Livorno e dintorni: i risultati delle giovanili

Lions Amaranto Livorno under 14

Si è deciso nei primi minuti l’incontro valido per la sesta giornata del girone ‘1’ (il raggruppamento con le dieci migliori squadre toscane della categoria) tra le rappresentative under 14 degli Amatori Cecina e dei Lions Amaranto Livorno. Sul campo amico ‘Falchini’ di Rosignano Solvay, i cecinesi, con tre mete ‘a freddo’ (è proprio il caso di dirlo visto il gelido vento e le temperature rigide che hanno caratterizzato questo sabato di inizio dicembre) hanno ben presto scavato un profondo solco (19-0 al 10′) e poi si sono permessi il lusso di amministrare il margine. Gli ospiti, dopo le difficoltà esibite nella parte iniziale, sono cresciuti ed hanno giocato con la consueta generosità, accorciando le distanze (19-5 all’intervallo). L’incontrosi è chiuso sul 26-19 (4 mete a 3). I Leoni, negli ultimissimi giri di lancetta hanno mancato l’occasione per centrare la meta che, se trasformata, avrebbe consegnato il pareggio. Per la volontà dimostrata, per la reazione d’orgoglio e per il continuo possesso, gli amaranto avrebbero meritato di cogliere almeno la parità. Derby della costa agonisticamente intenso: le due formazioni hanno pienamente confermato di possedere mezzi di primo piano per la categoria. Per i Lions in meta i trequarti centro Michelazzi (due volte) e Ferra (una). L’apertura Chelli ha arrotondato con due trasformazioni. In attesa dei rientri degli atleti attualmente acciaccati (sono comunque vicini al rientro Nico Bernini, Matteo Mazzi, Omar Ouhdif, Diego Polese e Nico Quercioli), questi i 18 ‘leoni’ che hanno sfidato il Cecina: Diego Biagi, Giovanni Cerrai, Thomas Chelli, Gabriele Del Pero, Niko Fantozzi, Lorenzo Fappiano, Jonathan Frassinelli, Giorgio Ferra, Lorenzo Giorgi, Cristiano Lunardi (cap.), Paolo Michelazzi, Lorenzo Mura, Lorenzo Pannocchia, Lorenzo Porciello, Nico Quercioli, Cristiano Sagliano, Giulio Tedeschi, Febo Vodicer, Luca Zampini. Allenatori: Emanuele Bertolini e Davide Mantovani. Sabato prossimo (ore 16) sfida casalinga con i Cavalieri Prato/Sesto. Poi domenica (ore 10,30), al pari dei giocatori della prima squadra, degli under 12, 10, 8 e 6, anche gli under 14 amaranto si travestiranno da attori e saliranno sul palco del noto teatro cittadino ‘Quattro Mori’, per la tradizionale (e goliardica) festa di Natale.
 
Costa Toscana under 18
 
Si è deciso nei primi minuti l’incontro valido per la 7° giornata d’andata del campionato elite under 18, girone del centro Italia, tra la Costa Toscana ‘A’ (la Franchigia nata nel 2016 grazie al lavoro sinergico tra Livorno Rugby, Amatori Rosignano, Emergenti Cecina e Bellaria Pontedera) e gli Amatori Parma. La partita si è giocata, in questa fredda domenica di inizio dicembre, sul terreno livornese ‘Maneo’. La sfida si è chiusa sul 14-24 (2 mete a 4). I ducali, oltre al prezioso successo, si sono assicurati il bonus-attacco (5 punti in tutto). Nessun punto per i padroni di casa, che hanno pagato a caro prezzo le gravi assenze, gli infortuni registrati nel corso del match e le difficoltà esibite nei primi giri di lancetta. Gli Amatori Parma iniziano il match con il piede giusto e sbloccano ben presto il punteggio con una meta non trasformata: in tale azione Capozzi, peraltro al suo rientro, rimedia un noioso acciacco e deve abbandonare la sfida. Pochi minuti dopo altre meta degli emiliani, che si issano sullo 0-10. La Costa Toscana ‘A’ non concretizza le occasioni propizie: gli ospiti si difendono con ordine anche all’interno della propria area dei 22 metri. Con la terza meta (stavolta trasformata) i parmensi allungano sullo 0-17. I padroni di casa non ci stanno e con Gesi siglano la prima meta della propria gara. Lo stesso Gesi trasforma: 7-17 all’intervallo. Inizio ripresa di marca livornese. Gli sforzi della Costa Toscana ‘A’ sono premiati con la meta di Piras, che prende palla ai 30 metri e riesce a sfondare il muro difensivo degli antagonisti. Gesi trasforma: 14-17 e sfida completamente riaperta. I locali ci credono e spingono, ma gli Amatori sono cinici e nell’unica azione del proprio sofferto secondo tempo, trovano scoperta la retroguardia ‘nemica’ e siglano la meta-bonus, poi trasformata: 14-24. Per la Costa Toscana ‘A’ una sconfitta amara, con la beffa del mancato appuntamento con (almeno) il bonus-difesa. I locali avrebbero meritato sicuramente di più. Domenica prossima trasferta a Cesena. I giocatori utilizzati contro gli Amatori Parma dagli allenatori Michele Ceccherini, Gianluca Barsacchi e Stefano Gesi: Politano, Bagnoli, Capozzi, Pellegrini, Fabbri, Gesi, Zannoni N., Piras, Pardini, Pini, Ianniciello, Freschi, Andreotti, Mattei, Sanchez, Saylon, Vellutini, Ceccanti, Bagagli.
 
Livorno Rugby under 6
 
Gli under 6 del Livorno Rugby si sono divertiti alle porte di Firenze. Sul campo ‘Querceto’ di Sesto Fiorentino, in una giornata da lupi, sotto la pioggia e in mezzo al freddo, i giovanissimi biancoverdi guidati dall’allenatrice-educatrice Federica Muzi hanno giocato una simpatica gara contro la squadra padrona di casa. Doveva essere un ‘classico’ raggruppamento, ma l’assenza delle altre squadre ospiti hanno spinto gli organizzatori a far giocare un solo incontro. E’ stata una vera e propria festa dello sport. I bambini si sono divertiti con il fango presente sul terreno di gioco. Il loro sorriso e la loro passione per la palla ovale hanno coinvolto i tanti adulti presenti sugli spalti. I piccoli rugbisti della gloriosa società labronica stanno crescendo, sotto ogni aspetto. Quella di Sesto Fiorentino è stata per loro un’esperienza memorabile. I valori propri della palla ovale s’imparano molto presto… Al termine della gara – ovviamente nessuno ha conteggiato il numero delle mete messe a segno e di quelle incassate – tutti infreddoliti ma felici i bambini sono corsi sotto le docce. Questi, in rigoroso ordine alfabetico, i giovanissimi livornesi protagonisti a Sesto: Claudio Benedetti, Giorgio Benetti, Diego Borrelli, Andrea Campo, Suan Catanorchi, Adriano Cosci, Pietro De Leonibus, Duccio Di Domenico, Filippo Fiorentini, Gregorio Ghezzani e Manue Mazzotta.
 
Lions Amaranto Livorno under 12 
 
Ben più delle tre larghe vittorie ottenute nelle tre partite disputate e ben più dell’ingente bottino di mete realizzate, il dato saliente di questa fredda (ma memorabile) domenica di inizio dicembre, per i Lions Amaranto Livorno under 12 è relativa alla soddisfazione nel veder concretizzato il serio lavoro effettuato nel corso degli allenamenti. Stanno crescendo in modo costante tutti gli elementi della squadra. Nel raggruppamento andato in scena sul campo ‘Santa Costanza’ di San Vincenzo, gli scatenati leoncini guidati dall’allenatore-educatore Alessandro Broni hanno messo in vetrina giocate di spessore. Al via del raggruppamento, oltre ai padroni di casa del Rufus ed oltre ai Lions, anche Valdinievole e Lucca. I Lions, confermando quanto di buono evidenziato nella prima parte della stagione, hanno battuto in modo piuttosto largo tutti gli antagonisti. In rapida successione, vittorie per 5-0 (ogni meta in punto) sul Rufus, 13-0 sul Valdinievole e 6-0 sul Lucca. Le 24 mete sono state ottimamente distribuite tra (quasi) tutti gli elementi ruotati. Il miglioramento di tutti i giocatori (nati negli anni 2006 e 2007) è costante. La squadra può togliersi non poche soddisfazioni anche nei prossimi raggruppamenti, gestiti dal Comitato Toscano della FIR, e poi nei vari prestigiosi tornei interregionali previsti a primavera. A San Vincenzo, sono stati schierati: Alice Antonazzo, Filippo Bani, Tommaso Bianucci, Giulio Ciapini, Giacomo Contini, Simone Del Mazza, Niccolò Falleni, Federico Funghi, Diego Giudici, Mattia Longhi, Vittorio Meini, Matteo Paoli, Riccardo Pellegrini, Brian Santana, Davide Santiago Spagnoli, Omar Spagnoli, Edoardo Tonarini.
 
Livorno Rugby under 16
 
Più forte dell’Amatori Parma e più forte del freddo pungente, che non ha risparmiato il campo amico ‘Maneo’ di via Settembrini. Nel quadro della settima giornata del campionato elite di categoria, girone del centro Italia, il Livorno Rugby under 16 ha vinto in modo perentorio, 36-7 (6 mete a 1) contro i temibili pari età emiliani. Successo rotondo e brillante. I biancoverdi hanno messo in cassaforte, già al 2′ della ripresa, il bonus-attacco relativo alle quattro mete realizzate. In classifica, dunque, 5 i punti (a 0) raccolti dagli scatenati labronici. Soddisfatti gli allenatori Igli Borsato e Alberto Pietra Caprina: la loro squadra sta crescendo a vista d’occhio. In questo torneo – non va dimenticato – militano le migliori formazioni under 16 a livello nazionale. Si tratta di un campionato duro, utilissimo per maturare significative esperienze ed essere così pronti – tra non molto tempo – per le aspre battaglie proprie del mondo seniores. Questa la classifica a due turni dalla fine del girone d’andata: Firenze 33 p.; Cavalieri Prato/Sesto 28; Lyons Piacenza/Valnure 25; Modena e Perugia 21; Parma’31 e Livorno 16; Perugia 8; Amatori Parma 6; Reno Bologna 0. Lo schieramento del Livorno Rugby under 16 (nati negli anni 2002 e 2003) in avvio: Piram; Vallati, Barsotti, Cristiglio, Lampugnale; Gesi, Simi; Lavorenti, Tattanelli, Tori; Angiolini, Eliseo (cap.); Ficarra, Nannoni, Nanni. Entrati nel corso del match anche Bernardini, Quaglia, Gragnani, Bargellini, Danti e Strazzullo. Sfida sempre saldamente in mano ai padroni di casa. I biancoverdi sbloccano il punteggio già al 9′ con la meta di Lavorenti trasformata da Gesi. Al 20′ meta di Nanni. Al 25′ meta Simi, condita dalla trasformazione di Gesi: 19-0 all’intervallo. La meta-bonus è siglata al 2′ della ripresa da Tori. I labronici non si accontentano: le mete di Ficarra (al 6′, trasformata da Gesi) e di Piram (al 14′) consentono di toccare il massimo vantaggio (36-0). Nel finale (30′) meta (trasformata) della bandiera dei ducali per il definitivo 36-7.
 
 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: