Forlì quarta in Coppa Italia Femminile

Un ottimo quarto posto finale, su 25 squadre, è stato centrato dalla squadra senior dopo una maratona di 7 partite chiusa con 5 vittorie e due sconfitte
giocate sempre al massimo e con determinazione da parte delle forlivesi. La giornata inizia con la sorpresa del cambio di girone e così le BiancorRossoRosa
trovano come avversarie Lodi, Monti Chieri, Nuoro e Ragusa e le partite giocate con la formula secca del tempo unico da 10′ non lasciano possibilità di rimediare a qualsiasi errore.
Si parte con le lombarde del Lodi e la tensione blocca per qualche minuto le due squadre. Al 3′ minuto Capitan Zajac sblocca il risultato (Soglia trasforma), ma
la reazione delle lombarde è devastante: in un minuto meta d’intercetto e recupero sul calcio d’inizio con altra meta trasformata e così a metà partita le forlivesi
sono sotto 14 a 7. Ci pensa Bellavista al 7′ a pareggiare il conto delle mete e Soglia con la trasformazione pareggia le sorti dell’incontro. Negli ultimi minuti entrambe
le squadre provano a fare loro la contesa ed una meta di Bartoletti , sempre trasformata da Soglia, proprio sul fischio finale regala il primo sorriso alle ragazze del RF79.
Si continua con il Liceo Monti di Chieri che alla prima azione di gioco va in vantaggio 7 a 0. Al 3′ minuto De Thomasis prende un giallo per placcaggio alto e Chieri ne
approfitta marcando la meta del 12 a 0. A sto punto Forlì si scuote ed in tre minuti Capitan Zajac segna una doppietta che, con un calcio su due di Soglia, consente
alle forlivesi di pareggiare, mentre a pochi istanti dalla fine Lamberti segna la meta del 17 a 12 finale.
Il calendario oppone alle romagnole il Nuoro nel terzo match ed anche qui sono le avversarie a segnare alla prima incursione per il 7 a 0 dopo neanche un minuto di gioco.
Un cartellino giallo per le sarde dà una superiorità numerica alle forlivesi che si concretizza con le due mete non trasformate di Leoni e Soglia, con quest’ultima che si
frattura la mano durante la marcatura. All’ultimo assalto è sempre Leoni a marcare ed anche il terzo incontro si chiude con una vittoria per 15 a 7.
L’ultimo match della giornata è con Ragusa e può dare alle forlivesi l’accesso alla parte alta del tabellone finale. Al 3′ minuto è Bellavista a muovere il tabellone,
mentre nel periodo centrale si scatena Bartoletti: la Nana forlivese piazza un uno-due micidiale alle siciliane che, con la trasformazione di Lamberti, porta le ragazze
della ER LUX RF79 sul 17 a 0 a tre minuti dalla fine. Sull’ultima azione c’è gloria anche per Baruzzi che schiaccia l’ovale in area di meta e con la trasformazione di Zajac il
risultato finale è di 24 a 0.
Così il Rugby Forlì 1979 chiude il girone al primo posto e si qualifica per il girone che stabilisce chi saranno le prime 8 squadre in Italia.
La seconda giornata inizia con i quarti di finale dove le ragazze dell’ER LUX RF79 affrontano le campane del Torre del Greco. Dopo una prima fase di studio è Bellavista al
3′ minuto a segnare la prima meta forlivese, che non viene trasformata. Il gioco è molto duro ed entrambe le squadre non vogliono lasciare nulla d’intentato. Capitan Zajac
suona la carica e marca il 10 a 0 a due minuti dalla fine. Col risultato al sicuro le forlivesi giocano meglio e ci pensa De Thomasis a chiudere i discorsi con la terza meta che,
grazie alla trasformazione di Bartoletti, fissa il risultato sul 17 a 0.
Il sogno forlivese si interrompe in semifinale dove l’Artena RedBlu Roma, poi vincitrice della Coppa Italia, impone il proprio gioco e vince per 21 a 0 marcando tre mete.
La prima marcatura viene segnata dopo soli 2 minuti di gioco, mentre il raddoppio avviene al 6′. Forlì non riesce mai ad avvicinarsi alla linea di meta romana ed al 10′ le
RedBlu segnano l’ultima meta che le manda in finale.
Nella finalina di consolazione le forlivesi incontrano Verona che passa in vantaggio dopo 2′ minuti di gioco, raddoppiando al 7′. Leoni segna la meta che riapre l’incontro,
con Lamberti che trasforma, ma sull’ultima azione le venete intercettano la palla e segnano il 21 a 7 che chiude i giochi.

“Reputo il quarto posto un risultato di enorme rilievo per le nostre ragazze che hanno centrato l’obiettivo di entrare fra le prime 8 squadre d’Italia” commenta Coach Zuccherelli.
“Il livello del torneo è stato davvero molto alto e giocare 7 incontri tutti combattuti ed equilibrati è stato molto bello. Più di così davvero non potevamo fare anche perchè, come per tutte le squadre,
le condizioni fisiche delle ragazze variano durante le due giornate ed incidono sui risultati: per fare un esempio Soglia ha giocato quattro incontri con la mano dolorante ed a fine
torneo ha scoperto che era fratturata, Homedje nella finalina, dopo pochi istanti di gioco, ha avuto un problema al ginocchio che l’ha fermata, Capitan Zajac ha concluso il torneo
con entrambe le ginocchia fasciate e così via. Tutte hanno dato il massimo e non si sono risparmiate per portare nella più alta posizione possibile i colori del RF79.
E’ stata un’annata molto bella dove, fortunatamente, le vittorie sono state molto di più delle sconfitte ed il quarto posto finale in tutta Italia è davvero un risultato prestigioso. Dal punto di vista
tecnico mi aspettavo un livello alto, ma non come quello che ho visto nei nostri 7 incontri: non c’era assolutamente spazio per il minimo errore e tutte le avversarie ci hanno creato
enormi problemi. Questo ha alzato l’attenzione delle ragazze e la loro qualità ed alla fine il quarto posto è, ripeto, un bel premio per loro. Ora inizia la fase di recupero fisico e poi ricominceremo
a prepararci con l’obiettivo di lasciare la Coppa Italia e di affrontare la Serie A a XV” conclude il tecnico romagnolo.

ER LUX RF79 Formazione: Zajac (cap), Baldacci, Soglia, Homedje, Bellavista, Lamberti, De Thomasis, Bartoletti, Leoni, Lolli, Baruzzi, Mengozzi. All: Zuccherelli

ER LUX RF79 Marcatori: Zajac 22 (4 mete 1 trasformazione), Bartoletti 17 (3M, 2TR), Bellavista 15 (3M), Leoni 15 (3M), Soglia 13 (1M, 4TR), Lamberti 9 (1M, 2 TR), Baruzzi 5 (1M), De Thomasi 5 (1M)

RISULTATI
ER LUX RF79 – Lodi 21-14
ER LUX RF79 – Monti Chieri 17-12
ER LUX RF79 – Nuoro 15-7
ER LUX RF79 – Padua Ragusa 24-0
ER LUX RF79 – Torre del Greco 17-0
ER LUX RF79 – Artena Red&Blu Roma 0-21
ER LUX RF79 – Verona 7-21

CLASSIFICA FINALE
1^ Class. Artena Rugby Red&Blu,
2^ Class. Rugby Calvisano,
3^ Class. Verona Rugby Ragazze,
4^ Class. ERLUX RF79
5^ Class. Rugby Biella
6^ Class. Tesea Rugby Lodi
7^ Class. Amatori Rugby Torre del Greco,
8^ Class. Rugby Mirano,
9^ Class. Rugby Rangers Vicenza,
10^ Class. Rugby Mugello,
11^ Class. I.T. Chironi Nuoro,
12^ Class. Black Ducks Gemona,
13^ Rugby Mantova,
14^ Rugby Parabiago,
15^ Cus Ancona,
16^ Rugby Vesuvio,
17^ Liceo Monti,
18^ Cus Ferrara Rugby,
19^ Rugby Tarvisio,
20^ Monferrato Rugby,
21^ Cus Siena,
22^ Cus Pisa,
23^ Padua Ragusa,
24^ Amatori Rugby Catania,
25^ Asd OrtaNova

UNDER 16
ER LUX RF79 UNDER 16, Finali Nazionali: 6* Classificate

Si chiude con un Sesto posto a livello nazionale la stagione della ER LUX RF79 UNDER 16 che ha disputato, insieme alle ragazze del Rugby Carpi, un torneo sempre in crescendo con miglioramenti da
parte di tutte le ragazze, sia forlivesi che carpigiane, che hanno consentito loro prima la qualificazione alla fase finale, poi il raggiungimento del sesto posto che rimane comunque un risultato di buon rilievo,
visto il livello del torneo.
La partite di qualificazione partono col pareggio col Valsugana, mentre successivamente Rivoli (poi finalista e seconda classificata) e Monza (terza classificata) impongono un duro stop alle forlivesi. Nell’ultimo
incontro di giornata le atlete Forlì/Carpi si riscattano battendo il Biella. La domenica riprende con l’ultimo incontro dei gironi di qualificazione e le BiancoRossoRosa battono il Lanuvio accedendo così alla finale
per il 5° e 6° posto. Purtroppo Villorba è di un livello decisamente troppo alto e si aggiudica ampiamente la contesa.

“Abbiamo fatto quello che era nelle nostre possibilità ed il risultato ottenuto è il più alto che potessimo centrare” commenta Coach Savini. “Nelle partite delle finali nazionali gli incontri sono tutti di un livello
molto alto ed è bello aver avuto l’opportunità di confrontarci con squadre molto forti e preparate”.
Anche per le piccole ora un po’ di riposo prima di ricominciare a preparare la prossima stagione.

CLASSIFICA
1^ Class. Cogoleto,
2^ Class. Rivoli Rugby,
3^ Class. Cus Milano,
4^ Class. Rugby Monza,
5^ Class. Villorba Rugby,
6^ Class. ERLUX RF79
7^ Class. Rugby Lanuvio,
8^ Class. Rugby Alpago,
9^ Class. Valsugana Rugby Padova,
10^ Class. Rugby Ferrara,
11^ Class. Biella Rugby Club,
12^ Class. Rugby Cagliari.

unnamed-439

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: