Errore arbitrale: Mugello – Fulgida Etruschi si rigiocherà il 30 aprile

Il risultato della partita giocata domenica scorsa a Borgo San Lorenzo e valida per la 16° giornata del campionato regionale di C2, girone 1, fra Mugello e Fulgida Etruschi Livorno non è stato omologato. L’incontro in questione, per un errore tecnico dell’arbitro, dovrà essere ripetuto. Il direttore di gara aveva ritenuto conclusa, a metà ripresa, la sfida (sul punteggio di 21-12 per i padroni di casa), quando gli ospiti, perso per infortunio il tallonatore Ianda e perso per un’espulsione definitiva (giunta, per reciproche scorrettezze, insieme ad un avversario) non avevano più a referto – a parte i piloni titolari Fusco e Borella – giocatori di prima linea. In tal caso, come prevede il regolamento – episodi del genere si sono registrati anche nel campionato di eccellenza – la partita doveve proseguire regolarmente, con mischie ‘no contest’; il risultato del campo doveva essere considerato valido a tutti gli effetti ed alla Fulgida che – per necessità – aveva chiesto il ‘no contest’ non doveva essere assegnata alcuna penalizzazione. Invece, per un disguido, la partita è stata sospesa appena la Fulgida è rimasta con soli due giocatori di prima linea. La gara sarà recuperata o il 30 aprile (quando è previsto un turno di riposo) o il 14 maggio (cioè dopo l’ultimo turno di campionato). Questa, dopo la decisione di non omologare il risultato del match del 9 aprile, diventa la situazione in classifica (tra parentesi le partite effettivamente giocate) nella C2 regionale, girone 1: Rufus San Vincenzo (15) 61 p.; I Medicei Firenze ‘C’ (14) 46; Lucca (13) 45; Sieci* (14) 38; Bellaria Pontedera* (15) 30; Mugello (13) 29; Gispi Prato (14) 26; Fulgida Etruschi Livorno (13) 16; Cortona** (13) -2. *Sieci e Bellaria scontano 4 punti di penalizzazione; **Cortona sconta 12 punti di penalizzazione. Ricapilando, la Fulgida deve ancora giocare, in tutto, tre partite: il 23 aprile in casa con il Sieci, il 7 maggio sul terreno della capolista Rufus San Vincenzo (squadra già matematicamente sicura del salto in C1) e, appunto il recupero esterno con il Mugello. Con un buon bottino di punti in queste tre fatiche, la Fulgida potrebbe lasciare la scomoda penultima poltrona e chiudere nel ‘gruppone’ di centro classifica. Tornando ad esprimersi sugli alti livelli evidenziati nelle due gare giocate fra le mura amiche contro le prime due della graduatoria (Rufus e I Medicei ‘C’), le possibilità di terminare in bellezza l’annata non mancano certamente. 

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: