Venjulia Trieste spreca e Pordenone vince

Occasione sciupata per l’OFM Lussetti Venjulia Trieste che non riesce a sfruttare la frequente superiorità numerica e si arrende al Rugby Pordenone che vince meritatamente con il risultato finale di 25 a 19.
Un vero peccato perché grazie alla concomitante sconfitta del Conegliano una vittoria odierna avrebbe dato la certezza matematica dell’accesso ai playoff.
Il primo tempo viene dominato dai padroni di casa e solo una coriacea difesa triestina impedisce che il Pordenone dilaghi concedendo solo 2 mete. Gli ospiti provano a ridurre le distanze con i calci di punizione ma il piede di Paris non è preciso come la scorsa domenica ed il primo tempo termina 12 a 0 per i friulani.
Nel secondo tempo il Venjulia entra in campo con tutt’altro piglio e va in meta 2 volte nei primi dieci minuti prima con Pettirosso e poi con Paris pareggiando i conti. Una serie di cartellini gialli condannano il Pordenone a giocare in 12 contro 15 e a quel punto potrebbe sembrare il momento giusto per Trieste per uccidere il match.
Paradossalmente invece, nel momento più difficile, i padroni di casa con grande carattere non solo impediscono ai triestini di marcare meta ma con due calci di punizione allungano sul 18 a 12. Il Venjulia paga cara la sua cronica mancanza di cinismo e sconfortato si butta in attacco alla ricerca della meta della vittoria. Purtroppo la troppa frenesia non aiuta ed anzi un eccesso di egoismo di un giocatore triestino regala un comodo pallone al Pordenone che schiaccia in mezzo ai pali. La meta triestina di Paris in pieno recupero e la conseguente trasformazione di Fassina servono solo ad assicurarsi il punto di bonus difensivo.
Il risultato finale di 25 a 19 premia giustamente il grande orgoglio dei pordenonesi capaci di compattarsi e reagire nel momento di maggior difficoltà.
In classifica poco cambia con il Venjulia sempre terzo a 8 punti di distacco dalla inseguitrice Conegliano. Diventa fondamentale quindi il prossimo appuntamento domenica 18 dicembre in casa del Piave. Una vittoria, oltre a riscattare la brutta sconfitta patita all’andata, assicurerebbe matematicamente l’accesso ai playoff per la serie B.
Formazione: Bencich, Iachelini, Paris, Benevoli, Feltrin, Simonato, Fassina, Cherin, Marchesi, Sponza, Russo, Pettirosso, Fiumara, Esposito, Piattelli.
A disposizione: Savi, Motica, Primieri, Steel, Ghersini, Zubin, Meneghel.
Allenatori: Metz, Pribaz.
Man of the match: Luca Savi

maxresdefault-2

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: