Il Salento doma le tigri del Bari


Il Salento Rugby riporta il Rugby al “Trevisi” di Campi Salentina affrontando il Bari nella quinta giornata di Serie C1.

I tarantati di Coach Follo, chiamati al riscatto dopo la pessima prova di Santeramo, devono far fronte alle assenze di Calavita, Leuzzi, Rago e Ricciato ma ritrovano Tardio utilissimo in rimessa laterale.

Proprio dagli sviluppi di un line-out e sulla continua pressione dei salentini cede la difesa barese. É Nestola, schierato in trequarti, che schiaccia in meta al ventesimo del primo tempo. La trasformazione di Capitan Abbate non centra i pali.

Il Salento Rugby si ripete solo cinque minuti più tardi quando, recuperata in maniera sporca una rimessa laterale barese, la palla viene trasmessa da Capitan Abbate a Brillantina e poi a Luigi Maci che partendo dalla ventidue salentina rompe tre placcaggi e schiaccia al centro dei pali. Il calcio di trasformazione fissa il risultato sul 12 a 0 per i padroni di casa.

L’ultima emozione del primo tempo è sempre per i salentini con Caló che schiaccia in meta ma se la vede annullare subito dopo per un velo ravvisato da Signor Giannoccaro di Monopoli.

Sono ancora carichi i tarantati quando al terzo del secondo tempo schiacciano la terza mete dell’incontro con Fabio Pagliara che deposita al centro dei pali dopo aver raccolto un calcio di Luigi Maci, vera spina nel fianco per i baresi.

Dopo il calcio di trasformazione che porta il punteggio sul 19 a 0 inizia il black out dei padroni di casa che non sfruttano la doppia inferiorità degli ospiti per due ammonizioni.

Al quindicesimo giallo per il salentino Mega, mentre Fabio Pagliara è costretto a lasciare il campo per infortunio. Gli ultimi venti minuti sono di vera tensione: il Bari sigla due mete in cinque minuti e l’ammonizione di Caputo pone in inferiorità il Salento che difende strenuamente.

A poche manciate di secondi dalla fine le Tigri di Bari si portano a due punti dai salentini, il risultato è di 19 a 17. Ma dalla ripresa del gioco i tarantati si riportano in attacco grazie ad errori in trasmissione dei baresi conquistando una mischia a cinque metri dalla linea di meta. Il pallone giunge a Lia che, con il tempo terminato, calcia fuori e sancisce la prima vittoria del Salento sul Bari.

Al termine dell’incontro Coach Alberto Follo dichiara:«Sono molto soddisfatto del primo tempo, molto meno per la seconda frazione di gioco dove abbiamo perso concentrazione e attitudine. Complimenti a tutti i ragazzi, continuano su questa strada e giochiamocela “giornata per giornata”».
Per Capitan Ivano Abbate é stata una partita dai due volti:«La prestazione di oggi è stata altalenante poiché abbiamo espresso un buon rugby nel primo tempo, riuscendo ad andare in meta 3 volte, ma siamo riusciti a non concretizzare le azioni create nel secondo tempo.
Abbiamo avuto un calo psicologico-atletico che ha permesso al Bari di portarsi sotto col punteggio e purtroppo non siamo riusciti ad ottenere il bonus. Dopo il turno di pausa ospiteremo il Monopoli e bisogna lavorare sodo per riconfermare quanto di buono fatto oggi. Onore al Bari per averci creduto fino alla fine ma soprattutto alla Squadra per aver portato a casa una vittoria importantissima dal punto di vista della classifica e, perché no, del morale».

Ora testa bassa e concentrazione per il prossimo importante impegno casalingo il 19 novembre con il Monopoli terzo in classifica, in cerca di punti importanti per conquistare i play off.

Salento – Tigri Bari 19-17 (3-3)

Formazione: 15. Maci, 14. Florido, 13. Pagliara F., 12. Nestola, 11. Carlà, 10. Brillantina, 9. Abbate, 8. Tardio, 7. Margari, 6. Gomini, 5. Mega, 4. Alagio, 3. Martina, 2. Caló, 1. De Bello;
A disposizione: 16. Schirinzi, 17. Mazzotta, 18. Pagliara S., 19. Caputo, 20. Lia, 21. Francavilla, 22. Bruno.

Risultati Serie C1
Quinta giornata

Salento-Bari 19-17(3-3)
Monopoli-Santeramo 37-21(5-3)
Trepuzzi-Rende 45-12(6-2)

Classifica
1. Trepuzzi pt. 21; 2. Santeramo pt. 15; 3. Bari pt. 12*; 4. Monopoli pt. 8**; 5. Salento pt. 5*; 6. Rende pt. 0

* -4 punti di penalità per non aver ottemperato all’obbligatorietà giovanile
** -8 punti di penalità per non aver ottemperato all’obbligatorietà giovanile

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: