Nazionale, cinque cambi contro il Canada e Cittadini raggiunge i 50 caps

Toronto (Canada) – Conor O’Shea, Commissario Tecnico della Nazionale Italiana Rugby, ha ufficializzato la formazione che domenica 26 giugno (ore 12 locali, le 18 in Italia) affronterà il Canada nel terzo, conclusivo test-match del tour 2016.

Gli Azzurri arrivano all’ultima fatica stagionale dopo aver superato gli Stati Uniti per 24-20 la scorsa settimana a San Jose, in California, che ha fatto seguito alla sconfitta per 30-24 di San Jose contro l’Argentina.

Cinque novità, tutte tra i trequarti, per sfidare i nordamericani che la settimana scorsa hanno strapazzato la Russia, 46-21, e che puntano a vendicare il 23-18 dello scorso settembre a Leeds durante la Rugby World Cup: triangolo allargato con Odiete spostato da ala ad estremo, Esposito e Venditti all’ala, Boni che dopo aver saltato il debutto contro i Pumas per un problema muscolare conquista il suo primo cap facendo coppia in mezzo al campo con Campagnaro.

In cabina di regia, con capitan Gori, prima partenza in maglia numero dieci sotto la guida di O’Shea per Tommaso Allan che prende il posto di Canna, mentre è confermata per intero la mischia di San Jose.

Il CT irlandese dell’Italia conferma la linea-verde di questo tour, con sette atleti nel XV di partenza con meno di dieci caps al proprio attivo e due soli titolari – Gori e Geldenhuys – sopra la soglia delle cinquanta apparizioni, un traguardo che proprio domenica taglierà Lorenzo Cittadini, pilone destro degli Azzurri.

Anche in panchina tanti giovani alle loro prime uscite internazionali, a cominciare dai piloni Panico e Ceccarelli passando per Negri e Jacopo Sarto e Bisegni mentre D’Apice torna in azzurro a quattro anni esatti dal suo ultimo test-match: appena 51 i caps complessivi sulla panchina dell’Italia.

“Nel poco tempo che ho passato con il gruppo – ha commentato O’Shea – è stato un piacere conoscere Citta. Nel corso di questo tour è stato eccezionale in mischia, ma più in generale è stato incredibile in ogni fase di gioco. La sua presenza ha aiutato molto nella gestione di un gruppo di prime linee molto giovani, ed il modo in cui tutti i giocatori guardano a lui è un vero riconoscimento tanto all’atleta che all’uomo”.

“Sono sicuro che, con Tommi (Boni, ndr) alla sua prima partita, il gruppo vorrà rendere speciale il cinquantesimo test di Citta per finire questo tour come ci siamo prefissati di fare, con una vittoria”.

Questa la formazione dell’Italia per il test-match contro il Canada, nono scontro diretto tra le due Nazionali:

15 David ODIETE (Marchiol Mogliano, 6 caps)*
14 Angelo ESPOSITO (Benetton Treviso, 6 caps)*
13 Michele CAMPAGNARO (Exeter Chiefs, 24 caps)*
12 Tommaso BONI (Zebre Rugby, esordiente)*
11 Giovanbattista VENDITTI (Newcastle Falcons, 35 caps)*
10 Tommaso ALLAN (USAP Perpignan, 23 caps)
9 Edoardo GORI (Benetton Treviso, 52 caps)* – capitano
8 Andries VAN SCHALKWYK (Zebre Rugby, 4 caps)
7 Simone FAVARO (Glasgow Warriors, 29 caps)*
6 Maxime MBANDA’ (Rugby Calvisano, 1 cap)*
5 Marco FUSER (Benetton Treviso, 12 caps)*
4 Quintin GELDENHUYS (Zebre Rugby, 65 caps)
3 Lorenzo CITTADINI (Wasps Rugby, 49 caps)
2 Ornel GEGA (Benetton Treviso, 4 caps)
1 Andrea LOVOTTI (Zebre Rugby, 7 caps)*

a disposizione
16 Tommaso D’APICE (Zebre Rugby, 10 caps)*
17 Sami PANICO (Rugby Calvisano, 2 caps)*
18 Pietro CECCARELLI (Zebre Rugby, 3 caps)
19 Sebastian NEGRI DA OLEGGIO (Hartbury RFC, 1 cap)
20 Jacopo SARTO (Zebre Rugby, 1 cap)
21 Guglielmo PALAZZANI (Zebre Rugby, 21 caps)
22 Carlo CANNA (Zebre Rugby, 11 caps)
23 Giulio BISEGNI (Zebre Rugby, 2 caps)

*è/è stato membro dell’Accademia FIR “Ivan Francescato”

i

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger cliccano Mi Piace per questo: