Seconda vittoria casalinga in questo 2018 ovale per l’Arechi Rugby

Seconda vittoria casalinga in questo 2018 ovale per l’Arechi Rugby che, tra le mura amiche del campo “Casignano” riesce a sconfiggere la neopromossa CUS Catania (con la quale ha disputato gli spareggi per la promozione in serie B, ndr) con il risultato finale di 26 a 12.
Ben quattro le mete siglate dai Dragoni, a firma di Cafasso E., Cucco A. e Ferrigno A. più una meta tecnica assegnata dal direttore di gara per falli ripetuti da parte dei catanesi: con questo bottino i Dragoni restano all’ultimo posto in graduatoria di serie B ma a soli 5 punti di distacco dalla penultima, l’Avezzano Rugby (una delle due squadre sconfitte quest’anno, ndr), con la quale sarà lotta all’ultimo punto per evitare il difficilissimo discorso play-out per evitare la retrocessione in serie C1.
Resta la consapevolezza di aver realizzato punti importanti per la rincorsa al sogno salvezza, così come ha annunciato al termine del match il vicepresidente dell’Arechi Rugby, Luca Lambiase: “Onore agli avversari, con i quali abbiamo condiviso un percorso comune per la promozione in serie B lottando punto dopo punto durante la fase promozione della scorsa stagione, ma quest’oggi abbiamo dimostrato di poter valere la categoria a pieno titolo lasciando poco spazio alle iniziative avversarie durante l’intero incontro”.
“Restano due partite da giocare – prosegue Lambiase – ma non dobbiamo perdere la concentrazione perché tutto è ancora in gioco. Abbiamo due partite importanti da giocare ma anche la nostra diretta concorrente, l’Avezzano, non avrà vita facile. Sarà importante giocare queste partite con la stessa grinta di queste ultime partite della stagione, sapendo che il sogno della salvezza non è così lontano come poteva sembrare soltanto un mese fa. Intanto, solo per oggi, ci godiamo la vittoria. Da domani testa alla trasferta di Roma”.
Restano due incontri ancora da disputare: domenica prossima capitan Zizza e compagni saranno di scena a Roma con Roma Olympic, dopodiché l’ultima di regular season si disputerà ancora a “Casignano” con Villa Pamphili.
Vittoria importante della franchigia territoriale under 18 dei Normanni Rugby, di scena al campo “Casignano” per la fase di qualificazione con il Rugby Clan Santa Maria Capua Vetere per l’accesso ai barrage dell’anno prossimo, necessari per poter partecipare al campionato di èlite di categoria under 18. Soddisfatto il presidente dei Normanni, Lucio Radetich: “Bellissima giornata di sport quest’oggi al campo Casignano, con due splendide vittorie. I ragazzi hanno vinto la semifinale di qualificazione ai barrage per seguire il sogno èlite per la prossima stagione, che porterebbe i nostri iscritti a giocare con squadre di ben più ampio respiro rugbistico. Il tutto, ovviamente, condito da un pizzico di rancore legato alla necessità di garantire alla città di Salerno un campo che possa fungere da casa del rugby salernitano, evitando che allenamenti e partite siano perennemente organizzati a brevissima scadenza poiché le strutture polivalenti a disposizione non risultano sufficienti. Una realtà sportiva che ambisce a grandi palcoscenici non può non avere una casa”.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: