Nuovi significativi appuntamenti per la Franchigia “Costa Toscana” under 18

Nuovi significativi appuntamenti per la Franchigia “Costa Toscana” under 18 impegnata nel proprio percorso di avvicinamento in vista dei campionati ufficiali (torneo élite e campionato regionale). Nella serata di venerdì 16, sul sintetico del ‘Maneo’, di Livorno partita amichevole di un gruppo degli atleti che formano la Franchigia, contro il Rugby Massa, compagine che milita nel campionato seniores di C2 (o C regionale che dir si voglia). Gara combattuta con la formazione della Franchigia in grado di confrontarsi con slancio contro avversari di fisicità superiore. Lo staff tecnico della Franchigia ha potuto valutare le potenzialità ed i concetti sui quali instaurare il lavoro prossimo futuro. Alcuni dei giocatori impegnati venerdì sera sono stati convocati anche per il “torneo Puggelli” disputato nella giornata di domenica 18 a Prato. Al via dell’evento anche Recco, Petrarca Padova A e B ed i padroni di casa dei Cavalieri Prato/Sesto. Ranking quindi molto quotato e banco di prova interessante per la Franchigia, che, come noto, è frutto di un lavoro in sinergia di 4 società (Livorno Rugby, Bellaria Pontedera, Emergenti Cecina ed Amatori Rosignano). La Franchigia ‘Costa Toscana’ sta cercando la propria identità e quell’amalgama fondamentale per giocare a determinati livelli. Le 3 intense partite (tempo unico di 30′) disputate in terra laniera hanno certamente contribuito allo scopo. Nella prima gara, contro il Recco Rugby, partenza feroce della “Costa Toscana” con 3 mete realizzate nei primi 8 minuti (due volte a bersaglio Romano ed una Bientinesi), con tanta pressione e buone trame di gioco. Nel cuore del match, altre 3 mete realizzate da Mangoni, Gianfaldoni ed ancora Romano, condite da 3 trasformazioni di Bientinesi, hanno fissato il finale sul 36-0. A seguire incontro di cartello contro il Petrarca Padova “A”, squadra molto dotata sia tecnicamente che fisicamente, ed infatti la partita ha pienamente confermato le attese con numeri di primo ordine, sia da una parte che dall’altra. Vantaggio di 2 mete per i padovani che riuscivano a sfruttare la loro miglior intesa, ma la squadra toscana non ha mai dato cenni di cedimento ed ha ribattuto colpo su colpo andando in meta con Bitossi e cercando anche di pareggiare o vincere l’incontro. Punteggio finale 12-7 per il Petrarca Padova. In questi 2 incontri i tecnici della Franchigia, Riccardo Squarcini e Cristiano Sturlini, hanno schierato: Mangoni e Marmugi piloni, Minicucci tallonatore, Gianfaldoni e Borghesan seconde linee con Dei e Merani flankers e Piras terza centro, Zannoni e Bientinesi mediani, Vanni e Trumpy alle ali con il triangolo allargato formato da Pellegrini e Del Fiorentino centri e Romano estremo. Utilizzati anche Sanchez, Cicerale, Leoncini, Russo, Vetro, De Libero, Odorisio, Liguori e Bitossi. Nel pomeriggio poi terzo incontro ed ancora contro il Petrarca Padova per una sorta di rivincita, anche se la partecipazione al torneo con 2 squadre permetteva ai veneti di organizzare la formazione sulla base delle loro esigenze tecniche. Altra battaglia all’insegna del più assoluto equilibrio con il pareggio finale 0 a 0 a dimostrazione della parità dei valori in campo. In questo incontro sono scesi in campo: Sanchez, Cicerale, Liguori, Marmugi, De Libero, Dei, Russo, Borghesan, Odorisio, Bientinesi, Vanni, Leoncini, Del Fiorentino, Trumpy, Vetro. Utilizzati anche: Merani, Piras, Zannoni e Pellegrini.

unnamed-57

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: