Grosseto batte 20 a 3 il Rooster Galluzzo

Il nuovo campo di via Davide Lazzaretti porta bene al Grosseto Rugby Club che batte per 20 a 3 i Rooster Galluzzo Rugby di Firenze, vincendo una partita difficile con una squadra spigolosa ed esperta nello sporcare il gioco.
La nota particolarmente positiva è che i grifoni di capitan Comandi sono rimasti lucidi per tutta la partita, evitando di cadere nella trappola delle provocazioni e dei falli d’ostruzione. Una bella prova corale che riporta morale dopo la battuta d’arresto con gli Apuani di Massa, consentendo di mantenere l’imbattibilità interna.
Primo tempo molto combattuto, soprattutto sui punti d’incontro, con i grossetani che dimostrano carattere e determinazione, sin da subito imponendo il proprio gioco alla squadra avversaria. A sbloccare il risultato ci pensa il mediano di mischia Lutzu, che finalizza un avanzamento di potenza del pack biancorosso, che tanto per cambiare in mischia ordinata mette sotto gli avversari di giornata. L’apertura Ferraro non trasforma e il punteggio rimane sul 5 a 0. Il match prosegue sui binari del confronto ruvido, con gli ospiti fallosi nel tentativo di far deragliare i grifoni, che però rimangono calmi. Il Galluzzo segna una punizione e la prima frazione si chiude sul 5 a 3.
«La chiave di volta della partita – sottolinea l’allenatore Riccardo graziosi – è stata la capacità di mantenere alta la concentrazione durante tutti gli ottanta minuti. Troppe volte in passato abbiamo perso le partite per aver abbassato la guardia o per aver ceduto alle provocazioni nelle ruck. Stavolta i ragazzi sono stati esemplari, eseguendo sul campo tutto quello che gli avevo chiesto di fare: avanzamenti con percussioni ripetute e apertura al largo solo dopo aver guadagnato metri, con gli avversari in arretramento. In più c’è stata una grande attenzione in difesa che ha bloccato alla fonte ogni tentativo offensivo del Galluzzo».
Il secondo tempo inizia bene con l’ennesima travolgente mischia avanzante, che nella fase successiva consente a Bassanelli si schiacciare l’ovale in meta per il 10 a 3; Ferraro, poi, non riesce a trasformare. Nei minuti centrali il Galluzzo ottiene due punizioni consecutive, ma il calciatore non centra i pali. Mentre, a sua volta, Ferraro guadagna altri 3 punti per il Grosseto. Il match è poi chiuso definitivamente poco prima dello scadere del tempo da un guizzo dell’estremo Guidarini, che va a segnare sull’angolo sinistro, e subito dopo trasforma da una difficile posizione.
Formazione: Comandi (Capitano), Addis, Betocchi, Zampieri, Domenico Ferraro, Bassanelli, Di Luca, Scotto, Mazzuoli, Guidarini, Buono, Pieri, Morabito, Armentaro, Sgroi, Nencini e Alessio Ferraro.

untitled

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: