Livorno vince nettamente contro il Vasari Arezzo

LIVORNO RUGBY – VASARI AREZZO 38-14
LIVORNO RUGBY: Canepa (43′ st Martini); Stiaffini, Gigli, Righetti, Chiesa; Rolla, Armani; Giglioli (cap.) (22′ st Piras) (dal 29′ st al 33′ st Marmugi) (41′ st Guidi), Cristiglio, Masiero; Del Re (35′ pt Paris), Bertini; Guidi (1′ st Bufalini), Sforzi, Ciapparelli (14′ st Tichetti). A disp.: Cafaro. All.: Borsato
VASARI AREZZO: Grotti; Annoscia (43′ st Bardelli), Chiericoni, Brocchi (25′ pt Piergentili), D’Antonio V.; Panarese (28′ st Siccardi), Rupi; Omizzolo (cap.), Cardinali, Giusti (5′ st Califano), Donvito (33′ st Bruni); Roselli (38′ st Renzetti), D’Antonio P. (5′ st Bonsignori), Giabbani. All.: Mazzucato.
ARBITRO: Sergi di Bologna.
MARCATORI: nel pt (7-7) 27′ m. Stiaffini tr. Rolla, 33′ m. Roselli tr. Grotti; nel st 3′ m. Stiaffini tr. Rolla, 10′ cp Rolla, 13′ m. Roselli tr. Grotti, 17′ m. Bertini tr. Rolla, 43′ m. Armani tr. Rolla, 49′ m. Paris tr. Rolla.
NOTE: giornata fredda, terreno in buone condizioni. Espulsioni temporanee (37′ st) per Bufalini e Omizzolo. Calci piazzati: Rolla 1/2, Grotti 1/2. In classifica 5 punti per il Livorno Rugby (che ha vinto e si è assicurato il bonus-attacco; cinque le mete realizzate) e 0 per il Vasari (che ha perso con un margine superiore alle setto lunghezze ed ha segnato solo due mete). L’incontro è stato preceduto da un minuto di silenzio in memoria di Guglielmo Prima, lo ‘storico’ allenatore livornese scomparso lo scorso 28 dicembre, all’età di 74 anni.
LIVORNO. Livorno Rugby: ‘give me five’, o, per dirla in italiano ‘dammi il cinque’. Cinque come le mete rifilate al fanalino di coda Vasari Arezzo. Cinque come i punti in classifica (successo e bonus) ottenuti in questo delicatissimo derby toscano. I biancoverdi onorano al meglio la memoria del proprio ‘storico’ allenatore Guglielmo Prima (omaggiato con un minuto di silenzio) e cominciano con il botto il 2017. La squadra labronica guidata da Igli Borsato, con una prova ricca di lucidità, accortezza, smalto e determinazione, si impone con un perentorio 38-14 sugli aretini e, con la terza vittoria stagionale, scava un solco piuttosto profondo sulla zona retrocessione. I labronici occupano sempre la nona posizione, ma vantano ora ben sei lunghezze di margine sulla penultima piazza, occupata dalla coppia Jesi-Viterbo. Ecco gli altri risultati di questa decima giornata di B, girone 2 (fra parentesi i punti validi per la classifica): Amatori Parma-Romagna 30-5 (5-0); Viterbo-Florentia 22-39 (0-5); Bologna’28-Reno Bologna 35-24 (5-1); Cus Perugia-Jesi 47-12 (5-0); Modena-Parma’31 12-45 (0-5). La classifica ad una giornata dalla fine del girone d’andata: Bologna’28 42 p.; Cus Perugia 41; Reno Bologna e Parma’31 35; Modena 34; Romagna 29; Florentia 21; Amatori Parma 20; Livorno 16; Viterbo e Jesi 10; Arezzo 5. Domenica prossima, per il Livorno Rugby altro derby toscano, sul campo della Florentia. I biancoverdi, contro il Vasari, hanno dimostrato grande freschezza. Nel primo tempo, i padroni di casa hanno esercitato un netto predominio territoriale, ma per piccole sbavature commesse in fase di rifinitura, non sono riusciti a finalizzare a dovere le ghiotte occasioni costruite con i propri attacchi al largo. In parità (7-7) la situazione all’intervallo. Livornesi ben più concreti nella ripresa – e in particolare negli ultimi minuti – nei quali hanno preso il volo. E’ la prima vittoria condita dal bonus dell’intera stagione. Un successo che, per mille motivi, vale oro quanto pesa. Il match si sblocca solo al 27′, con l’ala dei livornesi Stiaffini, che schiaccia in meta dopo esser stato smarcato, sull’out sinistro, dai compagni del reparto arretrato. Rolla trasforma: 7-0. Alla prima vera opportunità a disposizione, il Vasari va a segno: è il pilone Roselli (classe ’76) a finalizzare dopo un’azione di forza successiva ad una touche. Grotti trasforma e fissa il parziale del primo tempo sul 7-7. Nella ripresa labronici irresistibili. Ancora un attacco tirato sulla sinistra consente a Stiaffini (3′) di siglare la seconda meta personale. Rolla trasforma: 14-7. Lo stesso mediano di apertura, poi (10′), indirizza fra i pali il piazzato del 17-7. Il Vasari reagisce e ancora con una meta di forza di Roselli, trasformata da Grotti, torna in scia: 17-14 (13′). I biancoverdi sono in palla. Bertini (insieme a Cristiglio e Giglioli fra i migliori) si inventa la fuga per la meta della staffa. Rolla trasforma: 24-14 al 17′. Nel finale, 14 contro 14 (gialli per Bufalini e Omizzolo), i biancoverdi appaiono pimpanti e tremendamente lucidi. La meta-bonus giunge al 43′ ed è firmata dall’attivo mediano Armani, in azione personale, nata nella zona di metà campo. Rolla trasforma nuovamente: 31-14. All’ultimo secondo, c’è gloria anche per il seconda linea Paris – al suo rientro – che vola in mezzo ai pali. Rolla (per lui cento per cento nelle trasformazioni) arrotonda e fissa il risultato sul 38-14. Il 2017 per il giovane Livorno Rugby non poteva iniziare meglio.

unnamed-13

 

Tags: , , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: