Umbria Rugby Ragazze: le Donne Etrusche vincono il ricorso, l’8 maggio si (ri)gioca

Doveva trattarsi dell’ultimo impegno stagionale per l’Umbria Rugby Ragazze quello di domani sul campo delle Belve Neroverdi L’Aquila. E invece le ragazze di coach Sergio Depretis dovranno vivere un’appendice al campionato domenica 8 maggio perchè il Giudice Sportivo ha accolto il ricorso delle Donne Etrusche riferito alla partita del 17 aprile (peraltro vinta dalle perugine 8-6). Decisione presa in seguito al secondo tempo giocato dalle ragazze di Terni, Orvieto e Spoleto in 14 e senza il numero minimo di giocatrici in prima linea a causa dell’espulsione del tallonatore Scialdone e all’infortunio di Ginevra Cimino.

“Nel merito – si legge nel referto – la Asd Donne Etrusche Rugby con la propria istanza-ricorso lamenta la non corretta condotta della società avversaria che a seguito del cartellino rosso alla giocatrice n. 2 Sig.ra Chiara Scialdone (prima linea) e dell’infortunio occorso alla n. 16 Sig.ra Ginevra Cimino (prima linea) – uscita al 5° minuto del secondo tempo e sostituita dalla giocatrice n. 17 Sig.ra Samira Giovannini (non di prima linea) – non solo avrebbe dovuto proseguire la gara con mischie no-contest avendo terminato il numero di giocatrici adeguatamente preparate per giocare in prima linea ma anche, di conseguenza, avrebbe dovuto proseguire la gara con una giocatrice in meno non potendo effettuare la sostituzione; inoltre, in occasione delle mischie no-contest avrebbe dovuto spostare una giocatrice dei trequarti in mischia per mantenere il numero di 8 giocatrici in mischia. Tali circostanze non si sarebbero verificate poiché la società Umbria Rugby Ragazze ha proceduto alla sostituzione della giocatrice di prima linea infortunatasi”.

Nella sua nota a referto la società Umbria Rugby Ragazze rileva che “in occasione delle mischie no-contest la propria giocatrice dei trequarti n. 11 si era effettivamente spostata in mischia e che, in riferimento al numero di giocatrici in campo, l’arbitro non aveva intimato alla predetta società di far uscire una giocatrice per proseguire la gara in quattordici come sostiene la reclamante o comunque non aveva impedito la sostituzione”.

Effettivamente, nel proprio referto l’arbitro Sig. Giannattasio ha descritto la dinamica dei fatti senza che “vi possa essere alcun dubbio dando atto di tutti i cambi avvenuti e di aver avvertito entrambe le squadre che, in seguito all’uscita della giocatrice dell’Umbria Rugby Ragazze la n. 16 Sig.ra Ginevra Cimino, la gara sarebbe proseguita con mischie no-contest, verificando il corretto numero di giocatrici in mischia”.

In definitiva il Giudice Sportivo ha accolto l’istanza-ricorsopresentata dalle Donne Etrusche e annullato la partita che verrà rigiocata a Pian di Massiano l’8 maggio.

unnamed-289

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: