L’Italia U20 vince a Bari, Scozia sueprata nettamente

Bari – Nella quinta giornata del 6 Nazioni Under 20 l’Italia allo “Stadio della Vittoria” di Bari batte la Scozia 45 a 31 centrando il bonus offensivo.

Vittoria ampiamente meritata dagli Azzurrini che hanno condotto nel punteggio per tutto l’arco dell’incontro,  trovando subito la prima marcatura al 3’ su un’apertura al largo concretizzata da Albert Batista. Successivamente è ancora la squadra guidata da Fabio Roselli ed Andrea Moretti a spingere sull’acceleratore andando in meta in una seconda occasione su un drive con il tallonatore Matteo Luccardi. La prima reazione scozzese arriva al 21’ con la segnatura di Dewhirst, ma gli Azzurrini rispondono subito prontamente con la doppia marcatura dell’ala Alessandro Forcucci rispettivamente al 24’ ed al 30’, che con la trasformazione di Rizzi portano l’Italia a condurre 24-7 a meno di dieci minuti dal termine del primo tempo. In chiusura della prima frazione la Scozia accorcia le distanze con il primo centro McDowall che schiaccia in meta l’ovale che trasformato successivamente da Thompson porta le squadre a riposo sul 24-14.

Ad inizio ripresa dopo la prima meta scozzese è ancora l’Italia a portarsi nuovamente avanti facendo esplodere di gioia il folto pubblico presente quest’oggi a Bari, con due mete segnate rispettivamente al 48’ con capitan Lamaro e al 60’ con Fischetti su un’ottima azione corale italiana che consente all’Italia di portare definitivamente a casa la partita. Negli ultimi minuti di match una meta per parte chiude definitivamente una gara sempre condotta in vantaggio dagli Azzurrini sul 45-31.

Vittoria importante per l’Italia che in attesa del risultato dei Dragoni gallesi scavalca proprio la Scozia centrando il quarto posto in classifica.

 

Bari, Stadio della Vittoria – venerdì 16 marzo 2018

6 Nazioni under 20, V Giornata

Italia vs Scozia 45-31 (24-14)

Marcatorip.t.  3’ m. Batista (5-0), 12’ m. Luccardi tr Biondelli (12-0), 21’ m. Dewhirst tr. Thompson (12-7), 24’ m. Forcucci(17-7), 30’ m. Forcucci tr Rizzi (24-7), 34’ m. McDowall tr Thompson (24-14) s.t. 44’ m. Trotter tr Thompson (24-21), 48m. Lamaro tr Rizzi (31-21), 55’ cp Thompson (31-24), 60’ m. Fischetti tr Rizzi (38-24), 77’ m. Fusco tr Di Marco (45-24), 79’ m. Dewhirst tr Thompson (45-31)

Italia: Biondelli; Forcucci (67’ Fusco), De Masi, Mazza; Batista; Rizzi (78’ Di Marco), Crosato (80’ Bacchi); Koffi; Lamaro (cap); Ruggeri (56’ Ghigo); Iachizzi (55’ Canali), Cannone; Mancini Parri (55’ Nocera), Luccardi (78’ Ngeng), Fischetti (67’ Romano)

All.  Fabio Roselli, Andrea Moretti

Scozia: Dewhirst; Trotter (72’ Yawayawa), Strachan, McDowall; Rowe (77’ New); Thompson, Chapman (60’ Boyle); Devante Onojaife; Darge, Hughes, Hodgson, Johnson (78’ Sikes); Richardson (74’ Clements), Cairncross (74’ Walker), Gunn (62’ McBeth).

All. Stevie Scott

Arb. Dan Jones (WAL)

Calciatori: Biondelli (Italia) 0/1, Rizzi (Italia) 4/4, Thompson (Scozia) 5/5, Di Marco (Italia) 1/1

Punti conquistati in classifica: Italia 5, Scozia 1.

Man of the match: Antoine Koffi (Italia)

Note: 5237 spettatori presenti allo Stadio della Vittoria di Bari.

 

LA CRONACA DEL MATCH: Avvio dirompente degli Azzurrini che al 3’ trovano la prima marcatura dell’incontro con l’ala sinistra Albert Batista sugli sviluppi di un’apertura al largo. Michelangelo Biondelli non riesce nella successiva trasformazione: gli Azzurrini a meno di cinque dal termine sono in vantaggio 5-0 sulla Scozia a Bari.

Al 12′ Italia ancora in meta, questa volta con il tallonatore Matteo Luccardi, bravo a concretizzare un drive da touche ottimamente impostato dagli Azzurrini. Antonio Rizzi non sbaglia centrando i pali per il 12-0 azzurro.

Al 21’ la Scozia accorcia le distanze dopo un’azione insistita nei 22 italiani, concretizzando con una segnatura dell’estremo Dewhirst. Il mediano d’apertura scozzese Thompson riesce nella trasformazione, per il 12-7 parziale.

La reazione dell’Italia non tarda ad arrivare, con la terza meta dell’incontro azzurro che arriva puntualmente al 24’ con l’ala Alessandro Forcucci, che concretizza nel migliore dei modi un’azione personale in velocità. Antonio Rizzi non riesce nella trasformazi

Al 30’ arriva anche la quarta meta azzurra che vale il bonus: su un pallone recuperato dall’Italia U20 è ancora l’ala Alessandro Forcucci a trovare la via della meta, che con la successiva trasformazione di Rizzi porta l’Italia a condurre 24 a 7 a meno di dieci dal termine della prima frazione.

La Scozia reagisce e trova la seconda meta al 39’ con il primo centro McDowall, che si inserisce in uno spiraglio lasciato aperto dalla difesa azzurra. Thompson trasforma successivamente per il 24-14 con cui le squadre vanno a riposo negli spogliatoi.

Al 44’ Scozia in meta con l’ala Trotter, che schiaccia in meta alla bandierina su un’azione d’attacco insistita della nazionale guidata da Stevie Scott.

Al 48’ è il capitano azzurro Michele Lamaro ad allungare nello score per l’Italia, con una segnatura realizzata su una ripartenza sul lato destro del campo. Antonio Rizzi è ancora perfetto nella trasformazione, per il 31-21.

Al 55’ la Scozia approfitta di un calcio di punizione concesso dall’arbitro Jones per tornare sotto break sul 31-24 grazie al calcio piazzato del solito Thompson.

Contrattacco azzurro ed Italia ancora in meta: splendida azione corale concretizzata da Fischetti al centro dei pali. Antonio Rizzi trasforma ancora per il 38-24 in favore dei padroni di casa.

Al 78’ è il neoentrato Alessandro Fusco a volare in meta sull’out di destra, chiudendo definitivamente il match in favore degli Azzurrini con la trasformazione di Filippo Di Marco sul 45-24.

Ad un minuto dal termine la Scozia trova la quarta meta con l’estremo Dewhirst che sposta il punteggio sul definitivo 45-31.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: