Domenica il Livorno va a Modena

Il Livorno Rugby, nelle prime tre giornate di serie B, girone 2, non è stato baciato dalla dea bendata. Per gli sforzi profusi, il bottino di due punti finora racimolato non rende giustizia. La giovane squadra labronica, sia nelle gare interne con Parma’31 e Cus Perugia, sia nella gara giocata sul terreno dello Jesi, avrebbe meritato qualcosa di più. In tutte e tre le circostanze, sono giunte sconfitte di misura: piccoli particolari hanno alla fine premiato gli avversari. Tempo e mezzi per rialzare la testa, in un torneo lungo 22 turni, non mancano. Per non farsi prendere dal panico, sarebbe importante giungere alla prima lunga pausa (dal 6 novembre al 4 dicembre il campionato osserverà uno stop di 4 settimane in omaggio a prestigiosi tre test match dell’Italrugby) con un buon margine sulla zona a rischio della classifica. Da qui al 6 novembre, sono in programma, per Giglioli e compagni, tre gare delicate. In rapida successione, il Livorno Rugby giocherà questa domenica a Modena (ore 15,30, arbitro Franco Rosella), poi nel covo del Bologna’28 e in casa con il Viterbo. Sulla carta, le due trasferte emiliane appaiono più difficili rispetto all’incontro interno con i laziali. Però attenzione: finora il Livorno Rugby si è espresso meglio contro squadre valide a livello tecnico ed è parso in imbarazzo contro formazioni meno dotate sul piano del gioco, ma più portate a cercare la bagarre. Insomma, sia a Modena sia a Bologna, contro squadre di alta classifica, sarà dura, ma nessuno si sente battuto in partenza (ci mancherebbe altro…). Il Giacobazzi Modena (che ha ottenuto finora due successi ed una sconfitta) occupa la terza piazza, in compagnia di Reno Bologna e Romagna a quota 10. E’ una squadra solida e con concrete possibilità di restare aggrappato al treno delle migliori. I biancoverdi dovranno sfoderare una prova d’autore in tutti i reparti. Al solito il lavoro più duro, al cospetto di avversari più dotati sul piano fisico, spetterà agli uomini del pacchetto. Se i biancoverdi sapranno amministrare un discreto numero di palloni, potranno mettere in moto i propri veloci trequarti e creare imbarazzo ai padroni di casa. I labronici, se proprio non sapranno cogliere la prima vittoria stagionale, dovranno cercare almeno di strappare comunque punti e muovere la classifica. Sarà importante restare in vita fino all’80’. E’ sempre fuori causa per l’infortunio rimediato a Jesi il trequarti Stiaffini. Nel pacchetto, probabili i rientri di Masiero e Cristiglio. In dubbio la presenza del pilone Ciapparelli e del tallonatore Sforzi, alle prese con noiosi acciacchi.

untitled

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: