Livorno perde con il Noceto

LIVORNO RUGBY – NOCETO 17-31
LIVORNO RUGBY: Squarcini R.; Canepa (1′ st Stiaffini), Gigli (29′ st Cafaro), Righetti, Chiesa (21′ st Contini); Rolla, Armani; Squarcini E., Marmugi, Bottari (cap.); Del Re (1′ st Tichetti), Bertini; Ciapparelli G., Santi (21′ st Sforzi), Bufalini. A disp.: Martini, Fabbri. All.: Borsato.
NOCETO: Malinovskyy (8′ st Gabelli); Passera (21′ st Ghiretti), Greco, Carritiello, Guidetti; Ferrarini (31′ st Barocelli), Albertini (cap.); Boccalini, Bergenti (dal 13′ pt al 25′ pt Massaroli) (37′ st Mosca), Bongiorni; Mazzoni (13′ st Serafini), Pulli; Bersani (31′ st Massaroli), Saccomani, Singh (15′ st Panciroli). All.: Larini.
ARBITRO: Liccardi di Salerno.
MARCATORI: nel pt (7-17) 21′ m. Mazzoni, 27′ m. Armani tr. Rolla, 36′ m. Boccalini tr. Ferrarini, 41′ m. Bersani; nel st 7′ cp Rolla, 19′ m. Boccalini tr. Ferrarini, 27′ m. Contini tr. Rolla, 35′ m. Massaroli tr. Albertini.
NOTE: giornata di sole, terreno in buone condizioni. Espulsione temporanea per Singh (13′ pt). Calci piazzati: Rolla 1/1. In classifica 0 punti per il Livorno (2 mete all’attivo; passivo superiore alle 7 lunghezze) e 5 per il Noceto (vittoria condita dal bonus; 5 mete all’attivo). Il simbolico calcio d’inizio è stato dato da Shaun Bell, l’indimenticato mediano di apertura neozelandese, grande protagonista con la maglia del Rugby Livorno, in serie A, nelle stagioni 94/95, 95/96 e 96/97.
LIVORNO. Il Livorno Rugby, alle prese con pesantissime defezioni in prima linea, dà ancor più spazio alla linea verde e lotta con grande slancio contro una delle ‘big’ del girone di poule promozione. In casa, contro un Noceto lanciatissimo verso gli spareggi per il salto in serie A, la squadra labronica ha perso, a testa alta, 17-31. I parmensi hanno sfruttato con cinismo la propria superiorità nelle mischie chiuse. Il successo degli emiliani, nel complesso, non fa una grinza, anche se un divario meno vistoso avrebbe rispecchiato con più fedeltà l’andamento dell’incontro. In altre parole, Bottari e compagni avrebbero meritato di strappare il punticino che scatta in caso di sconfitte rimediate con un margine inferiore alle otto lunghezze. La linea verde di cui sopra, è evidenziata dall’utilizzo, fin dal primo minuto, di un atleta del ’98 (il terza ala Marmugi), di due elementi del ’97 (l’ala Canepa e il tallonatore Santi) e di un giocatore del ’96 (l’apertura Rolla, al quale sono affidati i calci da fermo). In più sono stati schierati quattro atleti del ’95 e altri due giocatori del ’97 sono stati portati in panchina. Questo campionato si sta rivelando utilissimo per aprire un nuovo ciclo. L’aver raggiunto con largo anticipo la meta salvezza sta consentendo di acquisire utili esperienze. In questa sesta giornata di poule promozione, girone 1, successo in trasferta (con bonus) per la capolista Pesaro (19-46 sul terreno dell’Amatori Parma) e vittoria senza bonus per il Romagna, in casa con il Vasari Arezzo (30-19). Classifica divisa in tre tronconi, con le due squadre in vetta che hanno abbondantemente messo al sicuro l’accesso agli spareggi. La graduatoria a 4 turni dalla fine: Pesaro 27 p.; Noceto 25; Romagna 14; Am. Parma 13; Livorno 5; Arezzo 1. Domenica prossima biancoverdi di scena a Pesaro. In casa contro il Noceto, i labronici iniziano con buon piglio. Ospiti costretti a ricorrere alle maniere spicce (giallo per il pilone Singh al 13′). Su iniziativa personale, al 21′, il seconda linea ospite Mazzoni va in meta: 0-5. La reazione dei biancoverdi è immediata ed efficace. Il mediano Armani – fresco reduce dalla positivissima esperienza con la nazionale ‘seven’ – trova al 27′ il pertugio per inventarsi la meta del pareggio. Rolla trasforma e i locali passano in vantaggio: 7-5. Nei raggruppamenti ordinati, i nocetani sono decisamente più potenti ed organizzati. Da azioni di mischia, non a caso, giungono, nel finale di tempo, le mete del pesante break ospite: a bersaglio il terza centro Boccalini al 36′ e il pilone Bersani al 41′. L’apertura Ferrarini arrotonda con le trasformazioni: 7-17 all’intervallo. Il Livorno Rugby non demorde e già in avvio di ripresa (7′) torna in scia, con un piazzato di Rolla: 10-17. Nuova meta siglata di prepotenza dagli avanti del Noceto (segna Boccalini, Ferrarini trasforma: 10-24 al 19′). Al 24′ iniziativa personale del neo-entrato trequarti Contini, che dopo un calcio a seguire sprinta e schiaccia in meta sull’angolo destro. Rolla trasforma e Livorno è di nuovo in corsa: 17-24. Al 35′ da azione nata da una touche, il pilone emiliano Massaroli schiaccia oltre la linea bianca. Albertini trasforma, fissando il risultato sul 17-31.

unnamed-134

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: