L’argentino Matias Masera è un giocatore de I Medicei

Ancora un colpo di mercato per la Toscana Aeroporti I Medicei e questa volta arriva dall’Argentina. La Società gigliata rende noto l’ingaggio del trequarti Matias Masera del Belgrano Athletic Club squadra storica della provincia di Buenos Aires che compete nel campionato URBA (Unión de Rugby de Buenos Aires), il più importante in Argentina che esprime gran parte dei giocatori della nazionale maggiore, i Pumas.

Giocatore classe ’91 – centro/ala/estremo, 189 cm per 94 kg – con notevoli doti atletiche, Masera ha un notevole curriculum di partecipazione a nazionali e selezioni. Ha inoltre vinto il Torneo Argentino – il campionato argentino delle province – nel 2015 con la Seleccionado de Buenos Aires, la Tbilisi Cup nel 2014 con l’Argentina XV e l’Americas Cup in Canada nel 2012 con la Nazionale Argentina Jaguares. Nel 2013 con la selezione federale argentina Pampas XV ha partecipato ad uno dei campionati più competitivi del Sudafrica, la Vodacom Cup.

Masera va ad alzare il livello di una linea di trequarti biancoargentorossi già con grandi qualità. Ad oggi Newton, D’Andrea, Cerioni, Morsellino, Lubian, Citi, Logi, Nava e Reale, con Falleri e Nava in supporto e l’innesto dei giovani Landini e Cocchi dal vivaio, danno già delle notevoli aspettative. Ma sarà forse lui, al suo esordio in Italia, la vera sorpresa della prossima stagione gigliata?

A seguire una prima intervista al giocatore.

Chi è Masera giocatore e come si è avvicinato a qusto sport?
Sono un giocatore dinamico, fisico a cui piace giocare per tutto il campo e participare in tutti tipi d’azioni. Sono molto perseverante e non mi arrendo. Mi sono avvicinato a questo bellissimo sport attraverso la mia famiglia.

I ricordi più belli della tua carriera
Le mie prime partite in prima squadra e quelle con le diverse selezioni.

Quali sono i tuoi punti di forza in campo?
Mi considero un giocatore forte e tenace. Riguardo al mio ruolo ho un calcio lungo e buon gioco aereo.

Perché hai scelto Firenze e I Medicei?
Mi si è presentata questa bellissima opportunità e avendo il sostegno del mio club ho avuto tanta voglia di giocare in un altro paese e continuare a crescere come giocatore.

Come vuoi salutare chi ti aspetta a Firenze?
Ho tanta voglia d’integrarmi subito con la squadra, voglia di conoscervi e mi auguro di poter apportare alla squadra il miglior rugby possibile per avere la promozione in Eccellenza.
Nome: Matias
Cognome: Masera
Soprannome: Tusa
Data di nascita: 15/05/1991
Luogo di nascita: Buenos Aires (ARG)
Nazionalità: Argentina
Altezza: 189 cm
Peso: 94 kg
Ruoli giocati: centro, ala, estremo
Ruoli preferiti: centro, estremo
Club di provenienza: Belgrano Athletic Club – 1997/2016
Honours: – Pumitas – Nazionale Argentina U19 – 2009/2010
– Pumitas – Nazionale Argentina U20 – 2010/2011
Campionati Mondiali U20 2010 – Rosario – Argentina
Campionati Mondiali U20 2011 – Treviso – Italia
– Jaguares – Nazionale A Argentina – 2012/2014
Nations Cup Romania 2012
Americas Cup Canada 2012 (campioni)
– Pampas XV 2013/2014
Vodacom Cup Sudafrica 2013
Nations Cup Rumania 2014
– Argentina XV 2014
Patagonia Cup 2014
Tbilisi Cup 2014 (campioni)
– Seleccionado de Buenos Aires 2012/2015
Torneo Argentino 2012 – 2013 – 2015 (campioni)
Titolo o corso di studio – Attività professionale/lavorativa: Certificazione coach ontologico, Istituto tecnico amministrazione PMI

Per i movimenti in uscita, danno forfait due capisaldi della formazione fiorentina. Per impegni di studio e professionali la seconda linea Guido Soldi e il mediano di mischia Alessandro Billot non potranno garantire la disponibilità richiesta per la prossima stagione. Destinazione Milano per entrambi, Soldi all’ASR Milano e Billot al Cus Milano. Per loro l’augurio di un futuro agonistico di grandi soddisfazioni e la speranza di rivederli presto in maglia biancoargentorossa.

unnamed-25

 

Tags: , , , , , , , , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: