Il Valsugana vince contro il Badia

 

Valsugana Rugby Padova vs Amatori Rugby Badia

Valsugana – Badia    27-5

VALSUGANA RUGBY PADOVA – Paluello (22’ st Mamprin), Giacon (28’ st Dell’Antonio F), Dell’Antonio A., Calderan, Lisciani, Roden, Piazza (12’ st Giallongo), Girardi, Caldon (CAP.) (22’ st Rizzo), Chimera, Sironi, Trevisan (25’ st Gobbo), Paparone, Pivetta (25’ st Sanavia), Caporello (1’ st. Chappel) – a disposizione  VARISE.

ALL. ROUX e FAGGIN

AMATORI RUGBY BADIA – Badocchi, Braghin, Ferro (22’ st Boscolo), Tinazzo (16’ st Ruzza), Zarattini, Fratini, Flagiello 22’ st Arduin), Taddia (12’ st Lupato), Cecchetti, Fornasaro, Michelotto, Battilana, Barbujani (22’ st Forzin), Durandt (16’ st Ferro), Colombo (cap.) (16’ st Zampolli) – a disposizione  BACCINI.

ALL. GOLFETTI e LODI

ARBITRO: MENEGHINI

MARCATORI: pt: 6’ c.p. Roden, 18’ m.t. Valsugana tr. Roden, 28’ c.p. Roden, 30’ m. Lisciani tr. Roden; st: 27’ m.t. Badia, 79’ m. Calderan tr. Roden

NOTE: pt 20 – 0; Cartellini Gialli: st 4’ Michelotto (B), 6’ Cecchetti (B), 8’ Caldon (V), 27’ Chimera (V).               Punti in classifica Valsugana 4 – Badia 0

Padova – Esordio stagionale del Valsugana sul proprio campo di gioco dopo l’importante vittoria di domenica scorsa a Treviso. Valsugana che inizia la partita poco disciplinato concedendo al Badia nei primi 6 minuti di gioco 3 calci di punizione all’interno della propria metà campo non realizzati dal Badia.

Valsugana che si sveglia al 6 con la prima punizione a favore realizzata da Roden con un calcio da 40’. E’ la scossa che fa muovere il Valsugana che comincia a giocare facendo prevalere la forza dei propri avanti, che si concretizza al 18’ sempre del primo tempo con una meta tecnica concessa dall’arbitro Meneghini per fallo della mischia degli ospiti, meta trasformata da Roden.

Il Valsugana continua a giocare diventando padrone della partita realizzando nel giro di 3 minuti un calcio ed una meta; il primo al 28’ sempre con il piede di Roden e la seconda grazie a Lisciani involatisi per 30’ metri dopo essere stato imbeccato dal solito Roden (migliore in campo) che con up-under superava la linea dei trequarti avversaria, superava la linea di metà campo per aprire al sostegno di Lisciani.

Il primo tempo si concludeva con un perentorio 20 a 0 che però non disarmava il Badia.

Nella ripresa la voglia di giocare degli ospiti ed il contemporaneo rilassamento dei padroni di casa presentava un’altra partita, monotona e senza grandi emozioni.

Malgrado due gialli quasi contemporanei del Badia (al 4’ Michelotto ed al 6’  Cecchetti) il Valsugana non riusciva più ad esprimere la forza del proprio gioco, limitandosi a contenere il Badia che portava a compimento il proprio sforzo al 27’ con la seconda meta tecnica (non trasformata) della giornata dovuta al reiterare di falli dentro i 22’ dei padroni di casa.

La meta del Badia risvegliava il Valsugana che finalmente si riorganizzava realizzando la meta allo scadere  del tempo con Calderan che metteva a segno la forte pressione della propria mischia.

Valsugana che vince meritatamente con il rammarico del mancato punto di bonus; ancora molte situazioni di gioco vanno migliorate (su tutte la touche oggi messa in crisi dai giocatori del Badia), con la consapevolezza che il campionato non regala nulla. Badia ha espresso miglioramenti rispetto la partita persa in casa con Casale, soprattutto nella mentalità di non demordere anche se sotto nel punteggio, dimostratosi nel rimanere in partita fini all’ultimo minuto di gioco.

img-20161009-wa0012

 

Tags: , , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: