla finale, mentre c’è bisogno del sorteggio per stabilire chi sarà l’avversaria del Ferrara per il terzo e quarto posto in quanto Imola e Pellerossa sono in parità assoluta sia come punti in classifica che come punti fatti o subiti. La monetina stabilisce che le Pellerossa saranno nella finalina mentre Imola affronterà Ravenna per il quinto e sesto posto.
Si parte con le finali minori e Ferrara regola 45 a 0 le riminesi-sanmarinesi, mentre Ravenna supera 10 a 5 Imola e si aggiudica la quinta piazza.
In finale le forlivesi partono subito a spron battuto ed in 4 minuti violano la meta emiliana per ben tre volte con Bellavista, Mengozzi e Bartoletti. Il gioco ristagna un po’ ed al 9′ Pieve riesce ad accorciare le distanze, ma con due mete di Leoni nell’ultimo minuto di gioco il divario diventa ampio ed a metà gara Forlì conduce per 25 a 5. In avvio di ripresa è ancora Leoni a segnare, ma dopo un minuto Pieve di Cento accorcia marcando una meta di rapina. Negli ultimi quattro minuti di gioco Forlì prende il largo grazie ad altre due mete di Leoni, a una di Mengozzi ed una di Bartoletti, così sul fischio finale lo score è di 50 a 10 a favore dell’ER LUX RF79.

Soddisfazione per le ragazze forlivesi e per lo staff tecnico con un euforico Capitan Zajac che commenta così: “Siamo riusciti ad annullare il gap di 4 punti in un concentramento solo e questo è motivo di enorme felicità. Siamo partite bloccate ma alla lunga abbiamo ingranato e giocato bene. Ora dobbiamo lavorare per recuperare le infortunate e farci trovare pronte alle prossime due giornate, oltre che alla finale di giugno”. Coach Zuccherelli analizza la prestazione delle ragazze:”Siamo partite tese per poi ritrovare il giusto ritmo durante la giornata. Avevamo una formazione un po’ rimaneggiata con alcune assenze pesanti, una debuttante assoluta ed un paio di ragazze non al meglio della condizione fisica, ma nonostante questo le signorine hanno dato dimostrazione di maturità giocando anche un bel rugby nonostante le condizioni meteo fossero proibitive con acqua e freddo a far scivolare il pallone a terra dalle mani delle ragazze. Abbiamo commesso ovviamente qualche errore e l’attenzione su alcuni dettagli è altalenante, ma nonostante questo è stata una giornata estremamente positiva sia sul piano del punteggio che quello della maturità delle ragazze”.

Fra quindici giorni ci sarà la penultima tappa a Pieve di Cento e le forlivesi cercheranno di mettere altri punti utili per la classifica finale in tasca.

Coppa Italia, Ottava Tappa, Imola 24.04.16
RISULTATI

GRUPPO A
Imola – Pieve di Cento 5-20
Imola – Pellerossa 12-12
Pieve di Cento – Pellerossa 20-5

GRUPPO B
Ravenna – ER LUX RF79 0-35
Ravenna – Ferrara 0-55
ER LUX RF79 – Ferrara 30-15

FINALI
1*/2* posto ER LUX RF79 – Pieve di Cento 50-10
3*/4* posto Ferrara – Pellerossa 45-0
5*/6* posto Ravenna – Imola 10-5

CLASSIFICA DI TAPPA
1* ER LUX RF79
2* Pieve di Cento
3* Ferrara
4* Rimini
5* Ravenna
6* Imola

FORMAZIONE ER LUX RF79: Zajac (Cap), Lamberti, Bellavista, Bartoletti, Baldacci, Soglia, Leoni, Mengozzi, Baruzzi, Lolli, Piolanti. ALL: Zuccherelli

MARCATORI ER LUX RF79: Leoni 45 punti (9 mete), Piolanti 20 (4), Bellavista 15 (3), Lamberti 10 (2), Mengozzi 10 (2), Bartoletti 10 (2), Lolli 5 (1).

CLASSIFICA COPPA ITALIA GIRONE EMILIA ROMAGNA

ER LUX RF79 punti 82
Ferrara 82
Imola 50
Pieve di Cento 42
Ravenna 34
Pellerossa 30

unnamed-261

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: