Il Pordenone si arrende al Conegliano

Domenica amara per la prima squadra del Pordenone Rugby che viene sconfitto per 15 – 25 contro il Conegliano Rugby, diretta avversaria per il terzo posto in classifica nel girone promozione della Serie C Promozione.
La partita era iniziata bene per le civette che hanno schiacciato gli avversari per oltre 15 minuti nella prima frazione di gara trovando la meta con l’esordiente nel ruolo di estremo Antonio Giuriato (1997).
Da qua in poi la partita vede cambi di fronte da una parte all’altra del campo con le civette che portano avanti il pallone palla in mano bucando diverse volte nella cerniera fra primo e secondo centro e i veneti che una volta riconquistata la palla ricacciavano indietro gli avversari con gli ottimi calci di spostamento dell’apertura.
Gli avversari si fanno sotto con un calcio di punizione ed una meta per il sorpasso ed il parziale recita, 7 – 10, arriva anche l’allungo e prima della fine del primo tempo gli avversari trovano un’altra meta ed un altro calcio di punizione contro l’unico delle civette.
Inizia il secondo tempo ed il canovaccio non cambia, la partita è fisica e piacevole per gli spettatori. Pordenone può accorciare ma Daneluzzi sbaglia il piazzato, dopo pochi minuti arriva la meta di Morson in bandierina che porta a distanza di break i naoniani.
Conegliano si affaccia due volte nel campo pordenonese e riesce a conquistare una meta rocambolesca, da calcio di punizione il pallone colpisce il palo e finisce nella mani della seconda linea veneta che segna ed un calcio di punizione per il 15 – 25 finale.
Gli ultimi 15 minuti sono un arrembaggio pordenonese che cerca la meta con continuità costruendo anche delle buone azioni che vengono vanificate da errori individuali.
Grosse difficoltà ha avuto il triangolo allargato messo sempre in difficoltà dal calciatore e da un pack che si è dimostrato nel primo tempo devastante riuscendo a rubare mischie e touche e molto meno efficacie nel secondo tempo dove i meccanismi non hanno funzionato alla perfezione.
Da segnalare oltre all’esordio di Giuriato anche l’ottimo esordio del pilone classe 1998, 18 anni compiuti da un mese, di Berroa che si è ben comportato sia in mischia chiusa sia al largo come ball carrier.
Formazione: 15 Giuriato, 14 Sordini, 13 Tacerbi, 12 De Paoli, 11 Mancin (21 Bravin), 10 Tonello (20 Daneluzzi), 9 Bressan (22 Tomada), 8 Tommasini, 7 Fiorentino, 6 Morson (19 Biscontin), 5 Scaviolo (17 Muca), 4 Alberti (18 Davoli), 3 Pancino (16 Berroa), 2 Pessa, 1 Gava.
I punti sono arrivati da Giuriato (1 m), Morson (1 m) e Tonello (1 cp e 1 tr).

Le ragazze della squadra femminile erano impegnate nel concentramento valido per la Coppa Italia Femminile di Udine, il risultato finale è una vittoria contro Udine e due sconfitte, di misura con le Valchirie di Tarvisio e più ampia contro Gemona, partite altalenanti che hanno mostrato miglioramenti in molte ragazze.

L’under 16 in trasferta a Verona ha affrontato il CUS Verona venendo sconfitta per 34 – 10 copo un match sostanzialmente equilibrato nel primo tempo, il tabellino recitava 10 – 10 poi gli avversari sono cresciuti riuscendo a reggere l’impatto di una mischia pordenonese devastante e creando diverse occasioni da meta con i trequarti.

In mattinata circa 150 miniruggers delle formazioni del Pordenone, del Portogruaro, del Maniago, del Fontana e dell’Azzano si sono affrontate sui campi del polisportivo di Borgomeduna, una bellissima giornata di sport in cui tutti i bambini si sono divertiti senza infortuni degni di nota. Formazioni pordenonesi in grande crescita che riescono ad imporsi in quasi tutte le partite.

Rugby-Pordenone

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: