Livorno: i risultati delle giovanili

UNDER 8
In questa assolata – anche se fredda – seconda domenica del mese di febbraio le due squadre under 8 del Livorno Rugby hanno vissuto, in contemporanea, due raggruppamenti distinti. La formazione di fascia ‘1’, seguita dall’allenatore-educatore Gabriele Biagiotti era ospite del Rufus San Vincenzo, dove si è scontrata con due rappresentative dei padroni di casa ed una degli Etruschi Livorno. I biancoverdi di fascia ‘1’ hanno disputato un girone all’italiana, giocando tre partite: due vittorie contro le compagini padroni di casa ed un pareggio, giunto al termine di una sfida molto combattuta, con gli Etruschi Livorno. La squadra del Livorno Rugby di fascia ‘2’, diretta dall’allenatrice-educatrice Alessia Fraschetti è stata invece ospitata dal Lucca Rugby, insieme ai Titani Viareggio ed al Versilia: anche in terra lucchese i giovanissimi biancoverdi si sono fatti valere capitolando solamente contro i Titani. Il Livorno Rugby under 8 – categoria che coinvolge bambini del 2010 e 2011 – è in costante crescita. Tutti gli atleti labronici stanno interpretando il loro impegno agonistico con il giusto slancio ed il giusto entusiasmo. Il divertimento è alla base del gioco della palla ovale. Squadra ‘1’ (di scena a San Vincenzo) composta da: Giorgio Campora, Filippo Carrai, Filippo Del Moro, Tommaso Del Vivo, Francesco Fiorentini, Simone Frà, Christian Paolini, Lorenzo Savi. Squadra ‘2’, protagonista a Lucca, composta da: Filippo Aspromonti, Gregorio Cecere, Nicolò Compagnone, Lorenzo Danza, Thomas Gennari, Gabriele Mannucci, Pietro Marini, Filippo Tani.

UNDER 10
Pur giocando in trasferta, le due squadre del Livorno Rugby under 10 sono rimaste – entrambe – in questo fine settimana, all’interno dei ‘confini della provincia’. Le due rappresentative biancoverdi si sono messe in grande evidenza, al ‘Castellani’ di Cecina, nel raggruppamento andato in scena nel pomeriggio di sabato 10, e al ‘Falcucci’ di Rosignano, nel raggruppamento svoltosi nella mattinata di domenica 11. La squadra ‘2’, composta in prevalenza da atleti del 2009, al primo anno nella categoria, si è presentata a Cecina con questi giocatori (l’ordine è rigorosamente alfabetico): Massimiliano Agostini, Michael Baggiani, Andrea Bascietto, Federico De Villa, Diego Celati, Romeo Celi, Cristian Isozio, Giulio Lenzi, Massimo Ricciardi, Daniele Tosi. Accompagnati dall’allenatore-educatore Ferdinando Tavella, tali atleti, al ‘Castellani’ hanno vinto tutte le partite del proprio concentramento (di fascia ‘2’). In rapida successione superati il Grosseto 9-0 (ogni meta un punto), il Rufus San Vincenzo 8-1, i Lions Amaranto Livorno ‘2’ 6-2, il Cecina 2-0 ed i Lions ‘1’ 5-2. Ha chiuso imbattuta anche la compagine del Livorno Rugby ‘1’ nel raggruppamento di domenica al campo ‘Falcucci’ di Lillatro, Rosignano. Questi gli atleti (quasi tutti del 2008, al secondo anno in categoria) protagonisti in terra solvaina: Diego Andreotti, Mattia Bartolini, Giano Bianchi, Giovanni Campora, Alessio Desideri, Jacopo Gambogi, Jonny Giorgi, Matteo Orlandi, Diego Padella, Alessandro Quartararo, Aldo Romano, Alberto Saltapari, Riccardo Tozzi. La squadra è stata guida dagli allenatori-educatori Piero Chiesa e Michele Quartararo. Si sono giocate partite di andata e ritorno. I biancoverdi hanno battuto due volte su due l’Elba (8-1 e 4-1) e i padroni di casa (7-1 e 6-0), ed hanno ottenuto contro il Piombino una larga vittoria (7-1) e poi un pareggio (1-1). A livello di rugby propaganda non viene stilata, al termine di ogni raggruppamento, una vera classifica: superfluo sottolineare come, per i risultati ottenuti, i biancoverdi avrebbero vinto sia l’evento di Cecina, sia quello di Rosignano. Tutti gli atleti biancoverdi sono in costante crescita.

UNDER 16
Under 16 del Livorno Rugby sugli scudi. I biancoverdi – classe 2002 e 2003 – in casa, sul sintetico ‘Maneo’, contro i solidi pari età dei Cavalieri Prato/Sesto hanno disputato un match ricco di contenuti. I labronici, allenati da Igli Borsato e Alberto Pietra Caprina si sono imposti 23-17. La partita era valida per la 13° giornata del campionato elite di categoria, raggruppamento del centro Italia. 2 mete per i locali e 3 per gli ospiti: a far pendere l’ago della bilancia dalla parte dei livornesi l’ingente bottino di punti (13) frutto dei calci da fermo. ‘Man of the match’ lo scatenato estremo dei labronici Tomaselli, che ha siglato tutti i punti della sua squadra. I biancoverdi, per la classifica, si sono assicurati 4 punti e sono così restati sul quarto gradino, raggiunti dal Parma’31 che ha ottenuto il massimo (successo e bonus-attacco) nel derby emiliano con il Reggio. I Cavalieri, invece, si devono accontentare di un punto (relativo al bonus-difesa), restano sul secondo gradino e mancano l’occasione di sorpassare la capolista Firenze’31 che a sua volta ha perso a Modena 22-17. Questa la situazione in graduadoria dopo la 4° di ritorno (5 turni alla fine): Firenze’31 57 p.; Cavalieri Prato/Sesto 54; Modena 44; Parma’31 e Livorno 37; Reggio 36; Lyons Piacenza/Valnure 35; Perugia 14; Amatori Parma 12; Reno Bologna 0. Superfluo sottolineare come nel campionato elite siano impegnate le migliori squadre italiane. I biancoverdi si sono presentati con: Tomaselli; Simi, Barsotti, Cristiglio, Piram; Gesi, Meini; Lavorenti, Tattanelli, Tori; Gragnani, Eliseo; Ficarra, Nannoni, Nanni. Entrati anche: Mannucci, Quaglia, Bernardini, Nicastro, Giusti, Lampugnale e Orsini. Tomaselli, con due piazzati (7′ e 9′) scava un primo solco. Espulsione temporanea per un giocatore dei Cavalieri e nuovo penalty di Tomaselli (9-0 al 17′). Ancora l’estremo dei locali protagonista al 23′: sua la meta (e la successiva trasformazione) del massimo vantaggio: 16-0. Gli ospiti accorciano le distanze al 31′ con una meta trasformata: 16-7 all’intervallo. Ancora Cavalieri a bersaglio al 3′ della ripresa: meta non trasformata e sul 16-12 margine dei locali che diventa esiguo. E’ il solito Tomaselli ad incaricarsi di siglare la nuova meta (17′) e la nuova trasformazione del nuovo allungo 23-12. I Cavalieri, con una meta trasformata, si riportano (26′) sotto la distanza del break (23-19) e così, pur sconfitti, portano a casa un punticino. Livorno Rugby under 16 concreti in ogni fase, in chiara crescita di condizione.

 

Tags: , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: