I Lyons Piacenza superano nettamente il Benevento

Sitav Rugby Lyons v U.S. Ottopagine Rugby Benevento 50-7 (31-7)
Marcatori: p.t. 4’ m. Moylan tr. Caporaso (0-7), 16’ mt tecnica Lyons (7-7), 19’ m. Subacchi (12-7), 27’ m. Conti tr. Guillomot (19-7), 35’ m. Vaghini (24-7), 40’ m. Merli tr. Guillomot (31-7); s.t. 5’ m. Bruno (36-7), 14’ Salerno tr. Guillomot (43-7), 27’ m. Masselli tr. Guillomot (50-7).
Sitav Rugby Lyons: Thrower; Via G., Conti (1’ st. Stella), Subacchi (36’ pt. Forte), Bruno; Guillomot, Gherardi (7’ st. Via A.); Masselli, Cissè, Bance (11’ st. Tarantini); Merli, Pedrazzani (11’ st. Benelli); Salerno (25’-29’ pt., 27’ st. Lombardi), Vaghini, Vitiello (22’ st. Cantù). All. Orlandi

U.S. Ottopagine Rugby Benevento: Izzo; Timossi, Ciarla, Casillo, Petrone; Caporaso, Carluccio (22’ st. Pascucci); Passariello (32’ st. Marangelli), Moylan; Pedicini (13’ pt. Ricco), Giangregorio (10’ st. Luciani), Valente (3’ st. Melillo); Botticella, Tretola, Bosco. All. Valente

Arb. Masini

Cartellini: nessuno

Calciatori: Guillomot 4/7 (Sitav Rugby Lyons); Caporaso 1/1 (U.S. Ottopagine Rugby Benevento)

Note: pioggia battente, campo in buone condizioni; spettatori circa 21
Punti conquistati in classifica: Sitav Rugby Lyons 5; U.S. Ottopagine Rugby Benevento 0
Man of the match: Salerno (Sitav Rugby Lyons)
La Sitav Rugby Lyons torna alla vittoria al Beltrametti superando il Benevento con un netto 50 a 7 e non perde il passo della capolista Cus Genova.
Anche oggi i Lyons si sono trovati costretti ad inseguire dopo un avvio di partita in cui a fare la differenza è stato il Benevento. La formazione campana infatti ha trovato la marcatura subito al quarto minuto con Moylan che sugli sviluppi di una touche batte la difesa dei Lyons. I bianconeri però reagiscono e al 16’ travolgono in mischia ordinata gli ospiti e ottengono una meta di punizione che mette in pari i conti. Tre minuti dopo i piacentini si ripetono con Subacchi che in prima fase buca la difesa ospite e conclude la sua corsa tra i pali. Al 27’ un errore dell’estremo campano Izzo permette ai Lyons di trovare la terza marcatura con Conti. I leoni piacentini conquistano il punto di bonus al 35’ con una maul avanzante che permette a Vaghini di schiacciare l’ovale oltre la linea di meta. Prima dello scadere della prima frazione c’è tempo per la quinta meta bianconera, firmata da Merli su un’azione fotocopia cominciata da una touche.
Le squadre vanno negli spogliatoi sul 31 a 7 per i Lyons e quando tornano in campo la sfida continua sulla falsariga del primo tempo. Al 45’ è capitan Bruno a battere la difesa avversaria e raggiungere la meta. I leoni piacentini si ripetono al 54’ con Salerno servito alla perfezione da Guillomot che lo lancia in mezzo ai pali. Poco prima della mezz’ora del secondo tempo è Masselli che con una poderosa azione personale travolge la difesa campana e permette ai Lyons di segnare la meta del definitivo 50 a 7.
I Lyons hanno quindi chiuso il girone di andata al secondo posto dietro al Cus Genova ancora imbattuto. Domenica comincia il girone di ritorno al Beltrametti, con i bianconeri che ospiteranno i Cavalieri Prato.
Il tecnico bianconero Paolo Orlandi è soddisfatto della prestazione, ma comincia già a pensare alla partita di domenica con il Prato: «Noi ci aspettavamo una squadra forte in mischia e un po’ più debole al largo. Per questo ci siamo preparati ad affrontarli in maul e in mischia chiusa. Alla fine il risultato ci dà ragione, ma all’inizio abbiamo sofferto e subìto una meta nei minuti iniziali come ci capita troppo spesso. L’approccio alla partita è buono ma ultimamente abbiamo bisogno di subire una meta prima di cominciare a giocare. Adesso possiamo preparare la partita con i Cavalieri Prato che sono una squadra molto temibile e dovremo farci trovare pronti.»
Sostituito anzitempo per un infortunio, l’autore della seconda meta dei Lyons, Leonardo Subacchi rassicura i suoi tifosi: «Fortunatamente non è nulla di grave, ma solo una botta e potrò presto essere in campo. Per quanto riguarda la partita, ci è già successo in varie occasioni di andare in svantaggio nei minuti iniziali e di essere costretti ad inseguire. Oggi abbiamo reagito bene e questo ci ha permesso poi di vincere con largo margine. Adesso se vogliamo arrivare primi siamo obbligati a non sbagliare più e poi giocarcela in casa con il Cus Genova.»

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: