I Lyons Piacenza cadono malamente in casa del Colorno

HBS Colorno Rugby – Sitav Rugby Lyons 40 – 6

Sitav Rugby Lyons: Thrower, Boreri, Bruno, Subacchi, Via G., Guillomot, Colpani, Masselli, Cissè, Bance, Petrusic, Tveraga, Salerno, Rollero, Grassotti. Sono entrati: Ceresa, Vitiello, Rapone, Bosoni, Tarantini, Efori, Dallavalle, Conti.

Marcatori: primo tempo: mt Colorno (5-0), cp Guillomot (5-3), mt Colorno tr Colorno (12-3), Secondo tempo: cp Guillomot, (12-6), mt Colorno tr Colorno (19-6), mt Colorno tr Colorno (26-6), mt Colorno tr Colorno (33-6), mt Colorno tr Colorno (40-6).

Quella che doveva essere la prova del nove per confermare lo stato di forma della squadra si è rivelata una doccia fredda per la Sitav Rugby Lyons. Il Colorno, diretto avversario nella corsa all’Eccellenza, è infatti riuscito ad imporsi tra le mura amiche del Maini con un netto 40 a 6. Un risultato che dimostra che per i bianconeri la strada da fare per arrivare pronti alla prima di campionato è ancora molta.

Il primo tempo ha visto i leoni piacentini dominare sul piano del territorio e nelle fasi statiche senza però essere in grado di trasformare questa apparente superiorità in punti. Al contrario il Colorno si è dimostrato squadra cinica e organizzata, brava a concretizzare e capitalizzare ogni occasione. È proprio la formazione di casa a rompere gli indugi e a raggiungere subito la marcatura pesante a cui i Lyons hanno risposto dalla piazzola con Guillomot. Il Colorno resiste al forcing dei piacentini e segna ancora chiudendo il primo parziale sul 12 a 3.

Nella ripresa gli uomini di Orlandi e Solari partono subito forte e accorciano con Guillomot dalla piazzola. Si tratta però di un fuoco di paglia e tra il 10’ e il 25’, complice anche il turnover dei Lyons, il Colorno mette a segno tre mete trasformate scavando un solco impossibile da recuperare. La sesta meta trasformata dei padroni di casa chiude poi i giochi sul 40 a 6 finale. I bianconeri sono ora chiamati in settimana ad una profonda riflessione per individuare e risolvere ciò che non ha funzionato e ripartire la prossima settimana con il Capuzzoni.

A fine partita, il tecnico bianconero Paolo Orlandi è apparso deluso dalla prestazione odierna e ha così commentato: «Il risultato parla chiaro: il Colorno ha avuto forse meno palloni disponibili rispetto a noi, ma è stato bravo a sfruttarli al 100%. Noi abbiamo peccato di presunzione in certi momenti e questa sconfitta ci servirà da bagno di umiltà per ripartire dai nostri errori e crescere. Se devo trovare una cosa positiva – aggiunge il tecnico –  vorrei sottolineare l’ottimo debutto di Joshua Dallavalle alla sua prima partita di serie A. Nonostante i diciotto anni appena compiuti si è fatto trovare pronto.»

Dispiaciuto per il risultato, ma soddisfatto per il debutto il giovanissimo Joshua Dallavalle (classe 1999): «Siamo una squadra che può fare tanto e può puntare all’Eccellenza, ma dobbiamo ancora crescere molto. Oggi abbiamo preso molti punti, ma dobbiamo imparare dalla sconfitta. Per quanto mi riguarda invece mi sono inserito molto bene nel gruppo della prima squadra. Oggi prima di entrare ero un po’ agitato, poi in campo la tensione è sparita e ho solo pensato a fare bene e dare il massimo.»

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: