Il Rufus schianta il Clanis Cortona

Il Rugby Rufus San Vincenzo inizia la nuova stagione come aveva finito la scorsa: con una straripante vittoria. L’avversario di turno era il Clanis Cortona, squadra dalla mischia molto pesante e dal gioco piuttosto ordinato. Il Rufus si presentava con una formazione titolare piuttosto collaudata, che presentava un solo cambio significativo rispetto alla scorsa stagione: l’inversione dei due mediani, con Feltrin schierato numero 9 e Fontana all’apertura. Coach Dell’Omodarme, memore della forza in mischia degli avversari, aveva preparato la partita per giocare un rugby veloce, fatto di off-loads e giocate al largo. I sanvincenzini hanno interpretato al meglio la tattica di Dell’Omodarme, riuscendo a dominare l’incontro.

Al fischio dell’arbitro il Rufus si riversa nella metà campo avversaria ma il Cortona è abile a sfruttare un paio di errori dei padroni di casa e, in seguito a un fuorigioco, ha l’opportunità di passare in vantaggio, il piazzato degli ospiti sbatte però sul palo e ben presto il Rufus torna in attacco, mandando in meta il mediano di mischia Feltrin. De Vivo trasforma e dopo 10 minuti il Rufus è sul 7-0. I padroni di casa continuano imperterriti ad attaccare: la mischia è abile a contenere i chili degli avversari, Feltrin e Fontana smistano bene il gioco, provando più soluzioni. Al 18°, dopo una percussione, Fontana serve all’altezza capitan Mariotti che sfrutta il buco, impegna un uomo e serve con un sotto-mano Catoni che schiaccia in meta; De Vivo trasforma ancora. Il Rufus è padrone del campo e al 27° manda in meta Arbolaez che, schierato terza linea, segna all’ala con una bella corsa conclusa con la rottura di un placcaggio avversario. Proprio quando la partita sembra prendere una piega facile, la formazione sanvincenzina si complica le cose da sola: il ritmo cala, gli avversari provocano, qualche sanvincenzino abbocca e negli ultimi minuti del primo tempo la partita si fa nervosa e lo spettacolo ne perde. Si va al riposo sul 19-0 per i locali.

Il Rufus risolve i problemi nell’intervallo e affronta la ripresa con lo stesso spirito di inizio match: dopo due minuti va a segno ancora una volta Feltrin, assicurando il bonus offensivo ai padroni di casa. Il mediano di mischia dei sanvincenzini è scatenato: sfrutta la difesa che scala su Fontana e Mariotti e va di nuovo in meta al 57°, De Vivo piazza la trasformazione in mezzo ai pali. Inizia la girandola dei cambi per il Rufus: nel giro di 15 minuti entra tutta la panchina, dando un buon contributo di corsa, fiato e voglia. Gli avversari, con una panchina più corta e una mole generalmente notevole, non riescono a reggere il ritmo dei Rufus: al 22° è Massei che con una finta si libera del suo placcatore e si fa mezzo campo a corsa, segnando in mezzo ai pali; De Vivo ha vita facile. Poi è il turno di Ciurli che fa valere il suo fisico, la sua velocità e la sua freschezza segnando due mete consecutive, la seconda delle quali viene trasformata da De Vivo. Chiude le segnature ancora una volta Feltrin che sfrutta un reciclo di Fontana smistato da Alili, segnando la sua quarta meta di giornata, poi trasformata da De Vivo. Nel finale il Cortona ha la possibilità di segnare la meta della bandiera: sfruttando una mancata presa al volo dei padroni di casa, l’apertura ospite si invola ma Fontana con un bel recupero lo placca a pochi metri dalla linea. Poco dopo l’arbitro Oliver fischia la fine di una partita a senso unico.

In definitiva si è vista una bellissima prova della squadra di casa, abile a contenere i punti forti degli avversari e a giocare sulle debolezze del Cortona: si sono viste giocate di pregio, con belle aperture alla mano e grandi percussioni seguite da pregevoli off-loads. I diversi errori di handling sono stati dovuti alla gran voglia di provare a giocare un gioco brillante, voluto dal coach: si dovrà lavorare sulla capacità di adattamento alle diverse situazioni di gioco ma Dell’Omodarme può ritenersi più che soddisfatto.

Prossimo impegno domenica 16 ottobre ore 15,30 Rugby Lucca – Rugby Rufus

Formazione: Catoni, Stacchini, Mazzarini, Mariotti (c), Wagner, Orsini, Arbolaez, Grossi, Feltrin, Fontana, Deiola, Massei, Pagano, Balliu, De Vivo. Dalla panchina: Dell’Omodarme, Castagnini, Ragazzo, Favilli, Naoui, Ciurli, Alili.

untitled

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: