La stagione del Clanis Rugby Cortona inizia con una sconfitta

I ragazzi di Mammone, seppur sconfitti, lottano contro tutto e tutti sul campo del Rufus San Vincenzo

clanis_rugby

Parte con una sconfitta la stagione del Clanis Cortona nella prima giornata del Campionato Toscano di Serie C2, che vedeva impegnata la compagine cortonese nell’insidiosa trasferta di San Vincenzo (Rufus Rugby vs Clanis Cortona 57 a 0).
La squadra di Coach Mammone, falcidiata da infortuni e defezioni, si presenta con un organico ridotto all’osso e un solo cambio a disposizione in panchina.
Nonostante ciò è il Clanis a fare il gioco nei primi dieci minuti della gara costringendo i padroni di casa nella propria metà campo e dominando in mischia chiusa. I cortonesi vanificano, però, ogni occasione di portarsi in vantaggio e sbagliano un calcio di punizione da posizione favorevole.
I padroni di casa risalgono il campo e trovano addirittura il vantaggio grazie al loro mediano di mischia che, approfittando del mancato ripiazzamento difensivo dopo una mischia sui 5, batte velocemente un calcio di punizione e va in meta.
Il Clanis, che nel frattempo ha perso Raggett per infortunio e utilizzato il suo unico cambio, tenta la reazione affidandosi ai suoi ball carrier Pacchi e Monteleone e crea non pochi problemi alla difesa del Rufus, che però approfitta degli errori e dell’indisciplina degli ospiti e sigla due mete in rapida successione.
Si va al riposo sul 19-0 per per il Rufus.
Nella ripresa il Clanis prova a rifarsi sotto sfruttando ripartenze da mischia e qualche errore avversario in touche ma, dopo poco, sono sempre i padroni di casa ad avere le idee sempre più chiare e ad andare ancora in meta. A questo punto il Clanis subisce il colpo, Lusini è costretto ad abbandonare il campo per dieci minuti causa infortunio lasciando i suoi in quattordici. Da qui in poi i padroni di casa prenderanno il largo e andranno in meta per altre tre volte. Solo alcuni interventi in extremis del solito Lusini, allo stremo delle forze e stoicamente rientrato in campo, e di Gelli evitano che il passivo aumenti. Nel finale c’è spazio per una reazione di orgoglio del Clanis che, con Pinceti prima, fermato a pochi metri dalla linea di meta dopo una fuga solitaria, e Gelli poi, tenuto alto in area di meta, conclude il match a testa alta nella ventidue avversaria.
Fischio finale e vittoria ovviamente meritata per i padroni di casa che si impongono 57-0.
Il passivo, sicuramente largo e pesante, non deve però far passare in secondo piano la prova di cuore e orgoglio di una squadra, quella del Clanis, che attraversa un periodo delicato e che deve fare i conti con una rosa numericamente esigua.
Domenica, a San Vincenzo, si sono visti 16 rugbisti veri che, nonostante le difficoltà, hanno messo da parte i problemi e sono scesi in campo, dimostrando attaccamento alla maglia e alla società che, mai come ora, ha bisogno di stringersi per tenere viva questa piccola realtà del rugby aretino che lotta, oltretutto, contro le malelingue di chi, di questa società, vorrebbe vederne la fine.

Clanis Rugby Cortona: D.Raggett, N.Celli, A.Cardinali ( Esordio), E.Lusini, R.Menci, L.Pinceti, I.Polvani (Cap.), G.Monteleone, L.Gustinelli, F.Randellini, M.Bennati, D.Gelli, S.Pacchi, S.Quaglia, F.Gambella.
All. : A. Mammone

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: