Livorno vince con il Viterbo

LIVORNO RUGBY – UNION VITERBO 221-18
LIVORNO RUGBY: Canepa; Scapaticci, Gigli, Cafaro (30′ st Chiesa), De Angeli; Rolla, Armani; Giglioli (1′ st Masiero), Gragnani, Cristiglio; Paris (14′ st Del Re), Bertini; Ciapparelli, Bufalini, Tichetti (3′ st Mazzone) (17′ st Sforzi). A disp.: Fabbri, Martini. All.: Igli Borsato.
UNION VITERBO: Menghini R., Buda, Basili, Saccà, Nichil; Menghini M., Bonucci; Pompei, Ceccarelli, Oguntimirin; Santucci, Capati, Raschi, Borgatti, Baiocco (23′ st Mariottini). A disp.: Desana, Pedulla, Gori, Meo, Nencini, Forti. All.: Donato Scorzosi.
ARBITRO: Simone Sironi di Colleferro.
MARCATORI: nel pt (14-5) 12′ m. Bufalini tr. Rolla, 26′ m. Ceccarelli, 27′ m. tecnica Livorno (fallo su Bertini); nel st 17′ m. tecnica mischia Viterbo tr. Menghini M., 25′ e 30′ cp Menghini M., 34′ m. Armani, 41′ cp Rolla.
NOTE: giornata con forte vento di libeccio, terreno in discrete condizioni. Calci piazzati: Rolla 1/1, Menghini M. 2/2. Espulsioni temporanee per Bertini (16′ st), Sforzi (27′ st) e Ceccarelli (34′ st). In classifica 4 punti per il Livorno (successo senza bonus aggiuntivo; tre mete realizzate) e 1 per il Viterbo (che ha perso con un margine inferiore alle otto lunghezze; due mete realizzate).
LIVORNO. Per il Livorno Rugby soffia un vento nuovo. Il violento libeccio che ha sferzato il campo ‘Carlo Montano’ spinge i ragazzi allenati da Igli Borsato verso la prima vittoria stagionale. Grazie ad una prova ricca di carattere e determinazione, i labronici superano 22-18 l’Union Viterbo, una delle dirette concorrenti della lotta salvezza e salgono, proprio in compagnia dei laziali, sull’ottavo gradino di classifica. Le due formazioni vantano una lunghezza di margine sulla zona retrocessione. Nel prossimo turno, il 4 dicembre, dopo la lunga pausa prevista in omaggio ai tre prestigiosi test-match autunnali dell’Italrugby, i livornesi giocheranno un altro match delicatissimo, sul terreno dell’Amatori Parma. In questa sesta giornata di serie B, girone 2, solo Livorno e Viterbo, fra le squadre di seconda fascia, hanno mosso la classifica. Ecco gli altri risultati (fra parentesi i punti validi per la graduatoria): Bologna’28 – Amatori Parma 44-7 (5-0), Cus Perugia – Romagna 33-7 (5-0), Modena – Florentia 34-13 (5-0), Jesi – Reno Bologna 12-26 (0-5), Parma’31 – Vasari Arezzo 35-0 (5-0). La classifica (le prime due accederanno ai playoff promozione, le ultime due retrocederanno in C): Bologna’28 25; Reno Bologna e Modena 24; Parma’31 23; Romagna 20; Cus Perugia* 19; Florentia 11; Viterbo e Livorno 6; Amatori Parma e Jesi 5; Vasari Arezzo* 0. *Cus Perugia e Vasari scontano 4 punti di penalizzazione. Sul ‘Montano’, in questa prima domenica di novembre, è andata in scena una gara intensa ed equilibrata. I padroni di casa, pur soffrendo in mischia, sono riusciti a gettare il cuore oltre l’ostacolo. Commovente il lavoro svolto in fase difensiva. Sono i locali a sbloccare il punteggio, al 12′, grazie ad un’azione caparbia ed inarrestabile, sviluppata sulla fascia sinistra, dal ‘prepotente’ tallonatore Bufalini. La sua meta viene trasformata, da difficile posizione, dall’apertura Rolla: 7-0. Viterbo, nelle mischie ordinate, è irresistibile. I labronici faticano nelle fasi statiche. In un raggruppamento chiuso, al 26′, i laziali trovano la meta (a bersaglio il valido terza centro Ceccearelli), con la quale accorciano le distanze: 7-5. Passano pochi secondi e Bertini – fra i migliori in campo – ancora sulla sinistra crea scompiglio nella difesa ospite. Mentre sta per tuffarsi oltre la fatal linea, il seconda linea ‘viareggino’ viene fermato con un placcaggio irregolare. E’ meta tecnica, trasformata da Rolla: 14-5 all’intervallo. Nella parte centrale della ripresa, con una meta tecnica giunta ancora dopo una mischia ordinata e con tre agevoli calci (una trasformazione e due piazzati) firmati da Moreno Menghini, i neroverdi ospiti effettuano un pericoloso break di 0-13 e si portano avanti di 4 (14-18 al 70′). Livorno (che per tamponare le azioni del pacchetto nemico deve ricorrere alle maniere spicce: gialli per gli avanti Bertini al 56′ e per Sforzi al 67′) scava nel barile energie insperate. 14 contro 15 e con un pacchetto decisamente più leggero degli antagonisti, i biancoverdi si spingono in avanti. L’attivo mediano Armani, dopo una serie di iniziative, va ad infilarsi, al 74′, nel pertugio giusto per la meta del definitivo sorpasso: 19-18. Nell’azione, Ceccarelli viene ‘pizzicato’ in una irregolarità e si merita il cartellino giallo. I biancoverdi non perdono la bussola e nel finale (41′) si permettono il lusso di allungare con il piazzato di Rolla, che fissa il punteggio sul 22-18. Per la squadra di Borsato (che merita un plauso per come ha condotto tatticamente la sfida) un successo che vale oro. Più che logici i festeggiamenti in mezzo al campo, con i giovani giocatori biancoverdi ad urlare a squarciagola ‘Gente di mare’, il vecchio successo di Tozzi e Raf che da oltre vent’anni viene intonato dai rugbisti livornesi per celebrare le vittorie più belle.

untitled

 

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: