Salento Rugby: trasferta vittoriosa in casa dei Panthers

Seconda giornata di Campionato in Serie C2 e il Salento Rugby affronta i Panthers Rugby Team sul Campo Comunale di Cellamare.  Prima della trasferta gli uomini di coach Alberto Follo sono scesi in Piazza Sant’Oronzo a Lecce con “Nonno Ascoltami”, l’evento di prevenzione e sensibilizzazione sui problemi dell’udito che ha coinvolto nonni e nipoti in una giornata dove anche lo sport era rappresentato grazie ai rugbisti salentini e alla Scuola di Scherma.
I “tarantati” arrivano nel barese forse troppo tranquilli, sentendosi la vittoria già in tasca, e la meta di Gabriele Calò dopo 5 minuti dal calcio di invio non aiuta certo a scrollare di dosso la sufficienza nell’approccio della partita. La trasformazione di Capitan Abbate è fuori e passeranno ben 20 minuti prima del secondo tentativo grazie alla meta di Rago.

Nel primo tempo il Salento Rugby soffre per  la compattezza della mischia barese e per alcuni errori di troppo che non consentono di finalizzare l’incredibile mole di gioco prodotta. Poco prima dello scadere della frazione di gioco, coach Follo è costretto a sostituire l’ala Francavilla per infortunio, entra Serafino.
L’allenatore beneventano, nell’intervallo, da la sveglia ai suoi. Passato appena un minuto del secondo tempo è Domenico Ricciato a schiacciare in meta, la conseguente trasformazione di Abbate è dentro. I salentini si ripetono cinque minuti più tardi. La meta del bonus arriva con Manta che schiaccia dopo una rimessa laterale vinta da un ispiratissimo Tardio che da il la ad una maul avanzante nella 22 dei Panthers. La trasformazione di Abbate è fuori ed il punteggio è di 0 a 22.

Passano altri 5 minuti ed è Calò a schiacciare in meta dopo una percussione centrale, la trasformazione affidata sempre ai piedi del capitano è dentro. Ma il gioco dei salentini non è fluido e gli errori si sprecano. Dalla panchina si da il via alla “girandola” di cambi: Esce De Bello per Conforti e, subito dopo la meta di Luigi Brogno (trasformata da Abbate), Orlandino per Mazzotta e Manta per Panarelli.
Dopo pochi minuti Carlà e Ricciato cedono il posto a Bruno e Giaracuni ed è ancora Luigi Brogno ad andare in meta, trasformazione sempre a cura di Capitan Abbate che non sbaglia. Nel finale di partita i salentini schiacciano in meta altre due volte ma il direttore di gara non convalida e così il match si conclude con il punteggio di 0 a 43 e 7 mete siglate. Incoraggianti sono i risultati ma è da cambiare l’approccio alla partite anche perché, subito dopo la sosta, il Salento Rugby è chiamato ad un duro filotto di partite che potrebbero proiettarlo in testa della classifica.

Contento della prestazione dei suoi coach Desantis:« Nonostante il pesante passivo, faccio i complimenti ai miei ragazzi per la prestazione mostrata soprattutto durante la prima frazione del match. C’è ancora tanto lavoro da far ma siamo sulla strada giusta. Oggi il Salento Rugby ha dato prova della sua confermata esperienza, ma ha avuto saggio delle prime migliorie di questa compagine nel primo tempo;  abbiamo mostrato un buon ordine in campo e superiorità in mischia ordinata. Seguo i Panthers da quasi 2 mesi, e sono certo che potremo toglierci belle soddisfazioni perché i ragazzi hanno un buon margine di miglioramento. Auspico che nel più breve tempo possibile la loro voglia di imparare e di crescere venga premiata con i primi risultati positivi, funzionali a smuovere la classifica – e conclude con parole d’elogio per i salentini –  complimenti ai ragazzi del Salento Rugby  ed al collega Alberto Follo  per la buona prova e l’assoluta correttezza mostrata in campo ed in bocca al lupo per il proseguo di questa stagione.»

Al termine della partita coach Follo tira le somme:« È stata una domenica emozionante su due aspetti ma sotto un unico nome: il RUGBY. I miei ragazzi sono stati fantastici prima in Piazza Sant’Oronzo con l’evento “Nonno Ascoltami “, dove hanno fatto vivere ai ragazzini presenti tante piccole emozioni del nostro gioco come ad esempio la touche e il calcio nelle nostre H. Nell’arco della giornata, grazie soprattutto ai Dirigenti – asse portante della nostra Associazione – che non ci hanno seguito in trasferta, siamo riusciti a trasmettere tanto!» ritornando poi sulla partita di Cellamare «Abbiamo avuto il solito problemi di concentrazione senza riuscire a concretizzare nel primo tempo tutta la mole di lavoro che produciamo. Abbiamo avuto problemi in mischia ordinata e nei punti d’incontro,  però siamo riusciti a portare a casa il nostro bottino. Ottima la prova di Carmine Tardio, per me il migliore in campo, per il resto si deve lavorare meglio. Non possiamo permetterci di arrivare alle partite più importanti poco concentrati e non convinti delle nostre potenzialità!»

Domenica 6 novembre l’A.S.D. Salento Rugby inizierà la consueta raccolta fondi per “Movember”, evento annuale che si svolge nel corso del mese di novembre durante il quale gli uomini si fanno crescere i baffi al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo la prevenzione delle più comuni forme tumorali maschili.

Formazioni
Panthers Rugby Team: 15.Ceglie, 14.Abbracciante, 13.Lisco, 12.Cutrone, 11.Marzano, 10.Gallo, 9.Macina, 8.Del Console, 7.Lasaracina, 6.lbrizio, 5.Loiacono, 4.Celammare, 3.Gassi, 2.Lunare, 1.Crismale.
A disposizione: Magrone, Borrelli, Pastore.
Allenatore: Desantis Francesco
Salento Rugby: 15.Fina, 14.Ricciato (30’ s.t. Giaracuni), 13.Rago, 12.Carlà (26’ s.t. Bruno), 11.Francavilla (38’ p.t. Serafino), 10.Abbate, 9.Lia Alberto, 8.Manta (25’ s.t. Panarelli), 7.Tardio, 6.Calò, 5.Orlandino (22’ s.t. Mazzotta), 4.Gomini, 3.De Bello (10’ s.t. Conforti), 2.Gravina (30’ s.t. Brogno Luciano), 1.Brogno Luigi.
Tabellino
Panthers Rugby Team – Salento Rugby 0-43 (0-7)
Primo Tempo:  5’ Meta Calò Gabriele non trasforma Abbate Ivano, 25’ Meta Rago Fabio non trasforma Abbate Ivano;
Secondo Tempo: 1’ Meta Ricciato Domenico trasforma Abbate Ivano, 6’ Meta Manta Fabio non trasforma Abbate Ivano, 11’ Meta Calò Gabriele trasforma Abbate Ivano, 23’ Meta Brogno Luigi trasforma Abbate Ivano, 36’ Meta Brogno Luigi trasforma Abbate Ivano.

untitled

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: