Si torna all’antico: girone unico per il Giacobazzi Modena Rugby

La serie B torna al passato e cambia formula: non più la divisione in poule e la stagione spezzata in due fasi, ma quattro gironi all’italiana con dodici squadre ciascuno e partite di andata e ritorno.
Il Consiglio Federale ha comunicato composizione e formula del campionato, al via domenica 2 ottobre. Il Giacobazzi Modena Rugby 1965 è stato inserito nel girone 2, insieme a Romagna RFC, Rugby Bologna 1928, Reno Rugby Bologna, Rugby Parma, Amatori Parma, la neopromossa Rugby Jesi, Vasari Arezzo, Cus Perugia (lo scorso anno in Serie A), Florentia Rugby, la neopromossa UR Viterbo e Livorno Rugby.
La formula prevede che le prime due classificate di ciascun girone si affronteranno in un play-off di andata e ritorno (20/21 e 27/28 maggio), che determinerà le quattro promozioni nella serie A 2017/2018. I play-off promozione osserveranno il seguente schema: 2° classificata girone 4 vs 1° classificata girone 1, 2° classificata girone 3 vs 1° classificata girone 2, 2° classificata girone 2 vs 1° classificata girone 3, 2° classificata girone 1 vs 1° classificata girone 4. Scenderanno di categoria le ultime due classificate di ciascun girone.
«Questa è sicuramente la formula più giusta e condivisa da tutte le società, – ha spiegato Enrico Freddi, presidente del Modena Rugby 1965 – la doppia fase non rispecchiava il merito delle squadre nel corso della stagione. Gli avversari? Conosciamo bene le emiliane e il Florentia, le altre sono da scoprire. Si parte tutti alla pari, forse un gradino sopra solo il Rugby Parma e il Perugia. Una cosa è certa: se vogliamo toglierci delle soddisfazioni dobbiamo lavorare tanto e preparaci al meglio in vista dell’inizio del torneo».

unnamed-4

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional