Franco Lamanna è uno Squalo

E’ l’uruguaiano Franco Lamanna il primo nuovo arrivo ufficializzato dalla Pro Recco Rugby per la stagione 2016/2017.

Nato a Montevideo, classe 1991, Lamanna è un seconda/terza linea di livello internazionale che vanta una trentina di caps e altrettanti punti con la nazionale del suo paese, della quale è stato anche capitano. Arriva a rafforzare la mischia biancoceleste dopo aver vestito in Italia la maglia del CUS Perugia, in serie A. Il suo club di origine è il Carrasco Polo Club, nel quale è cresciuto e dove ha trascorso tutto il resto della sua carriera. Con la nazionale dell’Uruguay ha disputato anche l’ultima Rugby World Cup.

“Siamo molto contenti dell’arrivo di Lamanna – sorride il dirigente, ex pilone e bandiera biancoceleste Alessio Casareto – che darà sicuramente un apporto importantissimo alla nostra mischia. L’anno scorso, pur non avendo sfigurato ed essendo cresciuti molto nell’arco della stagione, ci siamo trovati a volte in difficoltà, con poco peso e ragazzi giovanissimi che, arrivando fino in finale, hanno passo a passo maturato una grande esperienza. Alla fine della stagione 2014/2015 avevamo perso in un colpo solo 3 piloni e un seconda linea, tutti andati a ben figurare in Eccellenza e uno addirittura a vincere lo scudetto, quindi nella stagione passata abbiamo iniziato a ricostruire una mischia “alla Recco”, sulla quale continuiamo e continueremo a lavorare con la consueta costanza e la solita immensa passione”.

Nell’attesa di ufficializzare gli altri arrivi per la prossima stagione, per la Pro Recco Rugby sono altrettanto importanti le riconferme di chi la maglia biancoceleste l’ha già indossata.

Prima di tutto, si segnalano i rinnovi di giocatori chiave quali Lisandro Villagra, sia in campo che alla guida degli Squali (insieme a Diego Galli), il capitano Bast Agniel, che sta per iniziare la sua sesta stagione a Recco e ha in dote più di 1000 punti segnati nei cinque campionati precedenti (e 235 solo nella stagione 2015/2016) e Kevin Cacciagrano, alla terza stagione a Recco, capace di segnare ben 22 mete nell’ultimo campionato, ora fermo ai box per un intervento al ginocchio ma sempre più uomo squadra e riferimento per i più giovani, così come i già citati Villagra e Agniel.

Prosegue, naturalmente, la “linea verde” dei giovani Squali cresciuti in casa, tra cui diversi già protagonisti lungo tutta la stagione passata: il ventenne e più volte Azzurrino Ciotoli, Gaggero, Barisone e Di Tota (tutti del 1997) proseguiranno la loro crescita in biancoceleste affiancati da Nicolò Rivolo e Tommaso Torre, entrambi classe 1998 e appena usciti dall’Accademia U18 di Torino. A loro si unisce Andrea Actis, interessante prospetto Classe 1996 proveniente da La Spezia. A Regestro e Quintieri, altri due componenti della brigata dei “ragazzini terribili” del campionato scorso, va invece il migliore “in bocca al lupo” per le nuove esperienze di prestigio che vanno ad affrontare: il primo in Eccellenza a Reggio Emilia e il secondo a Parma nell’Accademia Federale Ivan Francescato.

Pressoché inalterato, solido e pronto a continuare a far crescere i più giovani e a condurre la squadra il più in alto possibile lungo una nuova stagione è il blocco degli Squali più esperti, tra i quali la colonna e bandiera Noto, il guerriero Metaliaj e la coppia di centri Tassara-Torchia. Saranno ancora a Recco, tra gli altri, anche il livornese Neri, il milanese Corbetta e il genovese Avignone.

Non una riconferma, ma un gradito ritorno, è quello di Cristhian Becerra, che rientra a Recco dopo una stagione in Eccellenza alla Lazio.

unnamed-2

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: