Playoff contro il Rugby Napoli Afragola per il CUS Ad Maiora

Sono iniziate le due settimane più importanti della stagione del CUS Ad Maiora Rugby 1951. È infatti tempo di playoff e i ragazzi di coach Lucas D’Angelo li affrontano dopo aver chiuso da capolista la regular season nel girone 1 della serie B. Avversario sarà il Rugby Napoli Afragola, che si è piazzato secondo nel girone 4. L’andata sarà domenica alle ore 14,30 all’Edison Villaggio del Rugby nell’ex area Nato di Bagnoli e il ritorno domenica 28 maggio, al centro sportivo Angelo Albonico.

Il capitano Andrea Merlino, fin dal fischio conclusivo dell’ultima gara della regular season, persa in casa contro il Sondrio, ha messo sull’avviso i suoi compagni:«Mi è venuto istintivo, appena terminato il match e prima ancora di andare a fare il saluto, prendere i ragazzi da parte e chiarire che quel risultato negativo, seppur ininfluente in termini di classifica, ci dovesse servire d’insegnamento. Domenica nell’andata dei playoff non potremo permetterci di commettere gli stessi errori, se non vorremo rischiare di compromettere subito le nostre chance di promozione. La scorsa settimana ci siamo allenati regolarmente e, dopo tre giorni di pausa, ieri abbiamo ripreso la preparazione al campo. Ogni sessione è preziosa per mettere insieme tutti i pezzi del nostro gioco, che possono permetterci di disputare due ottime gare. Stiamo cercando di curare ogni minimo dettaglio. Non capita spesso di avere così tanto tempo per preparare in modo mirato una partita e stiamo facendo il possibile per sfruttarlo al meglio».

L’Amatori Napoli Rugby, presieduta da Diego D’Orazio, è nata nel 1998, come Settore Giovanile del CUS Napoli, ed è stata fondata ufficialmente nel 2002. Ha mantenuto la sua vocazione assolutamente giovanile, tanto è vero che quasi 400 iscritti hanno un’età inferiore ai 18 anni. C’è poi stata una collaborazione con il Rugby Afragola, che quest’anno ha disputato la C1, e si è creata una terza società, chiamata Rugby Napoli Afragola, il cui presidente è Raffaele D’Orazio, scudettato con la Partenope nel 1965 e 1966, che può contare su una Under 16 Elite e una Under 18 Elite, oltre ad altri due team delle stesse categorie che partecipano ai campionati regionali. Gli adulti sono stati veicolati all’interno del Rugby Napoli Afragola, che è dunque il club iscritto alla serie B, anche se gli atleti sono tutti dell’Amatori.

La rosa allenata da Mario Gargano, coadiuvato da Eugenio Mele e Danilo Di Tota, è composta prevalentemente da studenti e ha un’età media intorno ai 21 anni. I più esperti sono i 30enni Marco Aiello, pilone e Gianandrea Dublino, terza linea, e il 27enne Gennaro Iazzetta, terza linea, gli altri elementi sono tutti nati dal 1993 in poi. Dublino e il 21enne pilone destro Adriano Casaccio, entrambi provenienti dalla Partenope, sono le uniche due novità rispetto alla compagine che nella stagione passata ha conquistato la promozione in B. Il fattore campo, su un terreno di gioco più stretto rispetto al regolamentare, è stato per i campani un punto di forza assoluto, essendo rimasti imbattuti in casa, mentre in trasferta hanno subìto tre sconfitte a Colleferro, Civitavecchia e Catania. Per il CUS sarà dunque determinante ottenere un buon risultato in gara-1 in trasferta, per evitare che la serie si complichi subito.

«Mi aspetto una partita di playoff – afferma Merlino – in cui sarà fondamentale l’approccio psicologico giusto, concentrato e allo stesso tempo freddo. Bisognerà non farsi prendere dall’emozione e dalla pressione che l’importanza della posta in palio creerà. Gli avversari avranno molti tifosi che andranno per sostenerli e giocheranno su un campo al quale sono abituati. Cercheranno di sfruttare le loro qualità per incanalare il match sui binari a loro più favorevoli e lo stesso faremo noi. Dovremo calare tutte le carte che avremo a disposizione, perché in queste due settimane si deciderà la nostra stagione. Finora abbiamo disputato un ottimo campionato, dimostrando di poter contare su un gruppo numeroso, che ci ha garantito una notevole costanza di rendimento. Abbiamo raggiunto un primo obiettivo, che era quello di chiudere il girone al comando. Nella sostanza, però, non abbiamo ancora conquistato nulla e ciò che è accaduto finora non conterà nulla se non saremo in grado di finalizzarlo. Tutto, insomma, dipenderà da quello che riusciremo a ottenere nelle prossime due partite di spareggio. Arrivati a questo punto non possiamo certamente nasconderci. È ovvio che l’ambizione e la volontà sono di tornare in serie A e per farlo dovremo portare a casa questi playoff».

Il Settore Propaganda domenica sarà impegnato a Piacenza nel 33° Torneo Internazionale Marco Sanfelici, organizzato dai Lyons nella sede “Cicci Guarnieri” di via Rigolli e allo Stadio Beltrametti di largo Anguissola. I torelli schiereranno una Under 6, due Under 8 e Under 10 e una Under 12. L’Under 14, dopo l’ottimo terzo posto conseguito al 12° Big Challenge – 1° Memorial Simone Sau di Noceto, sarà di scena domenica a Imperia nel Torneo Carletto Oddone, che varrà anche come atto finale del Trofeo delle 4 Regioni.

 

Tags: , , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: