Il Livorno sfida il fanalino di coda Arezzo

Anche ottenendo il massimo nelle due (non proibitive) ultime due gare del girone d’andata, il Livorno Rugby difficilmente si laurerebbe campione d’inverno. La squadra biancoverde, che sta viaggiando su ritmi nettamente superiori rispetto alle previsioni della vigilia, occupa la seconda piazza, con 4 punti di ritardo dalla capolista Pesaro, formazione che finora ha sempre vinto. Quella marchigiana è stata l’unica formazione imbattuta contro i labronici (che nelle altre 8 gare hanno ottenuto 8 vittorie e raccolto 35 punti). Sia Livorno sia Pesaro hanno ottenuto tre volte il bonus-attacco. Il distacco tra le due compagini dunque è figlio dello scontro diretto, chiuso (sul ‘Montano’) con il successo, 8-20, per gli ospiti. In queste prime due gare del 2018 (che coincidono con le ultime due uscite prima del giro di boa del campionato), il Livorno Rugby renderà visita al fanalino di coda Vasari Arezzo (il 14 gennaio) e poi (sette giorni dopo) ospiterà il Civitavecchia (terz’ultimo). Impegni contro squadre di bassa classifica anche per il Pesaro (in casa con il Florentia e poi sul terreno del Modena). Al termine della regular season, le prime di ciascuno dei quattro gironi di serie B saranno promosse direttamente. Salto di categoria – con i playoff – anche per tre delle quattro seconde. Il 20 maggio la ‘miglior seconda’ affronterà la ‘peggior seconda’, mentre la ‘seconda seconda’ se la vedrà con la ‘terza seconda’. Le vincenti saranno promosse, mentre le perdenti daranno vita ad un ulteriore spareggio il 27 maggio: in palio un ulteriore posto per la serie A. Tutti scontri ‘secchi’, da disputare in campo neutro. Piccola curiosità: stando alla situazione attuale, il Livorno Rugby (peggiore tra le quattro seconde) incrocerebbe l’Alghero (seconda nel girone 1), mentre l’altra gara metterebbe di fronte Villorba (seconda nel girone 3) e Amatori Catania (seconda nel girone 4). E’ solo una curiosità: la situazione, in tutti i raggruppamenti, a 13 giornate dalla fine, è apertissima. Questa la parte alta della classifica del girone 2, dopo le prime nove fatiche: Pesaro 39 p.; Livorno 35; Bologna e Amatori Parma 31; I Medicei Firenze cadetti 29. Le cinque succitate squadre si giocano le prime due posizioni. Livorno, nelle prime due gare del girone di ritorno, se la vedrà con Firenze (in casa) e Pesaro (in trasferta): in tali due partite coach Marco Zaccagna potrà contare anche sul pilone Bufalini, che finirà il 21 gennaio finirà di scontare la sua squalifica lunga tre mesi. Il girone di ritorno sarà caratterizzato da frequenti pause, osservate in omaggio agli impegni dell’Italrugby nel ‘Torneo delle Sei Nazioni’.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: