Gli Squali in poule promozione

La Tossini Pro Recco Rugby batte nettamente 27-12 il CUS Genova nel ritorno del “derby” ligure di serie A e conquista, insieme ai 4 punti per la vittoria, anche la qualificazione matematica alla poule promozione per la seconda fase del torneo, che inizierà dopo la metà di gennaio, al termine della prima parte del campionato.

Grande soddisfazione in casa biancoceleste sia per la vittoria in una partita sempre particolare e difficile, soprattutto fuori casa, che per la conquista, con due giornate di anticipo, del primo degli obiettivi stagionali, ovvero l’accesso alla poule promozione.

“I ragazzi mi hanno fatto due bei regali di compleanno – sorride coach Diego Galli, che proprio oggi festeggia i suoi 35 anni – e ora affronteremo le ultime due partite della prima fase in tranquillità e con la possibilità di provare e di schierare con minutaggi importanti i nostri giocatori più giovani e promettenti. Sappiamo ormai benissimo che una rosa competitiva ampia fa sempre più la differenza lungo il campionato: è fondamentale per la seconda fase e vitale in caso di play off e finale. Tra una settimana arriva a Recco il Noceto e non abbiamo certo intenzione di cedere la nostra nuova imbattibilità casalinga, che stiamo ricostruendo dopo aver perso quella storica. Poi ci sarà la sosta per le Feste, con un po’ di riposo per tutti e la ripresa del lavoro in vista della chiusura di prima fase contro i Medicei e soprattutto dell’inizio della seconda fase”.

Il primo tempo, finito 0-20, ha visto gli Squali sempre in avanti e concretizzare meno di quanto costruito. Nel secondo tempo, complici alcuni cali di concentrazione tra i biancocelesti, i cussini, sotto per 27-0, hanno giocato in modo più efficace e marcato due mete ma non hanno mai davvero impensierito gli ospiti. La partita ha visto l’arbitro rodigino Boaretto tirare fuori dal taschino due cartellini gialli per parte ma l’incontro, seppur sentitissimo, è stato corretto e piacevole.

Per la Pro Recco sono andati in meta Becerra e l’ex biancorosso Avignone nel primo tempo e Neri nel secondo. Il punteggio biancoceleste è completato da due calci di punizione e tre trasformazioni di Agniel (oggi per lui 5/6 per un totale di 12 punti). Per il CUS Genova, nell’ultimo quarto di partita, sono andati in meta Zini e Ricca e Leveratto ha trasformato l’ultima marcatura.

Domenica 18 dicembre alle 14.30 la Tossini Pro Recco Rugby giocherà al Carlo Androne l’ultima partita casalinga della prima fase di campionato e del 2016: gli ospiti saranno i neopromossi parmensi del Noceto, oggi pesantemente sconfitti 46-0 dai Medicei.

Oggi si è vissuta una grande giornata in tutte le categorie per le compagini biancocelesti: oltre alla bella vittoria della Prima Squadra, sono arrivati i successi di U18 élite, U16 e Cadetta: anemu figgieu!

Tabellino (a cura del CUS GENOVA)

CUS GENOVA – Pro Recco Rugby 12-27 (0-20) (0-4)

Marcatori: 5′ cp Agniel R, 21′ m Becerra tr Agniel R, 38′ cp Agniel R, 40′ m Avignone tr Agniel R, 61′ m Neri tr Agniel R, 67′ m Zini G, 80′ m Ricca tr Leveratto G.

CUS GENOVA: Salerno, Ciranni, Barani, Borzone (55′ Ricca), Papini (60′ Dho), Zini, Lubrano (30′ Leveratto), Bertirotti (67′ Torchia), Imperiale F., Perini, Imperiale P. (60′ Baldelli), Dell’anno, Barry (57′ Sotteri), Nievas, Cattaneo (60′ Ghiglione). N.U. Boero. All. Askew

Pro Recco Rugby: Gaggero, Neri, Tassara, Heymans, Becerra (22′ Cinquemani), Agniel, Villagra (75′ Di Tota), Monfrino, Ciotoli, Lamanna (65′ Ferrari), Metaliaj, Nese (50′ Rosa), Corbetta (57′ Di Valentino), Noto, Avignone (65′ Bedocchi). All.Galli.

Cartellini: giallo a Barry G, Barani G, Tassara R, Metaliaj R

Arb.Boaretto

Serie A, girone 1, VIII giornata

CUS Genova-Pro Recco 12-27 (0-4)

Medicei-Noceto 46-0 (5-0)

Accademia-Prato Sesto 33-22 (5-0)

Classifica: Accademia 33, Medicei 32, Pro Recco 28, CUS Genova 10, Noceto 8, Prato Sesto 5.

unnamed-55

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: