Le Fenici superano il Pisa Femminile e conquistano il primo posto in classifica

Domenica pomeriggio uggiosa alla Dozza bolognese e Fenici che vincono pur non brillando nel gioco come al solito. Con dieci mete, cinque per frazione, le emiliano romagnole ritrovano la testa della classifica e consentono allo staff tecnico di far rifiatare chi ha giocato molto fino ad oggi: fuori Homedje, Farolfi, De Thomasis, e Piolanti e minutaggio importante per Lolli, Vitali, Calderoni e Ciani. La prima parte del match vede le padroni di casa giocare sempre e costantemente nella metà campo ospite, ma senza finalizzare: la poca verticalizzazione della manovra unita ad un notevole numero di errori tecnici non consentono di sbloccare il tabellone e la prima marcatura di giornata avviene al 17′ grazie a Castelli che usa tutto il suo fisico per scardinare la difesa toscana. Alla ripresa del gioco il tema del match non cambia con le pisane molto brave a difendersi mentre Le Fenici faticano a trovare la strada per varcare la linea bianca. Al 28′ Gurioli usa i suoi muscoli per depositare l’ovale in fondo al campo imitata cinque minuti dopo da Gardenghi. Il gioco, nonostante tutto, è fluido e sono pochi i fischi del direttore di gara per sanzionare falli (diciannove in tutto a fine match), e negli ultimi dieci minuti della prima frazione le padrone di casa chiudono definitivamente la contesa marcando ancora con Vetrini e Gurioli. 
Al cambio di campo sono tre i volti nuovi fra le fila dell’ Ottima ER LUX Le Fenici: Martins, Bordoni e Ciani entrano per Grossi, Lolli e Mengozzi. Neanche il tempo di riabbottonarsi i giacconi che le BiancoRossoBlu sono nuovamente in meta con Gurioli che, fra gli applausi, lascia il posto a Colangeli al cinquantesimo. Anche Castaldini, Bellavista e Vitali si accomodano in panchina lasciando il posto a Bentivegna, Bussei e Lamberti. Le Fenici sono un po’ più concrete ed in nove minuti segnano tre mete con Piva, Bentivegna e Calderoni. Buonaccorsi Camilla rileva Rovatti per l’ultima sostituzione di giornata. Un calo di tensione da parte della formazione di casa consente, su intercetto, alle ospiti di marcare la meta della bandiera, mentre sul fischio finale Gardenghi sigla la sua seconda meta personale, decima di squadra.
Soddisfazione moderata per i tecnici di casa, come si evince dalle parole di Coach Zuccherelli: “Abbiamo fatto un buon turn over e abbiamo portato a casa 5 punti, per cui l’obiettivo di giornata è stato centrato. Il nostro cammino continua e cercheremo di lavorare sodo per limare le imperfezioni che non ci consentono di avere essere efficaci sempre e comunque. Abbiamo avuto un ottimo possesso e il gioco è stato poco spezzettato e questo è sicuramente un grande risultato. Ora abbiamo una domenica di stop e poi sotto con la prossima avversaria: Ferrara”. 
Fra quindici giorni l’ Ottima ER LUX Le Fenici salirà a Ferrara per un derby molto sentito con le estensi.
 
Ottima ER LUX Le Fenici – Cus Pisa 56-5 (p.t. 29-0)
FORMAZIONE
Piva, Bellavista (48′ Bussei), Rovatti (64′ Buonaccorsi Ca), Gurioli (53′ Colangeli), Calderoni, Lolli (40′ Bordoni), Vetrini, Gardenghi, Mazzoni, Mengozzi (40′ Ciani), Buonaccorsi L, Castelli, Grossi (40′ Martins), Castaldini (48′ Bentivegna), Vitali (48′ Lamberti. ALL: Zuccherelli.
 
MARCATORI
Gurioli 19 punti (3 mete, 2 trasformazioni), Gardenghi 10 punti (2 mete), Catelli, Piva, Calderoni, Vetrini e Bentivegna 5 punti (1 meta)
 
SERIE A, Girone B
Risultati
Puma – Ferrara 15-10
Torre del Greco – L’Aquila 7-37
Donne Etrusche – Napoli 67-0
Frascati – Montevirginio 23-14
Ottima ER LUX Le Fenici – Pisa 56-5
 
SERIE A, Girone B
Classifica
Ottima ER LUX Le Fenici 25
Montevirginio 22
L’Aquila 16
Frascati 15
Donne Etrusche 14
Torre del Greco 11
Ferrara 11
Napoli 4
Pisa 0
 
ALTRI RISULTATI RF79
 
Under 18
GenCom RF79 U18 – Cus Ferrara 26-0
 
Under 16
ARLAM RF79 U16 – Faenza 44-13
 
Under 14
Bologna 1928 n.2 – RF79 U14 0-60
 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: