Il Rufus non si ferma più, Pontedera battuto

Il Rufus veniva da una settimana non semplice, con una serie di infortuni e un paio i defezioni che rischiavano di alterare gli equilibri; ritrovava però Fontana in mediana e Castagnini e Bernini in prima linea. La partita contro i Cappuccini Bellaria Rugby era carica di aspettative perché gli allenatori dei locali, Aldo Donato e Simone Morganti, erano stati giocatori e allenatori della squadra sanvincenzina: i coach del Pontedera, che dovevano far fronte a molti infortuni, aveva preparato bene la partita, conoscendo a menadito la rosa del Rufus. Coach Dell’Omodarme aveva preparato le contromosse, ordinando un gioco più ampio ed essendo consapevole di dover lottare per 80 minuti contro una squadra che aveva sempre dominato i secondi tempi delle scorse partite.
Il primo tempo è stato combattutto: il Rufus allarga il gioco, senza però incidere più di tanto, data anche la buona difesa del Pontedera, abile a schierarsi velocemente. Il Rufus non riesce nemmeno a essere aggressivo in difesa, contenendo i Cappuccini, senza però mettere loro troppa pressione. Note positive arrivano dalla mischia chiusa, fase statica in cui i sanvincenzini si dimostrano nettamente superiori. Però, forse per la troppa tensione, in non pochi casi, errori di handling impediscono al Rufus di portare a termine buone azioni offensive. Dopo quaranta minuti giocati a una buona intensità, l’arbitro Oliver fischia la fine del primo tempo sullo 0-0. Dell’Omodarme regitra la situazione, chiede un gioco più sulla linea del vantaggio e i suoi ragazzi rispondono alla grande. Dopo 4 minuti, dopo un’azione in percussione di Massei, Feltrin cambia fronte d’attacco, la palla arriva a Wagner che segna, De Vivo non trasforma. Passano altri 5 minuti ed è Massei che buca la difesa locale e schiaccia in mezzo ai pali, consentendo a De Vivo una semplice realizzazione. Il Pontedera non regge il forcing dei Rufus, passano due minuti e dopo una bella azione alla mano, Feltrin apre un pallone veloce a Fontana, che segna una semplice meta; ancora due minuti, ed è di nuovo Wagner a segnare. In soli quattordici minuti il Rugby Rufus ottiene il punto di bonus offensivo. Inizia la girandola dei cambi e i nuovi entrati danno manforte al gioco sanvincenzino. Il Pontedera accusa il colpo e gli ospiti continuano ad attaccare; in due minuti Massei segna due volte, la seconda portando a termine un’azione che aveva condotto Catoni a pochi metri dalla linea di meta: De Vivo fa uno su due. Poi è la volta di due nuovi entrati: Ciurli e Naoui, segnano in mezzo ai pali, De Vivo ne sbaglia clamorosamente uno, segna l’altro. Dopo poco Mr. Oliver fischia la fine.
Un’altra bella vittoria per i ragazzi di Dell’Omodarme, ottenuta questa volta dopo un inizio partita piuttosto complicato e ritrovando il proprio gioco nel secondo tempo: ancora una grande prova di squadra, che ha saputo riscattarsi dopo un primo tempo in chiaroscuro, seguendo alla lettera le indicazioni dell’allenatore. Il Rufus si conferma così in testa al campionato di serie C regionale (girone 1) a punteggio pieno e, approfittando del riposo del Mugello, allunga a +8 sui secondi. Prossimo impegno in casa, domenica 6 novembre ore 14. 30 contro il Gispi Prato.
Formazione: Castagnini, Catoni, Mazzarini, Giombetti, Wagner, Alili, Orsini Mariotti (c), Feltrin, Fontana, Arbolaez, Massei, Pagano, Deiola, De Vivo. Dalla panchina: Dell’Omodarme, Ragazzo, Ciurli, Morra, Bernini, Favilli, Naoui.
untitled

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: