Il Golfo dei Poeti mette sotto un’altra grande

Dopo la vittoria contro il Lucca mattatore del girone eliminatorio ed una sconfitta di misura con il Firenze 1931 dominatore della Poule promozione il Golfo dei Poeti Rugby Club La Spezia mette la ciliegina su una straordinaria prima stagione assoluta battendo con un chiaro 25-17 il Gispi Prato che nonostante la sconfitta conquista la piazza d’onore e stacca il biglietto per la serie superiore.

I ruggers spezzini partono con la mentalità giusta e mettono fin da subito sotto pressione la linea difensiva toscana con buone giocate alla mano e precisi pick-and-go da parte degli avanti che con martellare incessante iniziano ad incrinare le certezze dei secondi in classifica. Al 15° di gara c’è la prima vera occasione per il Golfo che però non riesce a capitalizzare la touche da ottima posizione, ma il tempo è maturo e sugli sviluppi dell’azione l’arbitro ravvede un mani in ruck del Gispi e Gabrielli sblocca il risultato calciando tra i pali per il 3-0.

Il copione non cambia: il Golfo insiste, conquista una nuova rimessa laterale in ottima posizione e ancora una volta sbaglia la giocata, attacca con gli avanti e difende ogni spazio in modo impeccabile. Il Gispi è forse nel suo momento più difficile, affiora un po’ di nervosismo e un disperato tentativo di chiudere un 3 contro 1 al largo sfocia in un “in avanti” volontario che lascia i toscani in 14 per 10′. E’ il momento delle Aquile, che al 30° minuto riescono finalmente a scardinare la difesa pratese grazie ad una bella linea di corsa di Hall che buca la difesa e appoggia a Trivelli la palla dell’8-0; ci pensa poi il piede di Gabrielli a portare il punteggio sul 10-0 che galvanizza il folto pubblico del Pieroni.

Forse scioccamente appagato da un ottimo inizio il Golfo dei Poeti Rugby Club sbaglia negli ultimi 10′ della prima frazione tutto quello che si può sbagliare: si disunisce, da squadra diventa individualità e la prima sortita pratese nei 22 metri spezzini finisce con una meta in mezzo ai pali grazie ad un azione personale di un ispiratissimo numero 10 poi trasformata per il 10-7 parziale. Il Gispi ora ci crede più del Golfo e continua a pressare, conquistando un calcio di punizione da ottima posizione prima della fine della prima frazione: la mira è buona e si va al riposo sul punteggio di 10-10.

L’attitudine di gara degli spezzini negli ultimi 10′ non piace a Coach Berthomier. Lo spirito del monologo dell’allenatore transalpino durante l’intervallo non ha bisogno di racconti, la foto di Paola Ruggieri dice tutto.

La strigliata serve alle Aquile che rientrano in campo e portano immediatamente Bizzari in meta grazie alla veemenza del pacchetto di mischia che entra nella difesa pratese come una lama nel burro: il 15-10 diventa subito 17-10 grazie ancora una volta al piede di Gabrielli e sia il pubblico sia i 22 in campo iniziano a capire che giocando con la testa giusta la vittoria è a portata di mano.

La partita è in questa fase più equilibrata, la stanchezza inizia ad affiorare e i punti di incontro iniziano ad essere gestiti in modo meno ordinato: è prima il Golfo a concedere un calcio sui 22 per entrata laterale che non viene trasformato e quindi il Gispi che casca in fuorigioco e lascia la piattaforma giusta a Gabrielli per il calcio del 20-10.

Il “sopra break” spaventa i toscani che cercano in tutti i modi di trovare la strada della meta: prima con una pericolosissima azione al largo interrotta da un provvidenziale intercetto difensivo di Galli, quindi con una maul che dagli sviluppi di una touche sui 5 metri prende l’abbrivio giusto e buca la difesa spezzina. Il piede del calciatore pratese è preciso e rimangono 10′ da giocare sull’apertissimo punteggio di 20-17 e con un Gispi Prato che sembra in questa fase più lucido e pronto a battagliare.

A 5′ dalla fine si gioca una mischia a centrocampo per un “in avanti” dei toscani, il pacchetto degli avanti spezzini tallona male, non regge la spinta ed inizia ad indietreggiare in modo preoccupante, Tabi fa uscire la palla in qualche modo per Gelati che riesce a raccoglierla e sceglie il dritto per dritto trovando un bellissimo varco in mezzo al traffico che spalanca la difesa, Hall sostiene e la coppia bianconera gioca il più semplice dei 2 contro 1 di fronte all’incolpevole estremo toscano. A 3′ dalla fine è di nuovo sopra break! Gabrielli stavolta sbaglia, ma il 25-17 è sufficiente e l’incontro si chiude così, con gli spezzini che festeggiano la fine della loro prima stagione ufficiale forti di due vittorie ed una sconfitta di misura contro le prime tre classificate nelle ultime tre giornate ed il Gispi che, nonostante la sconfitta e grazie alla vittoria del Firenze 1931 a Lucca, ringrazia e sale in C1.

Il Golfo dei Poeti Rugby Club La Spezia vuole ringraziare tutti gli sportivi che hanno seguito la squadra nel corso della stagione e, naturalmente, ognuno di quelli che hanno vestito la maglia, portato l’acqua, tenuto le bandierine, fatto le fotografie, curato l’immagine e la comunicazione, pazientato a bordo campo e urlato in tribuna: senza di voi il Golfo non esisterebbe.

Vi aspettiamo l’anno prossimo con le attività giovanili, la prima squadra e il movimento Old. Stay Tuned, The Boys Are Back Town!

Altri risultati della giornata: Lucca Rugby – Firenze 1931: 12 – 59, Florentia Cadetta – Bellaria Rugby: 27 – 0.

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: