Terza vittoria in tre partite per il CUS Potenza Rugby

Terza partita e terza vittoria per il CUS Potenza Rugby che sul neutro di Santeramo in Colle batte il Rugby Club Granata di Gioia del Colle per 42 a 8. A dispetto del risultato, gli universitari hanno, a tratti, faticato a tessere le trame del proprio gioco, facendo diversi errori soprattutto nell’impostazione della manovra d’attacco.

Eppure il match è iniziato molto bene per i nero verdi che da subito mettono alle corde la difesa granata ma il guizzo finale per marcare manca. Dopo 13 minuti di forcing da parte lucana, ecco il primo squillo: su un attacco dei gioiesi, la difesa sale molto bene facendo perdere agli avversari il controllo della palla, capitan Vincenzo Lotito è abile a recuperare la palla e a involarsi sotto i pali con una corsa di quasi 60 metri; la meta è trasformata dallo stesso Lotito e il risultato va sullo 0 a 7. Come detto però il Potenza pecca d’imprecisione e a risentirne è anche la disciplina; infatti dopo solo 2 minuti, al 15’, i Granata accorciano con un calcio di punizione; 3 a 7. I nero verdi non ci stanno e ritornano ad attaccare a tutto spiano. Le manovre dei leoni sono efficaci e inducono all’errore i Granata che commettono diversi falli; da uno di questi, al 18’, capitan Lotito piazza la punizione del 3 a 10. Il match continua con il Potenza che cerca di imbastire manovre d’attacco e il Granata che cerca di difendersi e contrattaccare. Al 28’ la miglior azione dei lucani che dopo una bellissima azione corale, vanno a segno ancora una volta capitan Vincenzo Lotito; la meta non è trasformata e il punteggio si porta sul 3 a 15. La concentrazione dei nero verdi continua ad essere altalenante, infatti sulla ripresa del gioco, una dormita colossale della difesa, permette ai Granata di andare a meta; quest’ultima non viene trasformata e il punteggio va sull’8 a 15. Dopo la meta i cussini rialzano subito la testa e cercano di portare a segno le proprie manovre ma la difesa dei Granata regge, non senza però commettere falli, l’ennesima punizione, al 34’, è messa tra i pali da capitan Lotito e il punteggio va sull’8 a 18. Il Potenza sfrutta il momento favorevole e solo dopo 4 minuti, al 38’, va in meta con Jari Grippa, capitan Lotito trasforma e il risultato della prima frazione si ferma sull’8 a 25.

La seconda frazione si apre con i Granata che cercano in tutti i modi di riportarsi in attacco e il Potenza che si difende con ordine. Il gioco risulta molto spezzettato anche per via del vento che imperversa sul Casone che fa commettere alle due squadre diversi “in avanti”. Dopo una lunga fase di confronto a viso aperto, ecco che i leoni sfoderano un’azione da manuale che da una touche porta in meta, al 64’, Michele Ligrani, meta non trasformata e punteggio che va sull’8 a 30. Nonostante il punteggio sottochiave, i lucani continuano ad attaccare e il risultato per lo sforzo profuso sono altre 2 mete, al 73’ quella di Alfonso Lombardi, trasformata, e al 76’ quella di capitan Lotito che fa tripletta e fissa il punteggio finale sull’8 a 42.

“Ancora una volta non abbiamo giocato il nostro rugby al 100% – ha dichiarato, a fine partita coach Giovanni Passarella – Siamo stati a tratti imprecisi soprattutto in fase di possesso palla. Le fasi di conquista, soprattutto la mischia ordinata e la touche, hanno funzionato a tratti; bisogna continuare a lavorare duramente perché nel nostro sport i risultati passano, per forza di cose, dal duro lavoro settimanale”.

Domenica prossima il campionato sarà fermo per la pausa relativa all’impegno della nostra Nazionale che, il prossimo 12 novembre, affronterà gli All Blacks all’Olimpico di Roma. Appuntamento a cui i leoni non mancheranno. Il prossimo turno di campionato, invece, vedrà gli Universitari potentini affrontare, al Comunale di Oppido Lucano, domenica 20 novembre, la capolista del campionato, i Draghi BAT, in un match che si preannuncia interessante per Lotito e compagni che faranno di tutto per continuare nella striscia positiva di risultati e per regalare gioie e soddisfazioni a tutti i fan e sostenitori, BCC di Laurenzana e Nova Siri in primis.

Questo il Potenza sceso in campo:

Mussuto (1) – Rado (2) – Esposito (3) – Marsico (4) – Basilio P. (5) – Ligrani (6) – Ianiello (8) – De Rosa (7) – Giordano (9) – Buchicchio (10) – Scavone (11) – Lotito G. (12) – Pergola S. (13) – Grippa (14) – Lotito V. (cap) (15)
A disposizione: Becce (16), Pacella (17), Lombardi M. (18), Bellomo* (19), Benedetto (20), Lombardi A. (21), Giosa (22). (*esordiente)

Risultati e classifica dopo la terza giornata:

Draghi BAT – Amatori Rugby Taranto: 20-5 (3-1)
Rugby Club Granata – CUS Potenza Rugby: 8-42 (1-6)
Kheiron Francavilla – Panthers Modugno: 31-22 (5-4)
Salento Rugby – Falchi Santeramo: 51-10 (9-1)

Draghi BAT: 14 pt.
Salento Rugby: 11 pt. (pen. -4)
CUS Potenza: 10 pt. (pen. -4)
Rugby Club Granata: 8 pt.
Kheiron Francavilla: 5 pt.
Panthers Modugno: 1 pt.
Falchi Santeramo: 0 pt.
Amatori Taranto: – 3 pt. (pen. -4)

Ufficio Stampa
CUS Potenza Rugby ASD

 

Tags: ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: