Padua e Cus Catania si sfidano per il primato in classifica

Padua e Cus Catania di fronte, per giocarsi il primato in classifica e mantenere intatte le chance di vittoria finale. Prima contro seconda, miglior attacco e miglior difesa contro quarto attacco e terza difesa, uniche due squadre ancora imbattute. Se volessimo avere un’idea di quella che sarà la partita che domenica si giocherà al “della Costituzione” di Ragusa, ci basterebbe citare queste statistiche per renderci conto che Padua Rugby Ragusa – Cus Catania sarà qualcosa di più  che una delle partite della terza giornata del campionato di serie C1 di rugby. Ragusani e catanesi si affronteranno, sì per giocarsi il primato in classifica ma anche, soprattutto, per stabilire chi sarà la squadra leader, chi potrà fregiarsi di favorita per la promozione in serie B. Tutto ciò, sia chiaro, lo diciamo noi, da spettatori neutrali, perché i diretti interessati, invece, si nascondono, fanno finta di niente, sminuiscono il valore dell’incontro. Il coach paduino, German Greco: «Abbiamo giocato soltanto due giornate e quindi è presto per iniziare a fare bilanci e a tenere in conto le statistiche. Per questo genere di cose riparliamone tra qualche giornata. Una cosa è però certa: loro stanno un grandino sopra di noi». Dello stesso tenore le dichiarazioni del cusino Carlo Leonardi: «È ancora presto perché la classifica abbia un valore definitivo. Certamente per noi è importante vincere, anche per riscattarci dalla brutta prestazione di domenica scorsa. Non voglio apparire presuntuoso ma il nostro obiettivo stagionale non è segreto e inizia con la lettera “P”». Il Padua giocava in B fino a due anni fa, l’anno scorso c’è stato il Cus. È lecito quindi aspettarsi una partita di livello. Coach Leonardi: «Noi in pratica abbiamo la stessa squadra della scorsa stagione. Nonostante la retrocessione non abbiamo perso nessun ragazzi, l’attaccamento alla maglia che tutti hanno dimostrato di avere mi inorgoglisce, e in più sono arrivati una decina di giocatori provenienti da Nissa, Syrako, Unione delle Aci, Misterbianco e Primavera Roma. Piuttosto mi sorprende in positivo il Padua che, nonostante le assenze, ha collezionato due vittorie nelle prime due giornate. Bravo coach Greco a trovare i giusti rimpiazzi». Greco: «Domenica giocheremo con una squadra molto motivata, che ha una rosa molto più ampia della nostra. Si tratta di due XV che hanno un grande bagaglio tecnico e per questo penso sarà una bella partita da vedere. Noi che la giocheremo, anche se sono preoccupato per la nostra tenuta atletica, e che vinca il migliore». Si affronteranno due squadre giovani e in un certo senso simili, più forti nel reparto arretrato, un po’ meno nel pacchetto di mischia. Nel rugby il pareggio è un risultato raro, ma entrambi i coach non tengono in considerazione tale opzione. «No, i due punti non mi bastano. Vogliamo vincere!». Appuntamento, quindi, per il big match della terza giornata, domenica alle ore 15:30.

padua

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: