Prosegue la scalata della Rugby Parma

Ancora una vittoria e un’altra posizione in classifica conquistata dai gialloblu di Mono Gutierrez e Leone Larini che si sono imposti meritatamente su un Bergamo 1950 che ha retto per poco più di un tempo con grinta alla pressione parmigiana. La vittoria è stata netta sia per quanto riguarda il punteggio che per il gioco espresso, aggressivo e potente in mischia, veloce e ficcante nelle linee arretrate che hanno senza dubbio tratto giovamento dal ritorno di Federico Ferrari, assente dall’inizio del campionato per motivi di studio. Ancora da migliorare, invece, la disciplina per evitare calci di punizione che regalano agli avversari punti che in alcune occasioni potrebbero fare la differenza.

Al fischio di inizio sono gli ospiti ad avere la palla, ma la difesa di casa avanza conquistando terreno e respingendo i lombardi nella loro metà campo. Al 3′ Trasatti calcia fuori una punizione da posizione angolata. Al 13′ arriva la prima meta con Bersani che sorprende le retroguardia ospite e scarica a Federico Ferrari che segna sulla destra. Sei minuti dopo è Zanichelli a bucare sui 22 e segnare in mezzo ai pali. Grazie ai falli e alle imprecisioni in fase di costruzione che vanificano tutte le iniziative gialloblu, i giallorossi bergamaschi si riorganizzano. Allo scadere, Larini intercetta un bel pallone nei propri 5 metri ma, dopo aver percorso tutto il campo, viene fermato a un pochi passi soltanto dalla linea di meta.

Il secondo tempo sembra partire male, con Cavazzini che deve uscire per un cartellino giallo fornendo agli avversari l’occasione per incassare gli unici tre punti della partita. Al 16′ un calcio di liberazione viene stoppato dalla difesa gialloblu e schiacciato in meta da Zanichelli che però subisce un fallo da cartellino rosso dall’apertura avversaria. Quattro minuti dopo la meta più spettacolare dell’incontro, messa a segno grazie ad una manovra corale della linea arretrata finalizzata da Fontana. A questo punto la partita è segnata, ma le mete di Uriati e Bersani, entrambe in maul, danno la pennellata finale al punteggio.

A fine incontro, per premiare i vincitori e rincuorare gli sconfitti, un terzo tempo superlativo a base di lesso, cotechino con purè e lenticchie, salsicce, torta fritta, formaggi e dolci… un terzo tempo da ricordare, insomma, come soltanto i mitici volontari di Casa Parma sanno organizzare!

Punteggio: 36-3
Arbitro: Signor Meneghini

MAN OF THE MATCH: Federico Ferrari (mediano d’apertura, vincitore del trofeo “Pier Luigi Bersani”)

RUGBY PARMA: Trasatti (25′ st Basso), Agostini, Rosi (10′ st Fontana), Zanichelli (26′ st Gasparri), Faraj, Ferrari F., Larini (26′ st Barbuti), Ferrari D. (20′ st Loreti), Cavazzini (20′ st Appiani), Cardozo, Esposito, Uriati, Zanacca (26′ st Bazzali), De Rosa, Bersani.

MARCATORI:
1° T: 13′ mt Ferrari F. nt, 19′ mt Zanichelli tr Trasatti
2° T: 6′, cp Bergamo, 16′ mt Zanichelli tr Larini, 20′ mt Fontana nt, 26′ mt Uriati tr Zanichelli, 33′ mt Bersani nt

RPR Serie B1415-216

 
 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: