I Lions Livorno perdono con la cadetta dei Cavalieri

Fare qualcosa di più, nella circostanza, era difficile. Al ‘Chersoni’ di Iolo, i Lions Amaranto Livorno, già alle prese con gravi assenze – concentrate in particolare nel reparto arretrato -, rimangono in 14 dal 32′ del primo tempo (espulsione diretta per il terza linea Giacomo Gragnani; fallo in mischia) e cedono sul campo dei (validi e solidi) cadetti dei Cavalieri Prato/Sesto 36-23 (5 mete a 2). Per la classifica si è trattato di un match spartiacque: con i 5 punti raccolti i Cavalieri mettono al sicuro il quarto posto e scavano un solco profondo sui labronici (rimasti a bocca asciutta). Scardino e compagni, ad una giornata dalla fine del torneo, sono matematicamente certi della quinta posizione. Questi gli altri risultati della 17° giornata (8° di ritorno) di C1, girone F (tra parentesi i punti validi per la classifica): I Medicei cadetti-Cecina 70-14 (5-0), Elba-Piombino 15-22 (1-4), Cus Siena-Cus Pisa 45-0 (5-0). La classifica a 80′ dalla fine: I Meicei Firenze cadetti* 62 p.; Cus Siena 44; Piombino** 42; Cavalieri cadetti** 34; Lions Amaranto Livorno 26; Cus Pisa*** 22; Elba*** 17; Cecina 6. *I Medicei sono matematicamente certi della prima posizione e del passaggio ai playoff promozione. **Piombino e Cavalieri scontano 4 punti di penalizzazione. ***Cus Pisa ed Elba figurano con una partita in più e di fatto hanno già concluso il loro campionato. A Iolo, sotto un caldo impietoso, i Lions cominciano con il piede giusto. Brillante, per i ragazzi di Marco Milianti, la prima parte della gara. La meta in velocità del centro Novi ed i 5 punti di piede (un piazzato ed una trasformazione) dell’attivo Matteo Magni (utilizzato all’apertura) permettono di issarsi sul 7-10. Poi, per una irregolarità commessa in un raggruppamento, Gragnani rimedia un severo cartellino rosso (32′). In chiusura di frazione, i locali effettuano il definitivo sorpasso: 12-10 all’intervallo. Nella ripresa, i giri del motore dei Cavalieri cadetti aumentano. La sinergica formazione di Prato/Sesto sigla, con azioni di sfondamento, altre tre mete, condite da 9 punti di piede. I Lions provano a rispondere presente e continuano a lottare con generosità. La buona prova offerta è certificata dalla seconda meta della sfida, messa a segno dall’estremo Bianchini. Matteo Magni sigla la trasformazione ed altri due piazzati. Nel finale, giallo per il tallonatore ospite Giusti. Finisce 36-23. I Cavalieri cadetti confermano di avere buoni mezzi per la categoria. I Lions, rispetto ad altre partite giocate in trasferta (più che mai considerate le attenuanti di cui sopra) sono parsi più coriacei e determinati. Gli amaranto chiuderanno la stagione, il 23 aprile, con il derby della costa da giocare sul campo del fanalino di coda Emergenti Cecina. Lo schieramento battuto al ‘Chersoni’: Bianchini; Gregori (23′ st Vitali L.), Novi, Banchieri, Giovannini (21′ st Fabbro); Magni M., Siviero (19′ st Magni N.); Scardino, Gragnani Giacomo, Tamberi; Favati, Ciandri; Vitali G., Giusti, Filippi (21′ st Spinosa). In panchina: Masciullo, Del Moro, Brancoli A.. All.: Marco Milianti.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: