CUS Ad Maiora Rugby 1951: L’Under 16 Elite cede di un soffio in trasferta all’Asr Milano (15-18)

cus-torino-under-16-elite-gruppo

Ancora una partita tiratissima per l’Under 16 Elite del CUS Ad Maiora Rugby 1951, che nella quarta giornata di campionato ha perso per 18-15 sul campo dell’imbattuto Asr Milano, salendo a 8 punti in classifica.

Nicola Compagnone e Roberto Modonutto hanno schierato Genovese estremo, Mazzucco (st Forneris) e Cravero alle ali, Toniolo e Piunno ai centri, Vernero apertura, Morea (st Medda) mediano di mischia, Riccardi, Fiandanese (st Di Pierro) e Saracco (st Capponi) in terza linea, Marchiori e Piacenza in seconda, Speranza (9′ pt Bava) e Parlanti Garbero piloni e Roberto tallonatore. A disposizione Giusti e Denunzio. La sfida è stata tutta un susseguirsi di ribaltamenti di situazioni. Dopo la meta iniziale dei padroni di casa (0-5), i cussini sono passati a condurre con una meta di Riccardi, trasformata da Piunno (7-5). Nuovamente in svantaggio, per una segnatura avversaria (7-10), hanno ribaltato il punteggio con Parlanti Garbero (12-10), fissando il parziale alla fine del primo tempo.

Nella ripresa al 2′ è stato ammonito Morea, per falli ripetuti, e al 14′ Capponi ha ricevuto un cartellino rosso, lasciando definitivamente i suoi compagni in inferiorità numerica. Ancora un botta e risposta, questa volta dalla piazzola (per i biancoblù è andato a segno Piunno ), ha proposto i torinesi in testa (15-13). Nel finale i meneghini sono andati a schiacciare oltre la linea (15-18) e il CUS ha avuto la possibilità di pareggiare con una punizione. Ha però scelto di puntare alla vittoria, calciando in touche, ma non è riuscito a sfruttare al meglio la rimessa.

«Si è giocato punto a punto – commenta il tecnico Compagnone – e siamo un po’ mancati nei placcaggi, permettendo loro di vincere sempre la linea del vantaggio. Non siamo stati capaci d’imporre il nostro ritmo e sarà uno degli aspetti sui quali dovremo migliorare, per alzare il nostro rendimento. Sono convinto che possiamo recitare un ruolo importante in questo campionato, ma c’è ancora bisogno di un po’ di tempo, affinché gli atleti provenienti dall’Under 14 apprendano appieno il rugby della nuova categoria. Dobbiamo avere pazienza e vogliamo che i ragazzi crescano anche in previsione futura».

Ieri il Settore Propaganda ha ospitato un raggruppamento, al quale hanno partecipato anche Collegno, Giuco, Moncalieri e San Mauro. I cussini si sono piazzati primi e secondi nell’Under 8, secondi nell’Under 10, alle spalle del San Mauro, e primi, vincendo tutte le partite, nell’Under 12.

Sempre in ambito giovanile, mercoledì 16 novembre, alle ore 11, al centro sportivo Angelo Albonico, si terrà la conferenza stampa di presentazione della tappa torinese del “Super Challenge Under 14”, la principale manifestazione nazionale di categoria, che si svolgerà domenica 20 a Grugliasco (ingresso libero). Le protagoniste saranno dodici squadre, suddivise in quattro gironi:

Girone A: Villorba Rugby, CUS Torino, Rugby Rho
Girone B: UR Capitolina, Amatori Rugby Milano, Rugby Cogoleto
Girone C: Petrarca Padova, Junior Rugby Brescia, Rugby Varese
Girone D: AS Rugby Milano, CUS Genova Rugby, Colorno Rugby.

Sarà un appuntamento da non perdere.

Ufficio stampa CUS Torino

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: