Il Colorno si impone nettamente sul Verona

Colorno (PR), Stadio “Maini” – domenica 18.12.2016
HBS Colorno v Verona Rugby 25-14 (18-7)
Marcatori: p.t. 3’cp Ceresini, 11’m Cattina tr Beltrame, 16’cp Ceresini, 33’m Barbieri tr Ceresini, 41’ m Bronzini s.t. 12’ m Da Lisca tr Ceresini, 19’ m Pastormerlo tr Beltrame
HBS Colorno: Bronzini, Lauri (st 23’ Slawitz), Balocchi, E.Scalvi, Papa (st 15’ Canni), Ceresini, Boccarossa (st 23’ Dusi), F.Scalvi, Manuini, Barbieri, Benchea (st 9’ Da Lisca), Contini (st 1’ Borsi), Tripodi (st 9’ Gilding), Pop (st 15’ Baruffaldi), Datola (st 23’ Goegan). All. Sinclair
Verona Rugby: Mariani (st 1’ Viviani), Innocenti, Venturini, M.Neethling, Beltrame, Bellini, Pastormerlo, Spinelli, Cattina (st 38’ Russo), Zago (st 20’ Mazzi), Braghi, Liboni (pt 8’ D’Antuono) (pt 20’ Pauletti), Balistrieri (st 22’Rossi), R.Neethling (st 13’ Girelli), Rizzelli (st 9’ Munteanu). All. Zanichelli
Arb. Nobile (FR)
Cartellini: 32’ pt cartellino giallo a Balistrieri (Verona Rugby), 28’st cartellino giallo a Baruffaldi (HBS)
Calciatori: Ceresini 4/6, Beltrame 2/2
Note: pomeriggio uggioso con nebbia, 3°circa, 250 spettatori. Oggi si celebra il Madcom Day.
Punti conquistati in classifica: HBS Colorno 4; Verona Rugby 0
Man of the match: Alessandro Da Lisca (HBS)

L’HBS RUGGISCE, IL VERONA MOLLA LA PRESA: 25 A 14 (4-0)

L’HBS chiude l’anno solare battendo per 25 a 14 i diretti rivali del Verona, conquistando 4 punti in classifica. Sebbene il risultato in sé conti poco, visto che HBS, Verona e Brescia sono già passati alla fase successiva con largo anticipo, la vittoria maturata su un “Maini” avvolto dalla nebbia vale parecchio per il morale e lancia i ragazzi di Sinclair e Birchall nel nuovo anno con qualche certezza in più. Il gioco del Verona, fatto di un’affidabile rolling maul e di qualche sprazzo al largo, impensierisce i “tutti neri” solo per la prima metà della gara e mette l’accento su un sistema difensivo ben rodato. Ad aprire le marcature è Michele Ceresini con un calcio piazzato. La reazione è immediata, Cattina si carica la squadra sulle spalle e, dopo una serie di pick and go, schiaccia in meta. Beltrame trasforma: 3 a 7. Balocchi dimostra di essere giocatore di categoria superiore al 14’ con uno slalom tra le maglie del Verona che consente di guadagnare parecchi metri. Gli ospiti commettono fallo, Ceresini li punisce: 6 a 7. Il XV di Zanichelli prova a muovere il pallone al largo, ma la manovra, seppur ben imbastita, è poco efficace. Al 33’ Ceresini opta per andare in touche dopo una punizione conquistata dagli avanti, la rolling maul è perfetta: Barbieri schiaccia oltre la linea, Ceresini fa il suo dalla piazzola, 13 a 7. Il primo tempo si chiude con la meta di Bronzini che fissa al largo e vola oltre il diretto avversario: 18 a 7. Nel secondo tempo i biancorossi sembrano trovare la quadratura del cerchio, il pallino del gioco è nelle loro mani e il Verona cala anche dal punto di vista atletico. Ne approfitta il neo entrato Da Lisca al 12’ che griffa il tabellino, Ceresini centra l’acca: 25 a 7. Al 19’ gli scaligeri pressano i colornesi nei ventidue, serie di “raccogli e vai” e Pastromerlo, il più lesto di tutti, trova il pertugio e accorcia le distanze, Beltrame non sbaglia: 25 a 14. Nei minuti finali il Verona tenta l’assalto al punto di bonus, la difesa del Colorno regge. Poi si festeggia con pandoro di Verona e malvasia di Parma. Si riprende il 15 gennaio a Parabiago con l’ultimo match di questa fase.

img_6271-1024x400

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: