I Lions Livorno ospitano gli Emergenti Cecina

Ci voleva come il pane la vittoria-qualità ottenuta in casa contro la squadra cadetta dei Cavalieri Prato/Sesto, la seconda forza del torneo (ora affiancata dal Cus Siena). I Lions Amaranto Livorno hanno faticato nella prima parte del campionato di C1, girone F, poule 1 (un raggruppamento, per la categoria, livellato verso l’alto) ed hanno ben presto visto svanire le proprie velleità di lottare per un posto al sole. Però i problemi non hanno scalfito la compattezza in seno alla squadra. I festeggiamenti successivi all’affermazione con il Cavalesto ‘B’ hanno evidenziato la voglia di risalire la china e di finire in crescendo la stagione. Se proprio non si riesce ad ottenere il sospirato salto in B, vorrà dire che si diventerà arbitri della battaglia promozione e si getteranno le basi per un futuro più ricco di mete. I Lions, in questo turno pre-natalizio tornano, per la terza domenica consecutiva sul campo amico ‘Maneo’. Due settimane dopo la brutta sconfitta con il Cus Pisa e sette giorni dopo la vittoria-qualità di cui sopra, stavolta i ragazzi allenati da Marco Milianti riceveranno la visita (calcio d’inizio alle 14,30, arbitro Franco Tarlini di Sesto Fiorentino, ingresso gratuito per gli sportivi sugli spalti dell’impianto ardenzino) degli Emergenti Cecina. Il ‘derby della costa’, nella scorsa annata, si giocò sia durante la regular season, sia nei playoff: i Lions, che chiusero la stagione regolare sul terzo gradino, vinsero contro i cecinesi (secondi) la semifinale e guadagnarono l’accesso alla finale (poi persa) con il Viterbo. Rispetto a pochi mesi fa, la situazione, per le due squadre è meno brillante. I Lions sono in ripresa ed occupano la quinta piazza (12 punti, frutto di 2 vittorie e 4 sconfitte) mentre gli Emergenti Cecina, su otto squadre, sono ultimi (1 punto con 6 sconfitte su 6). I problemi dei rossoblù cecinesi si concentrano in attacco: pochissimi i 54 punti siglati nell’arco delle 6 partite (177 quelli incassati). E’ comunque una formazione che, come dimostrano i recenti trascorsi (fino alla stagione 2014/15 militava in B), può vantare buoni mezzi per la categoria. Il derby di questa domenica è valido per l’ultima giornata del girone d’andata e concluderà per le due formazioni il 2016. I Lions, se si ripetono sugli alti livelli espressi contro i Cavalieri Prato/Sesto cadetti possono imporsi e affiancare in classifica lo Sporting Piombino (che gioca sul terreno dell’imbattuta capolista I Medicei Firenze cadetta). E’, per i ‘Leoni’, un derby delicato: se si sottovalutano i cecinesi, l’incontro diventa in salita. Fra gli amaranto incerte, in terza linea, le presenze di Scardino (il capitano è acciaccato) e di Cortesi (diventato nei giorni scorsi, per la seconda volta, padre: felicitazioni). Per il resto spazio agli stessi elementi protagonisti la scorsa domenica. La telecronaca dell’incontro verrà trasmessa lunedì 19 alle 20,30 (e poi in replica nei giorni successivi in varie fasce orarie) su TC2Sport, canale digitale terrestre 272. Al termine della stagione regolare la prima disputerà lo spareggio promozione con la prima del girone sardo. Non sono previste retrocessioni.unnamed-2

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: