Magna Grecia Beach Rugby Cup: il resoconto della prima tappa

La stagione di Beach Rugby prende il via dal Balnearea Beach di Otranto. Sull’arenile adriatico erano otto le squadre in gara; parte bene il Salento Rugby che ha ragione del Rugby Club Granata alla sudden death dopo un avvincente match, passeggiano i Pirati di Nisida con i Draghi di Mare dimostrandosi sin da subito favoriti per la vittoria di tappa. Nel girone B gli Hellfish e i Sud Est impongono il loro gioco rispettivamente su Sharks e Pellicani Incazzati. Le partite della mattinata seguono il canovaccio iniziale è solo dopo il break di metà giornata si stabiliscono le gerarchie che vedono i partenopei dei Pirati e i trepuzzini della Sud Est vincere i rispettivi gironi, le piazze d’onore sono occupate da Salento ed Hellfish. Nella prima semifinale i Pirati surclassano gli Hellfish, più avvincente si dimostrerà invece il derby tra le salentine che vede i “tarantati” battere i trepuzzini con una meta di scarto siglata nel finale di gara. Le finaline delineano la classifica in questo modo: Salento Sharks ottavi, Draghi di mare settimi, Pellicani Incazzati sesti, Rugby Club Granata quinti. Il terzo posto è appannaggio della Sud Est che batte gli indomiti Hellfish sulla distanza. Nella finale per il primo posto parte aggressivo il Salento Rugby che per buona parte del primo tempo, anche se in inferiorità numerica, tiene testa ai più esperti Pirati di Nisida. I Partenopei, che sembrano quasi volare sulla sabbia allungano e mettono al sicuro la vittoria finale. Ottima apertura dell’ottava Magna Grecia Beach Cup sulle rive degli Alimini, prossima tappa il 4 giugno a Torre San Giovanni dove sono attese ben 12 squadre.

unnamed-423

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: