Il CUS Ad Maiora inizia l’anno in casa: la serie B ospiterà il Biella

Riprenderà domenica al centro sportivo Angelo Albonico il percorso delle due squadre seniores del CUS Ad Maiora Rugby 1951. La maschile di serie B alle 14,30 affronterà il Biella, in un derby piemontese molto atteso, mentre alla stessa ora la femminile di A sarà opposta alla Benetton Treviso nel primo turno del girone di ritorno.

La compagine guidata da coach Lucas D’Angelo e dal suo vice Roberto Marchiori, che è al comando del girone 1, ha svolto lunedì la prima sessione di lavoro in campo dopo lo stop natalizio. «Durante le due settimane di pausa – racconta il tecnico – ci siamo allenati quattro volte, due individualmente e due in gruppo, in modo da arrivare in condizioni accettabili alla ripresa dell’attività. Questo periodo è servito ai diversi staff della società per valutare i punti forti e le debolezze del nostro programma e per apportare le modifiche del caso. Questo lavoro ha coinvolto la prima squadra, ma anche l’Under 18 territoriale e l’Under 16 Elite, oggetto di monitoraggi attenti e specifici. Venendo ai seniores, finora i risultati sono stati positivi, però dobbiamo imparare ad adeguarci di più alle difficoltà delle partite e a creare maggiori difficoltà agli avversari. Spero che domenica confermeremo lo stesso ritmo che abbiamo espresso nella prima parte di campionato e aggiungeremo un qualcosa in più che abbiamo allenato e spesso non siamo riusciti ad attuare in partita. Quando ce l’abbiamo fatta, i riscontri sono stati confortanti».

A Grugliasco il banco di prova sarà molto impegnativo, essendo il Biella la terza forza del girone, a sei punti dagli universitari e a uno dal Piacenza. «La società – osserva D’Angelo – ha progetti ambiziosi e la più struttura più bella del Piemonte. Con la loro dirigenza e gli allenatori abbiamo costruito degli ottimi rapporti e anche agli atleti si conoscono molto bene. Sarà una sfida bella da giocare, con il vero spirito rugbystico, durissimo e leale». I gialloverdi di Callum McLean finora hanno conquistato sei vittorie e ceduto solo al CUS Milano (13-20), al Monferrato (19-21) e al VII (22-30). «Hanno avuto un percorso abbastanza lineare – afferma il coach – con qualche intoppo, come abbiamo avuto tutti. Sono una compagine pericolosa, che quando è in giornata può battere chiunque. Per questo dovremo andare in campo pronti a disputare la nostra miglior partita».

unnamed-50

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: