Draghi e Arieti chiudono secondi

Chiudono con una vittoria nel recupero contro il Rugby Frascati Union, ma già certi del secondo posto matematico, gli Arieti e i Draghi guidati da coach Alessandro Turetta. Una prestazione maiuscola coronata da una bella vittoria 29-7. Belli da vedere sin da subito con una meta di Nobili, arrivata dopo 4 cambi di fronte e con almeno 12 fasi di gioco. A seguire una serie di aperture portano in meta Antonio Turetta per due volte e Paniconi per la meta che sancisce il bonus. Dalla piazzola Turetta realizza tre trasformazioni e un calcio di punizione. Sulla sirena finale il Frascati segna la meta della bandiera con la franchigia ormai intenta più a contenere che ad osare. “Nel complesso una partita molto bella da vedere. Vorrei mandare un abbraccio a tutti, in particolare a tutti coloro che hanno collaborato: tecnici, dirigenti e giocatori” chiude coach Turetta.

Bella partita dei 16 Draghi di Andrea Pegoretti che contro il Versilia vincono 45-27. Prima partita stagionale vinta contro una squadra toscana. Partono forte i ternani con tre mete, poi un calo di concentrazione permette ai padroni di casa di rifarsi sotto a due punti. Serrati i ranghi i draghi riprendono a macinare gioco fino al punteggio finale. Da riferire il forte senso di appartenenza del gruppo con ragazzi indisponibili venuti a dare una mano.

Al seguito della Under 14 nel torneo interregionale a 8 squadre a Città di Castello c’era coach Fabrizio Fastellini. Nella prima partita i Camaleonti subiscono l’aggressività iniziale degli avversari, poi escono alla distanza con le loro qualità vincendo tranquillamente. Il match più difficile è il secondo con Rovigo dove, pur non segnando per un in avanti a pochi metri dalla meta, i Camaleonti si difendono con ordine. Nel terzo match contro Roma, dopo un primo tempo combattuto nel secondo tempo la squadra esce fuori con belle mete. Il secondo posto nel girone vale la semifinale contro la prima dell’altro raggruppamento, il Città di Castello, ma la stanchezza comincia a farsi sentire e dopo il vantaggio iniziale i Camaleonti si fanno raggiungere e poi superare. Nella finale per il terzo posto i giovani rossoverdi si impegnano molto, ma sono ormai disuniti e a prevalere sono le azioni individuali. “Una giornata positiva nonostante le assenze – commenta Fastellini, coach al seguito per l’indisponibilità di Mauro Antonini – i ragazzi hanno dimostrato di poter stare su un buon livello di gioco”. Questo invece il commento del capitano della squadra, Tommaso Muti: “La prestazione della squadra è stata buona. C’erano molte squadre di alto livello con cui ci siamo confrontati. La squadra del club di Rovigo ha meritato la vittoria del torneo. Un sentito ringraziamento a Fabrizio Fastellini che ci ha allenato per questo torneo e che ha eletto come man of the match Gabriele Caselli che ha disputato una buona prestazione. Speriamo di dare ancora di più al prossimo torneo”.

Under 8 e Under 10 erano in campo per il concentramento a Foligno contro i pari età delle squadre di casa e di Orvieto. L’Under 8 ha perso con Foligno e vinto con Orvieto. “Il primo tempo della prima partita i draghetti della Under 8 erano ancora addormentati infatti non abbiamo giocato come al solito, ma dal secondo tempo fino all’ultima partita abbiamo visto un bel gioco di squadra con tante mete e placcaggi” spiega coach Francesca Agabiti. Un buon allenamento invece secondo Jacopo Borghetti che era al seguito della Under 10 in vista del 29° Torneo minirugby “Peppe Brucato” che si terrà il 28 maggio a Roma.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: