Il Livorno vince con il Florentia

Con i suoi giovani e con i suoi giovanissimi, il Livorno Rugby si esalta sotto la pioggia battente, torna alla vittoria, ottiene contro il temibile Florentia il massimo (5 punti) e resta incollato ad una sola lunghezza di ritardo dalla zona playoff.
Al termine di una gara non facile, caratterizzata da un crescendo rossiniano esaltante, culminato con un secondo tempo ricco di spessore, i biancoverdi si sono imposti sui viola gigliati 20-6 (4 mete a 0).
I labronici, in classifica, sono sempre terzi, a ridosso della (attuale) seconda forza del torneo, i Medicei Firenze cadetti che nell’anticipo di sabato si sono sbarazzati 58-10 (10 mete a 2, 5 punti a 0) del fanalino di coda Vasari Arezzo. Non si è giocato, per impraticabilità di campo (ospiti avvisati già venerdì) il big-match tra il Bologna e la capolista Pesaro.
Gli altri risultati della 14° giornata (3° di ritorno) di serie B, girone 2 (tra parentesi i punti validi per la classifica): Civitavecchia-Rieti 28-6 (5-0) (giocata domenica 4 marzo); Romagna-Parma’31 25-16 (5-0); Amatori Parma-Modena 22-18 (1-4). La nuova classifica: Pesaro* 55 p.; I Medicei Firenze cadetto 51; Livorno 50; Bologna* e Amatori Parma 42; Romagna 38; Civitavecchia 30; Rieti 27; Parma’31** 25; Florentia 23; Modena 22; Arezzo 7. *Pesaro e Bologna figurano con una partita in meno. **Parma’31 sconta 4 punti di penalizzazione. Nelle prossime due domeniche, il Livorno Rugby giocherà in trasferta, sui terreni del Modena e dell’Amatori Parma.
Livorno, contro il Florentia, imbottito di ragazzi alle primissime esperienze nel ruvido mondo della serie B. Atleti del ’99 attivi nella Franchigia della Costa Toscana under 20 (e ovviamente tesserati, come squadra di club, per il Livorno Rugby), capaci di inventarsi giocate importanti anche in B. Due delle quattro mete registrate nell’arco del match portano la firma del terza centro Piras, a bersaglio nel primo tempo dopo un’irresistibile avanzata in una mischia in zona d’attacco e, nella ripresa, al termine di una favolosa ed organizzata rolling maul successiva ad una touche.
E’ significativo che la meta-bonus, giunta al 36′ della ripresa, sia stata siglata da un altro elemento del ’99 di sicuro avvenire, il trequarti ala Romano, anche lui protagonista nella Costa Toscana (in questo fine settimana il campionato elite under 20 era fermo). A completare il quadro, la meta d’astuzia (la seconda marcatura dei padroni di casa, quella cioè del definitivo sorpasso) dell’ala Scapaticci, altro giocatore prodotto del floridissimo vivaio biancoverde. Altro dato: coach Zaccagna – date anche le pesanti assenze – ha deciso di assegnare i gradi di capitano e di vice-capitano (che in una squadra di rugby hanno un valore del tutto particolare) a due giocatori del ’97, il seconda linea Scrocco ed il terza ala Gragnani. Insomma, Livorno all’insegna della sana gioventù.
Gara ‘da altri tempi’ disputata sotto il temporale, su un campo fangoso all’inverosimile. Il Florentia, ad onta di una posizione di classifica non particolarmente brillante, ha dimostrato di possedere buoni mezzi. Per mille motivi, il successo ottenuto ‘da Scrocco e compagni’ sui gigliati è prezioso ed importante. Labronici più che mai vivi ed in brillanti condizioni. Le due sconfitte rimediate nei due turni precedenti non hanno certo cancellato le velleità della Zaccagna-band. Cronaca. Lunga la fase di studio, sotto la pioggia. Il valido mediano di apertura (e capitano) ospite Valente sblocca il punteggio con un penalty (0-3 al 15′).
La reazione dei locali è veemente. Il pacchetto livornese è coriaceo e nelle mischie chiuse è nettamente più attrezzato degli antagonisti. Non a caso su ‘carretto’ in un raggruppamento ordinato, giunge la prima meta personale di Piras: 5-3 al 33′. Da lontanissimo, Valente sigla il piazzato del contro-sorpasso: 5-6 al 37′. Valente fallisce un nuovo tiro dalla piazzola: 5-6 all’intervallo. Nella ripresa la pioggia cade in modo meno violento e si apre il raggio di sole sugli scatenati biancoverdi. La meta d’astuzia sulla fascia destra di Scapaticci (8′) consente ai livornesi di mettere nuovamente (e in modo definitivo) il muso avanti: 10-6.
I locali possono contare su un serbatoio più pieno di benzina. Pacchetto dei locali protagonista al 14′, con Piras che chiude oltre la fatal linea un favoloso drive: 15-6. Livorno non può accontentarsi di un successo senza bonus-attacco. E allora ci pensa il neo-entrato Romano ad involarsi sulla fascia sinistra per andare a depositare (36′) sulla bandierina una marcatura che vale il punto aggiuntivo: 20-6. Chi vuole salire in A deve fare i conti con questa squadra giovane e di qualità.
LIVORNO RUGBY – FLORENTIA 20-6
LIVORNO RUGBY: Righetti; Cristiglio, Gigli, Del Bubba (21′ st Bitossi), Scapaticci (15′ st Cafaro); Squarcini, Contini; Piras, Merani (dal 22′ pt al 33′ pt Bitossi) (19′ st Romano), Gragnani Giorgio; Bottari, Scrocco (cap.) (31′ st Marmugi); Tangredi (31′ st Sforzi), Bufalini (31′ st Tichetti), Ciapparelli (11′ st Guidi). All.: Marco Zaccagna.
FLORENTIA: Bini (15′ st Fasano); Cencetti, Zappitelli, Colangeli, Fei; Valente (cap.), Ferrara; Gatta, Baggiani, Timperanza; Zonta, Goretti (19′ st Palandri); Lunardi (25′ pt Ciarammelletti), Palmiotto (13′ st Vicerdini), Vicerdini (28′ pt Chellini). A disp.: Bacci, Martini, Rialti. All.: Luigi Ferraro.
ARBITRO: Antonio Chiarioni di Perugia.
MARCATORI: nel pt (5-6) 15′ cp Valente, 33′ m. Piras, 37′ cp Valente; nel st 8′ m. Scapaticci, 14′ m. Piras, 36′ m. Romano.
NOTE: giornata piovosa, terreno allentato. Nessun cartellino estratto dall’arbitro. Calci piazzati: Valente 2/3. In classifica 5 punti per il Livorno Rugby (che ha vinto ed ha realizzato quattro mete) e 0 per il Florentia (che ha perso con un margine superiore alle sette lunghezze e non ha siglato mete).
 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: