I Lions Livorno U8 in campo per i bambini del Meyer di Firenze

L’under 8 dei Lions Amaranto Livorno ha partecipato, sabato scorso, ad un evento che va ben al di là del fattore prettamente tecnico-sportivo. La squadra labronica guidata dall’allenatore-educatore Andrea Brondi ha avuto l’onore di partecipare all’iniziativa del Sesto Fiorentino in favore dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze. Al torneo, valido come raggruppamento, hanno preso parte, per la categoria under 8, atleti del Sesto, del Firenze 31, dei Puma Bisenzio, del Gispi Prato, del Vasari Arezzo, dell’Amatori Prato, del Mugello e, appunto, dei Lions Livorno. Gli atleti – classe 2008 e 2009 – sono stati divisi in 8 rappresentative aventi i nomi delle maggiori squadre nazionali del mondo. I giovanissimi giocatori presenti si sono quindi confrontati positivamente con altre realtà e si sono divertiti a disputare una serie di partite indossando i colori sociali di quelli che solitamente rappresentano i loro avversari. Ogni bambino, all’ingresso in campo, ha simbolicamente donato 1 euro in favore dell’ospedale Meyer. Al primo posto la nazionale dell’Argentina, che ha vinto con una sola meta di scarto sull’agguerrito Galles. L’evento agonistico si è chiuso con un significativo saluto al pubblico ed un graditissimo terzo tempo: il tutto in un clima disteso e sereno. Grazie alla generosità dei presenti, il Sesto, con la vendita di graziosi gadget, ha potuto raccogliere ben 500 euro di offerte per l’ospedale fiorentino, Dopo questa giornata di rugby benefico, i Lions under 8 sono adesso pronti a partecipare ai prossimi altrettanto importanti impegni di fine stagione. Ecco gli atleti amaranto intervenuti in un sabato speciale: Andrea Bascietto, Tommaso Bertolini, Leonardo Carandente, Lorenzo D’Attoma, Cristiano Mainardi, Nicola Montino, Lorenzo Morini, Rocco Pavesi, Manuel Rossi, Tommaso Spagnoli, Giacomo Ubaldi.

unnamed-381

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: