Successo della Fulgida Etruschi Livorno sul Mugello

Tre su tre: nella terza partita di poule silver di C2 toscana giocata sul campo amico ‘Tamberi’, la Fulgida Etruschi Livorno ha colto la sua terza vittoria. Stavolta ‘vittima’ dei verde-amaranto è la capolista Mugello. I ragazzi guidati dall’allenatore-giocatore-presidente Carlo Ghiozzi si sono imposti 17-12 (3 mete a 2, 4 punti a 1 in classifica). La Fulgida (che finora in trasferta ha rimediato due sconfitte su due) è sempre seconda e più che mai in lizza per un posto al sole (leggi un piazzamento utile per il passaggio alle semifinali della Coppa delle Province; passano le prime due di ciascuno dei due gironi). La situazione in graduatoria dopo la prima di ritorno (tra parentesi le partite giocate): Mugello (5) 19 p.; Fulgida Etruschi Livorno (5) 16; Galluzzo (4) 10; Cortona (3) 8; Gambassi (5) 3. Anche contro la formazione prima in classifica – che si era permessa il lusso di chiudere il girone d’andata con un filotto di soli successi -, i labronici sono parsi in forma. La qualità del gioco dei livornesi sta crescendo. In questa seconda parte della stagione, la Fulgida sta mostrando buoni numeri in ogni settore ed in ogni reparto. Pur facendo i conti con una prima linea rimaneggiata (peraltro già nel cuore del primo tempo il tallonatore Borella ha dovuto lasciare la contesa per infortunio), la Fulgida ha a lungo tenuto in mano le redini del confronto. Fin dai primi minuti, locali più lucidi degli antagonisti. Al 14′ meta dell’ala Capobianchi, che sfrutta il lavoro dei compagni di mischia, per una marcatura realizzata a ridosso della bandierina: 5-0. Poi (24′) si erge a protagonista l’apertura Recchi, a bersaglio dopo un’azione personale al piede. Il centro De Robertis trasforma: 12-0 all’intervallo, un punteggio che fotografa, anche nelle dimensioni, la superiorità dei verde-amaranto nel corso dei primi 40′. Il massimo divario interno giunge nello scorcio iniziale della ripresa (8′), grazie alla meta del terza linea Petrantoni, che schiaccia dopo un attacco tirato in velocità: 17-0. Alla distanza, la Fulgida accusa la stanchezza. Il Mugello – che può contare su una mischia di spessore per la categoria – aumenta i giri del proprio motore. I verde-amaranto, nel finale, sono costretti a ricorrere alle maniere spicce: cartellini gialli per De Robertis, Ruffino e Petrantoni. In superiorità numerica, gli ospiti accorciano le distanze: 17-5 al 35′. La squadra di Borgo San Lorenzo, all’ultima azione (40′), realizza la seconda meta (trasformata), con la quale riduce ulteriormente il ritardo (17-12) e grazie alla quale conquista il punto relativo al bonus-difesa. La Fulgida, con merito, si assicura 4 punti tutti d’oro nella strada verso le semifinali della Coppa delle Province. Lo schieramento livornese: Sanacore; Capobianchi, Amadori, De Robertis, Berti; Recchi, Bonomo; Ruffino, Petrantoni, Chiarugi (11′ st Nobile); Bonuccelli F. (19′ st Bonuccelli A.), Polimante; Peruzzi, Borella (24′ pt Toncelli), Direse. A disp.: Ghiozzi, Bartoli.

 

Tags: , , ,

 

Autore

Altri post di

 

Commenta su Facebook


 

Commenta sul blog

obbligatorio

obbligatorio

optional


 
 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: